Jihadi John fugge dalla Siria e dallo Stato Islamico

Secondo il britannico Mirror Mohammed Emwazi avrebbe paura di essere ormai inutile e di fare la fine delle sue vittime.

Il terrorista britannico Mohammed Emwazi - noto con il soprannome di Jihadi John e responsabile delle uccisioni di Stephen Sotloff, James Foley, David Haines, Alan Henning e Peter Kassig - sarebbe fuggito dallo Stato Islamico, di cui in questi anni è stato militante occupandosi di numerose decapitazioni apparse in video l'estate scorsa. Negli ultimi mesi, in effetti, non è più apparso in nessuno dei video pubblicato dallo Stato Islamico.

La notizia arriva dal tabloid britannico The Mirror e non ha ancora conferme ufficiali. Secondo il Mirror Emwazi sarebbe scappato e si troverebbe al momento in fuga in Siria. La ragione sarebbe nella pubblicità che ha ottenuto dopo essere stato identificato e la caccia che si è scatenata nei suoi confronti.

In effetti, tra le priorità delle forze britanniche e americane che si trovano in Siria e in Iraq c'è anche la cattura o l'uccisione del 26enne Jihadi John. A far temere per la sua vita il terrorista ci sarebbe anche il fatto che la troppa pubblicità e le sue foto apparse senza maschera avrebbero diminuito il suo valore come assassino dell'Isis.

Emwazi potrebbe essersi unito ad altri gruppi jihadisti nel tentativo di sfuggire alla caccia all'uomo e per la paura che i vertici dello Stato Islamico potrebbero, secondo le parole della fonte interpellate dal Mirror, "abbandonarlo al suo destino o fargli fare la stessa fine delle sue vittime se decidessero che non è più di alcuna utilità".

jihadi-john-01

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO