Riforma PA, via libera del Senato

Con 145 voti favorevoli e 97 contrari il Senato dà il via libera al ddl di deleghe al governo sulla riforma della pubblica amministrazione

blogo_Palazzo Madama Senato

Il Senato ha approvato, in via definitiva, il ddl di deleghe al governo sulla riforma della Pubblica Amministrazione con 145 voti favorevoli, 97 contrari e 0 astenuti. La maggioranza di governo si è schierata compatta a favore del testo, contrarie le minoranze e il nuovo gruppo Ala di Denis Verdini.

Puntuale è arrivato il tweet di Matteo Renzi:

Un altro tassello: approvata la riforma pa #lavoltabuona un abbraccio agli amici gufi.


Il voto finale della Camera al testo che vede il giro di vite sulle dirigenze della PA era arrivato il 17 luglio: stop agli incarichi a vita e via libera ai licenziamenti se l’incarico ricoperto verrà giudicato negativamente. La gestione della Pubblica Amministrazione, quindi, assomiglierà sempre di più a quella delle aziende private. Nel testo approvato quest’oggi è previsto il riordino delle aziende partecipate, dei servizi pubblici locali e uno spostamento delle risorse dal Corpo Forestale dello Stato ai Vigili del Fuoco. E nel testo ci sono anche la digitalizzazione dei servizi, il processo contabile, il taglio delle prefetture e quello delle camere di commercio. Non è invece passato al Senato l’emendamento che voleva introdurre punteggi diversi a seconda degli atenei ai fini dei concorsi pubblici. Il governo presenterà il primo pacchetto di decreti attuativi già al primo Consiglio dei ministri dopo la pausa estiva.

Via | Repubblica

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO