Afghanistan: il leader dell'IS Hafiz Saeed ucciso in un raid aereo

Con Hafiz Muhammad Saeed morti un'altra trentina di jihadisti.

Sabato 11 luglio 2015 - Hafiz Muhammad Saeed, capo dello Stato Islamico in Afghanistan e Pakistan, fino a due giorni fa, dopo l'uccisione di 24 militanti dell'Is da parte di un drone Usa, era dato ancora per vivo, ma oggi i servizi segreti afgani hanno fatto trapelare la notizia secondo cui anche Hafiz Saeed è morto: sarebbe rimasto ucciso in un raid aereo ad Achin, nella provincia di Nangarhar nell’est dell’Afghanistan, nella notte di venerdì 10 luglio. IN totale sarebbero morti una trentina di jihadisti nel corso di questo attacco.

Afghanistan: drone Usa uccide 24 militanti dello Stato Islamico


Giovedì 9 luglio 2015
gettyimages-458251664.jpg

Un drone americano ha colpito e ucciso 24 persone nell'Afghanistan orientale, si pensa che le vittime siano tutti aderenti allo Stato Islamico, che da quelle parti non è ancora considerato una grande minaccia - così come non lo è in Pakistan - ma che sta rapidamente crescendo trovando nuovi affiliati da ex militanti talebani, che stanno entrando a far parte dell'Isis da entrambi i lati della frontiera.

L'attacco del drone aveva come obiettivo un meeting dello Stato Islamico nel Khorasan, un termine antico che si riferisce a un'area che oggi fa parte sia del Pakistan che dell'Afghanistan. Tra le vittime, ci sono anche due importanti militanti che hanno prestato giuramento allo Stato Islamico: Gul Zaman, considerato il vice capo dell'Isis afghano e Shahidullah Shahid, che è stato il portavoce dei talebani pakistani fino a quando, l'anno scorso, non si è unito alle fila dell'Isis.

Il capo dello Stato Islamico afghano, Hafiz Muhammad Saeed, è sicuramente ancora vivo. Non si hanno, in effetti, nemmeno notizie certe di una sua probabile partecipazione a quel meeting. "Per lo Stato Islamico questo è un colpo molto duro, molti militanti uccisi in una volta sola", ha spiegato al New York Times un ufficiale pakistano sotto condizione di anonimato.

Stando alle informazioni raccolte, sulle montagne dell'Afghanistan orientale sarebbero in corso violente battaglie tra i talebani pakistani e gli aderenti allo Stato Islamico, situazione che agevola il lavoro dell'esercito statunitense.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO