47 35 Parallelo Italia | Puntata 21 luglio 2015

47 35 Parallelo Italia: proteste in piazza, Riotta contestato, bottiglia lanciata contro Malika Ayane

  • 23.20

    Finisce così la puntata, più vivace che mai.

  • 23.18

    Lanciato una bottiglia sul palco durante l'esibizione di Malika. Che abbandona la scena. Riotta: Malika non meritava questo. Dovete prendere me a bottigliate. È una grande viltà prendersela con chi è venuto qui generosamente a portare arte in questa città. Le strutture pubbliche hanno fallito; comunque noi abbiamo continuato a fare il nostro dibattito. Mi scuso con gli ascoltatori, con gli amici di Napoli, coi nostri ospiti, con Malika Ayane, che ha avuto un brutto quarto d'ora".

  • 23.16

    L'esibizione musicale di Malika Ayane.

  • 23.13

    Microfono a don Pasquale, un parroco di Napoli, che ha creato una società sportiva.

  • 23.10

    L'intervista al Cardinale Crescenzio Sepe, Arcivescovo Metropolita di Napoli: "La crisi del lavoro è la causa delle cause".

  • 23.09

    Per Feltri ai 5 stelle "manca un programma completo", in quanto le coperture finanziarie al reddito di cittadinanza sono "rischiose e ambiziose".

  • 23.05

    Di Maio: "L'immigrazione è un sistema di lucro, chi paghiamo nelle emergenze?"

  • 23.02

    L'intervista a Luigi Di Maio, che spiega che il M55 non crede che Renzi abbia le coperture per i tagli fiscali annunciati.

  • 22.59

    In un servizio si parla di sistemi di intelligenza artificiale.

  • 22.54

    Migliore: "Crocetta deve spiegarci perché si è dimessa Lucia Borsellino". Pubblicità.

  • 22.54

    Prestigiacomo: "Crocetta deve andarsene, la Sicilia sta morendo". Intanto in piazza continua la manifestazione.

  • 22.53

    Crocetta: "Il mio errore è stato farmi condizionare dal non aver una maggioranza nel Parlamento siciliano, avrei dovuto insistere con i primi assessori".

  • 22.52

    Crocetta fa notare che tre procuratori della Repubblica hanno smentito l'esistenza dell'intercettazione pubblica dall'Espresso.

  • 22.49

    Crocetta: "Mi batto per la libertà degli italiani e dei siciliani".

  • 22.46

    L'intervista a Rosario Crocetta. Che spiega perché ha chiesto milioni di danni a L'Espresso e al Fatto quotidiano.

  • 22.44

    Migliore: "Oggi a Napoli non dobbiamo più piangerci addosso, come fatto in passato".

  • 22.40

    Malika Ayane in piazza.

  • 22.37

    In un servizio viene raccontato lo stabilimento Getra Power Spa di Napoli (produce trasformatori elettrici): bilancio attivo, fatturato in crescita.

  • 22.33

    Collegamento da Torino, dalla sede di Treatabit, incubatore di imprese innovative.

  • 22.30

    Migliore nota che Travaglio, direttore del Fatto, partecipa alle manifestazioni del sindaco di Napoli De Magistris, anche lui, come De Luca, in sospeso per la legge Severino. Feltri: "Io non dico che De Luca viola la legge, ma che ha disprezzato la legge, non potrebbe fare il presidente della regione". Prestigiacomo: "È una legge contra personam, contro Berlusconi".

  • 22.29

    Feltri: "De Luca parla di legalità, lui che ha manifestato disprezzo nei confronti della legge".

  • 22.28

    De Luca: "In 2 anni elimineremo le ecoballe, passeremo dalla terra dei fuochi a quella dei fiori".

  • 22.27

    De Luca: "Rischiamo il deserto sociale, stiamo impoverendo il nostro territorio".

  • 22.25

    De Luca sulla legge Severino: "In Italia la merce più rara è il buonsenso, è difficile trovare leggi che tutelino le persone perbene".

  • 22.24

    L'intervista al governatore della Campania Vincenzo De Luca.

  • 22.20

    Prestigiacomo: "Renzi ha cancellato la questione meridionale, lo sviluppo meridionale ormai è affidata solo ai fondi europei".

  • 22.19

    Giugliano da Londra: "La questione meridionale è antica di 150 anni! A Napoli il problema fondamentale è che non esistono grandi opportunità per restare. La classe dirigente in fieri è costretta ad emigrare".

  • 22.16

    In onda un reportage sui quartieri in degrado a Napoli.

  • 22.14

    Feltri: "Dire 'Italiani brava gente' è retorica melassa. Gli italiani non sono tutti brava gente, così come non tutti sono razzisti".

  • 22.11

    Parla un rappresentante di una cooperativa sociale che si occupa di profughi. Cantone: "Servono programmi per superare questo conflitto sociale. L'Italia è sempre stata solidale, i politici dovrebbero smettere di creare odio".

  • 22.07

    Feltri: "Se i greci non escono dall'Euro ci sarà una ragione, c'è un problema complesso da risolvere".

  • 22.06

    Feltri: "In Italia non c'è l'emergenza immigrazione".

  • 22.04

    Salvini favorevole alla tassazione della prostituzione e al riconoscimento dei diritti per gli omosessuali, ma non al matrimonio tra persone dello stesso sesso.

  • 22.02

    Salvini: "Attendo il giorno in cui l'euro crollerà". E rilancia la proposta di flat tax.

  • 22.01

    L'intervista a Salvini.

  • 21.53

    Prestigiacomo: ""Io penso che il ministro Alfano ha fatto male a rimuovere il prefetto. È stato un segno di debolezza dello Stato".

  • 21.52

    Collegamento da Casale San Nicola. I residenti chiedono il presidio continuo delle forze dell'ordine e che il centro di accoglienza abbia un limite temporale.

  • 21.47

    In un servizio si racconta quanto accaduto in periferia a Roma, con i residenti che si sono opposti all'arrivo di alcuni profughi.

  • 21.44

    Migliore: "Serve un reddito minimo garantito". Feltri: "Perché il governo non ci ha mai pensato". Migliore: "Il governo sta pensando ad una misura contro la povertà".

  • 21.38

    Feltri: "La gente non ci crede più che Renzi toglierà le tasse sulla casa"

  • 21.38

    Feltri ricorda che Renzi nel 2013 parlava di Imu come specchietto delle allodole.

  • 21.37

    Riotta fa intendere che è in corso in piazza una sorta di manifestazione di alcuni lavoratori. Uno di loro, probabilmente, ha tentato di salire sul palco poco fa.

  • 21.31

    Tentativo di irruzione in piazza da parte di una persona, bloccata dalla sicurezza.

  • 21.30

    Prestigiacomo prima vuole commentare la notizia di apertura: "La situazione in Libia è gravissima, perché Renzi non agisce in maniera forte?"

  • 21.26

    Si parte dalle nuove promesse di Renzi di riduzione di 50/60 miliardi di tasse in 5 anni.

  • 21.24

    Gentiloni: "Per esperienza dico che non si devono accreditare le diverse rivendicazioni che circolano".

  • 21.22

    Gentiloni: "Dobbiamo cercarli, dobbiamo farlo con l'adeguata riservatezza".

  • 21.20

    Riotta presenta gli ospiti in piazza e in collegamento. Poi lancia l'intervista al ministro Gentiloni sul caso dei 4 italiani sequestrati in Libia.

  • 21.19

    Inizia la puntata.

  • 21.02

    Ci sarà anche il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni.

  • 21.01

    Nel corso della serata spazio all'esibizione canora di Malika Ayane.

srsrbsrbsbrsr.jpg

47 35 Parallelo Italia è il nuovo talk di approfondimento politico di Raitre, condotto da Gianni Riotta. Va in onda ogni martedì sera, per sette settimane. Blogo seguirà l'intera puntata in liveblogging a partire dalle ore 21.15.

47 35 Parallelo Italia | Anticipazioni puntata 21 luglio 2015

47 35 Parallelo Italia: la puntata di stasera andrà in onda da piazza Municipio a Napoli.

Tra gli ospiti di Riotta ci saranno Carla Cantone, segretario generale dello Spi Cgil, Stefania Prestigiacomo, Forza Italia, Gennaro Migliore, Partito Democratico.

Nel corso della puntata saranno proposte le interviste a Matteo Salvini, leader della Lega Nord, a Luigi Di Maio, Movimento 5 Stelle e vicepresidente della Camera dei Deputati, al Cardinale Crescenzio Sepe, Arcivescovo Metropolita di Napoli.

Tra i temi in discussione la condanna da parte della Corte di Strasburgo nei confronti dell'Italia per i ritardi sulle unioni gay. Ma anche i temi riguardanti il lavoro, il fisco e i migranti.

Parallelo Italia lancerà in diretta l'analisi Big Data, sondando le opinioni e gli umori italiani dalla rete e dai new media social.

47 35 Parallelo Italia | Come vederlo in tv e in streaming

Tutte le puntate di 47 35 Parallelo Italia, in onda su Raitre a partire dalle ore 21.15, sono visibili in diretta streaming sul sito ufficiale di Rai. Su Blogo il liveblogging.

47 35 Parallelo Italia | Second screen

47 35 Parallelo Italia ha un sito ufficiale ed ha attivi gli account su Facebook e Twitter

47 35 Parallelo Italia è firmato da Gianni Riotta, Isabella Angius, Gennaro Caravano, Luisella Ratiglia, Vanni Truppi, Riccardo Zambon. A curarlo è Selma Al Mudarris. La scenografia è di Silvana Canofari, il produttore esecutivo è Giulia Lanza. La regia è di Andrea Dorigo.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO