Eurogruppo: che cos'è?

Tutto quello che c'è da sapere sulla riunione informale dei Ministri delle Finanze dell'area Euro: le regole, le funzioni, il Trattato di Lisbona, il calendario delle riunioni

Che cos'è l'Eurogruppo?
Tanto per cominciare, l'Eurogruppo è un gruppo informale in cui si riuniscono i Ministri delle Finanze dei paesi che adottano l'Euro. Al momento (luglio 2015), dunque, è composto da 19 Ministri (Austria, Belgio, Cipro, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Portogallo, Slovacchia, Slovenia, Spagna).

Che poteri ha l'Eurogruppo?
In verità non ha alcun potere.

Che funzioni ha l'Eurogruppo?
Ha una funzione consultiva.

Chi è il Presidente dell'Eurogruppo?
A luglio 2015, il Presidente dell'Eurogruppo è il Ministro delle Finanze olandese, Jeroen Dijsselbloem.

Quanto resta in carica il Presidente dell'Eurogruppo?
Due anni e mezzo. Poi viene nuovamente eletto dai membri dell'Eurogruppo stesso.

Che cosa fa l'Eurogruppo?
Il suo compito è quello di assicurare uno stretto coordinamnto fra le politiche economiche ddei paesi membri dell'Euro. Formalmente, si deve anche occupare di promuovere condizioni di crescita economica, di preparare le riunioni degli Euro Summit e di dar loro seguito.

Qual è la storia dell'Eurogruppo?
Inizialmente si chiamava Euro-11. La riunione dei ministri dell'Economia e delle Finanze della zona euro ha cambiato denominazione in Eurogruppo nel 1997. Il primo presidente eletto dell'Eurogruppo è stato Jean-Claude Juncker: era Ministro delle Finanze del Lussemburgo e venne eletto il 10 settembre 2005 a Scheveningen.

Quando si è riunito per la prima volta l'Eurogruppo?
La prima riunione informale dei ministri dell'area Euro si è tenuta il 4 giugno 1998 al Château de Senningen, in Lussemburgo.

Quando si riunisce l'Eurogruppo?
Normalmente, una volta al mese. In situazioni di particolare necessità si può riunire anche più volte.
Online c'è il calendario ufficiale delle riunioni dell'Eurogruppo.

Quali sono i riferimenti normativi dell'Eurogruppo?
La parola Eurogruppo compare per la prima volta nel Trattato di Lisbona, che all'articolo 137 recita: «Le modalità per le riunioni tra i ministri degli Stati membri la cui moneta è l'euro sono stabilite dal protocollo sull'Eurogruppo».

Il rimando è al Protocollo (n.14) sull'Eurogruppo, uno dei protocolli integrativi del Trattato di Lisbona. Ecco il testo integrale.

PROTOCOLLO (n. 14) - SULL'EUROGRUPPO

DESIDEROSE di favorire le condizioni di una maggiore crescita economica nell'Unione europea e, a tale scopo, di sviluppare un coordinamento sempre più stretto delle politiche economiche della zona euro;
CONSAPEVOLI della necessità di prevedere disposizioni particolari per un dialogo rafforzato tra gli Stati membri la cui moneta è l'euro, in attesa che l'euro diventi la moneta di tutti gli Stati membri dell'Unione,
HANNO CONVENUTO le disposizioni seguenti, che sono allegate al trattato sull'Unione europea e al trattato sul funzionamento dell'Unione europea:

Articolo 1

I ministri degli Stati membri la cui moneta è l'euro si riuniscono a titolo informale. Tali riunioni hanno luogo, a seconda delle necessità, per discutere questioni attinenti alle responsabilità specifiche da essi condivise in materia di moneta unica. La Commissione partecipa alle riunioni. La Banca centrale europea è invitata a prendere parte a tali riunioni, preparate dai rappresentanti dei ministri responsabili delle finanze degli Stati membri la cui moneta è l'euro e dai rappresentanti della Commissione.

Articolo 2

I ministri degli Stati membri la cui moneta è l'euro eleggono un presidente per un periodo di due anni e mezzo, a maggioranza di tali Stati membri.

Cos'altro c'è da sapere sull'Eurogruppo?
Grande protagonista nella crisi greca, per la prima volta si è riunito senza uno dei suoi membri, l'allora ministro delle Finanze greco, Yanis Varoufakis, il 27 giugno 2015, e quello stesso giorno ha rilasciato una comunicazione ufficiale senza l'unanimità dei suoi membri. Alla domanda di Varoufakis, se questa fosse una prassi possibile, la risposta ufficiale è stata (in inglese): «The Eurogroup is an informal group. Thus it is not bound by Treaties or written regulations. While unanimity is conventionally adhered to, the Eurogroup President is not bound to explicit rules». (traduzione: «L'Eurogruppo è un gruppo informale. Non è regolato da Trattati o norme scritte. Convenzionalmente si cerca l'unanimità, ma il Presidente dell'Eurogruppo non è legato da regole esplicite).

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO