Virus - Il contagio delle idee | Puntata 1° ottobre 2015

Virus | La puntata del 1° ottobre 2015.

  • 23:55

    Nicola Porro intervista Michele Foppiani: "Se a Renzi farebbe bene avere un animale domestico? Renzi sta facendo cose importanti. A noi imprenditori fa bene avere un paese semplice. Serve meno burocrazia. Per aprire un punto vendita, dobbiamo fare troppe cose e per noi è un peso che nel resto d'Europa non vedo. Il Jobs Act? Noi abbiamo regolarizzato 100 persone grazie al Jobs Act". La puntata di stasera termina qui.

  • 23:36

    Tramontano: "Marino dice che va a cercare finanziatori ma non arriva mai un euro". Sabella: "Sono arrivati tanti finanziamenti privati". Sabella: "Marino deve continuare a fare il sindaco per il bene di Roma. La giunta Marino ora non ha più alibi. Bisogna fare e stiamo facendo". Tramontano: "Marino deve dimettersi altrimenti riesce dove non è riuscito Nerone. Renzi tiene Marino perché altrimenti Roma andrebbe ai 5 stelle o a Marchini".

  • 23:26

    Sabella: "Roma è stata infetta da Mafia Capitale ed è infetta dalla corruzione. Abbiamo dovuto fermare e azzerare tutto. Abbiamo fermato le gare dell'ambiente. Mi assumo la responsabilità ma non potevo consentire queste gare". Tramontano: "Mafia Capitale è stata fermata dalla magistratura. Nei due anni di Marino non era cambiato niente. Il merito non è stato loro. La città di Roma è peggiorata in maniera folle. Roma è la barzelletta del mondo". Vediamo un servizio riguardante le spese di Marino.

  • 23:22

    Sabella: "Marino ha incontrato il sindaco di Philadelphia, l'ex sindaco di New York e investitori. Cose normali che un sindaco faccia. Il sindaco ha la possibilità di fare lavori privati come tanti altri politici fanno anche altre cose. A Roma c'è una squadra, la giunta Marino, che sta lavorando benissimo". Tramontano: "Non possiamo prendere in giro i romani".

  • 23:17

    Tramontano: "A Roma succedeva di tutto e Marino era in America". Sabella: "E' stato in America a spese sue". In collegamento c'è il medico Antonio Giordano della Temple University che conferma che il viaggio di Marino è stato pagato dall'università: "Le polemiche sono una cosa ridicola, una sceneggiata. Ci siamo fatti una sonora risata".

  • 23:08

    Sabella: "Il viaggio di Marino aveva altri scopi. Il piano di anti-corruzione è nato grazie alla collaborazione con Bloomberg". Tramontano: "Marino è il vero oppositore di Renzi. Lo sta sputtanando".

  • 23:06

    Sabella: "Ci sono ottimi rapporti tra la Santa Sede e l'amministrazione comunale di Roma. Ci sono stati tanti altri sindaci che sono andati in America tra i quali anche il predecessore". Tramontano: "Non vi dovete nascondere dietro Alemanno. Non è logico andare a trovare il Papa a Philadelphia visto che il Papa è a Roma".

  • 23:02

    Tramontano: "Marino ha addirittura detto al Papa come si doveva comportare. Ha perso il senso della realtà. Marino aveva detto di essere stato invitato dal Papa e di aver viaggiato gratis. E' stato smentito". Sabella: "Marino non ha mai detto di essere stato invitato dal Papa. Marino ha detto di essere stato invitato a Philadelphia. Il viaggio non è stato pagato dal comune di Roma".

  • 22:56

    Sabella: "Se volessimo distruggere Roma, le dimissioni di Marino andrebbero bene. Non possiamo lasciare Roma senza guida in questo momento delicato". Tramontano: "Con Marino, Roma è diventato una fogna. Marino è riuscito a rivalutare Alemanno".

  • 22:54

    Si passa a Il Corpo a Corpo. L'argomento è il viaggio di Marino negli Usa per una conferenza a Philadelphia per l'incontro delle famiglie con Papa Francesco. Gli ospiti sono Salvatore Tramontano e Alfonso Sabella.

  • 22:43

    Giordano: "Le cooperative ci stanno facendo un mare di soldi sugli immigrati. I richiedenti asilo sono tanti perché noi ci mettiamo 12-18 mesi per dare una risposta". Fiano: "Nel 2015, ci mettiamo 6 mesi". Giordano: "Sono sempre troppi".

  • 22:41

    Francesca Parisella è in collegamento da Sant'Angelo Lodigiano, paese dove sono stati collocati 6 migranti. Gli abitanti del condominio e l'ex sindaco sono in agitazione. Fiano: "Vanno misurate le dimensioni del problema. Ho ascoltato problemi più gravi. 6 persone non mi sembrano un problema irrisolvibile". Giordano: "E' il criterio dei prefetti, però, che non funziona".

  • 22:27

    Luttwak: "Il fatto che l'Islam è illiberale di sua natura non vuol dire che noi dobbiamo attaccare". Nicola Porro parla dell'omicidio di un boss degli scafisti in Libia. Vediamo un servizio con le dichiarazioni del generale Mario Mori: "Noi non c'entriamo nulla con l'omicidio in Libia. Non ci credo. Non ragioniamo in questa maniera. Qualcuno, però, ce l'ha attribuito e questo è un rischio". Luttwak: "Mori è un vero professionista. Ciò che ha detto è corretto".

  • 22:19

    Abdelhafid: "Noi abbiamo portato questa comunità fuori dagli scantinati, alla luce del sole". Luttwak: "Nel caso specifico del Qatar, loro permettono la costruzione di chiese per cristiani ma non permettono di mettere un crocifisso. In Svizzera, hanno vietato la costruzione di minareti. Un principio universale è quello della reciprocità che deve essere applicato". Fiano: "Non sono d'accordo. Il principio di combattere l'Islam con la guerra non ha portato a grandi risultati".

  • 22:12

    Va in onda un servizio dedicato al finanziamento del Qatar alle moschee. Abdelhafid: "Noi abbiamo bilanci certificati dalla revisione dei conti. Noi abbiamo tutti i conti in trasparenza". Fiano: "Le moschee costruite con finanziamento locale ed estero devono sempre avere conti trasparenti e tracciabili". Giordano: "Ci sono 4 moschee ufficiali e tutti gli altri sono centri culturali e scantinati che si spacciano per moschee, completamente fuori controllo".

  • 22:02

    Giordano: "E' anche vero però che alcune moschee sono centrali del terrorismo. Dire che ci devono pensare solo le forze dell'ordine non basta". Fiano: "I sermoni in italiano dovrebbero essere fatti in tutte le moschee". Luttwak: "L'Europa ha un grande numero di musulmani. Un grande fenomeno in atto in Francia e in Germania è il Post-Islam, un fenomeno che può bilanciare l'arrivo di islamici".

  • 21:59

    Fiano: "Le forze dell'ordine hanno espulsi decine di Imam prima che ne parlassero i giornalisti. Lo Stato deve garantire la sicurezza. Ad esempio, i sermoni delle moschee devono essere in italiano". Abdelhafid: "I sermoni sono in lingua italiana da 22 anni". Giordano: "Non in tutte le moschee".

  • 21:55

    Giordano: "Stiamo facendo il possibile ma la gestione dell'immigrazione continua ad essere pessima. Questa gestione pessima fa crescere i pericoli". Abdelhafid: "E' compito dello stato italiano, mettere in sicurezza i cittadini. Noi siamo sempre stati al servizio dello stato italiano". Giordano: "Certi Imam dovrebbero essere espulsi prima che lo faccia lo Stato". Abdelhafid: "Non è nostro compito".

  • 21:52

    Luttwak: "In Italia, c'è stata un'entrata completamente incontrollata di persone, provenienti anche dalla Siria, per colpa delle decisioni delle politiche del governo". Fiano: "Noi abbiamo il miglior sistema di prevenzione e contrasto al terrorismo. Questa nostra efficienza sta continuando ma i rischi sono in aumento".

  • 21:46

    In collegamento, ci sono Edward Luttwak e l'Imam di Catania, Kheit Abdelhafid. Va in onda un servizio con le dichiarazioni di Magdi Allam: "L'Italia è il paese più a rischio terrorismo islamico. Le aree più critiche sono nel milanese".

  • 21:38

    In studio ci sono Mario Giordano ed Emanuele Fiano. Giordano: "Noi stiamo già in guerra perché l'Isis sta attaccando. Dobbiamo difenderci e questa è la verità. La politica resta lo spettacolo peggiore". Fiano: "La verità è nel mezzo. Le guerre con obiettivi sbagliati si ritorcono contro. L'occidente e la Russia non hanno idea del futuro della Siria. L'occidente è sotto attacco, questo è vero. Le guerre, però, vanno fatte, conoscendo gli obiettivi e con alleanze internazionali".

  • 21:34

    Va in onda un breve servizio dedicato al terrorismo islamico. L'editoriale di Nicola Porro: "La Russia sta attaccando la Siria. Putin ha detto che se non li fermiamo, verranno loro da noi. L'America ha detto a Putin che sta attaccando male. In questo momento, l'Italia ha come alleato la Russia, quella che sta facendo il lavoro sporco che non sta facendo l'Europa. Sarebbe disonesto dire che noi non stiamo rischiando". Ascoltiamo le dichiarazioni di Laura Boldrini, contraria all'attacco della Russia in Siria.

  • 21:30

    Inizio trasmissione. La puntata di stasera inizia con gli Sgarbi di Virus. Sgarbi parla del concetto di verità e parla di Roberto Saviano e dei suoi presunti plagi contenuti nel libro ZeroZeroZero: "Saviano resta un simbolo ma quello che ha fatto è disonesto anche se nulla è più vero di ciò che è falso".

virus-24-9-15-9.jpg

Virus - Il contagio delle idee è un programma d'approfondimento giornalistico, in onda su Rai 2 ogni giovedì a partire dalle ore 21:10, condotto dal giornalista Nicola Porro.

Il programma, oltre alle interviste con gli ospiti in studio e in collegamento e ai reportage, è composto da una serie di rubriche come il Fact-Checking di Pagella Politica, la Social Room con Greta Mauro, gli Sgarbi di Virus con Vittorio Sgarbi, il Corpo a Corpo e l'intervista di Nicola Porro in chiusura di puntata.

Virus | Rai 2 | Anticipazioni puntata 1° ottobre 2015


Questa sera, andrà in onda la quarta puntata della terza edizione.

Il titolo della terza puntata è Guerre e segreti.

Si parlerà del giallo dell'omicidio di Cesare Tavella a Dacca e di un capo scafista in Libia, dei raid russi e francesi contro l’Isis e del nuovo allarme terrorismo in Occidente, in vista del Giubileo di Roma.

Gli ospiti in studio saranno il direttore del Tg4, Mario Giordano, e il deputato del Partito Democratico, Emanuele Fiano.

Ne Il corpo a corpo, invece, si confronteranno Alfonso Sabella, assessore alla Legalità del Comune di Roma, e Salvatore Tramontano, vice-direttore de Il Giornale, che parleranno delle polemiche riguardanti Roma e il sindaco Marino.

A fine puntata, Nicola Porro intervisterà Michele Foppiani, amministratore delegato di Arcaplanet.

Virus | Rai 2 | Dove vederlo


Virus - Il contagio delle idee andrà in onda questa sera su Rai 2 a partire dalle ore 21:15.

In streaming, il programma è visibile sul sito Rai.tv.

La puntata intera sarà disponibile il giorno dopo sempre sul sito Rai.tv, nella sezione Rai Replay.

Virus | Rai 2 | Second Screen


Il programma condotto da Nicola Porro ha un sito ufficiale.

Virus - Il contagio delle idee è presente anche su Facebook con una pagina ufficiale

La trasmissione ha anche un account ufficiale su Twitter.

Durante la messa in onda del programma, sarà possibile esprimersi a favore di uno dei due ospiti in studio attraverso gli hashtag che verranno comunicati durante la puntata.

Per il liveblogging, invece, il consueto appuntamento è su Polisblog, magazine di Blogo, a partire dalle ore 21:15.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO