DiMartedì | Puntata 6 ottobre 2015

DiMartedì: la puntata del 6 ottobre 2015

  • 00.40

    Finisce la puntata. Alè.

  • 00.39

    Monsignor Pompili: "Nel mondo ecclesiale non c'è un atteggiamento prevenuto nei confronti degli omosessuali. C'è rispetto".

  • 00.38

    Sondaggio.

  • 00.36

    Sul caso Charamsa: "Un prete ha fatto la scelta di non sposarsi, di non vivere la scelta della sessualità. L'amore eterosessuale è aperto alla vita, è fecondo".

  • 00.33

    Monsignor Pompili: "I vescovi hanno esperienza di famiglia, un oncologo fa il medico anche se non ha l'esperienza di tumore".

  • 00.31

    Monsignor Domenico Pompili in studio.

  • 00.28

    In onda un servizio sulle pensioni.

  • 00.28

    Meloni: "Se Renzi è bravo e tira fuori l'Italia tifo per lui, ma non lo sta facendo".

  • 00.25

    Meloni dice che Fratelli d'Italia è pronta a votare anche proposte del Pd.

  • 00.23

    Meloni: "Gli immigrati stanno negli alberghi 4 stelle". Lupi: "Battuta gratuita". La Meloni insiste: "Siamo umani con tutto il globo ma ci siamo dimenticati dei disperati di casa nostra".

  • 00.22

    Il ministro Lupi: "Vogliamo eliminare gli sprechi, cioè gli esami inutili che creano liste d'attesa".

  • 00.21

    Giordano parla di "storyballing" e non di "storytelling".

  • 00.20

    Giordano: "Sono stati messi 208 esami a pagamento, che così ricadono sulle fasce più deboli, si stanno prendendo per i fondelli gli italiani".

  • 00.17

    In un servizio si parla di sanità per i poveri.

  • 00.14

    Meloni: "Gli occhi del governo Renzi non sono sui poveri". E cita la riforma dell'Isee.

  • 00.13

    Lupi: "La povertà la si combatte non con l'assistenzialismo ma producendo lavoro".

  • 00.12

    Lupi: "Senza imprese e lavoro la povertà aumenta. Il settoredella nautica è uno di quelli che ha patito di più la crisi dopo la manovra Monti".

  • 00.09

    Meloni, Lupi, Schianchi in studio, Giordano in collegamento. In un servizio si parla del Salone della nautica.

  • 00.01

    Viene riproposta la copertina di Maurizio Crozza della scorsa settimana. Poi, tra gli ospiti, Giorgia Meloni.

  • 23.54

    Augias: "A me Renzi non piace, ma la sua capacità di sfondamento può rompere la crosta di 20 anni di immobilismo".

  • 23.52

    Augias: "L'immagine di Verdini che canta in tv è quella di un Paese il cui livello di acculturazione è basso".

  • 23.50

    Augias commenta: "È l'immagine dell'Italia più degradata. L'Italia ha bisogno di una riforma, che abolisca il bicameralismo perfetto".

  • 23.50

    Le immagini del caos avvenuto in Senato negli scorsi giorni.

  • 23.47

    Augias: "Non sono credente, sono ateo; ma sono profondamente innamorato di Gesù".

  • 23.43

    Augias su Charamsa: "La scelta del momento, quando si apre il sinodo, dimostra che c'è una tattica".

  • 23.41

    Augias: "Papa Francesco vorrebbe fare innovazioni nella dottrina, ma deve essere cauto. È circondato da molti nemici, non può rischiare di farsene altri".

  • 23.38

    Corrado Augias in studio. 'Le ultime 18 ore di Gesù' è il suo ultimo libro.

  • 23.17

    Floris visita con Piero Angela il Foro di Cesare.

  • 23.10

    Cottarelli: "Se la crescita è stimata a 1,5%, la riduzione del deficit di mezzo punto è quello che un economista può aspettarsi".

  • 23.07

    Giordano: "Tagli alla sanità ce ne sono, il fondo aumenta, ma saranno tagliate 208 prestazioni".

  • 23.06

    Giordano: "L'altro giorno c'erano 48 auto blu per il ministero dell'Interno a Catania. Non si riesce a intervenire". Cottarelli non si sbilancia: "Abbiamo dati che si fermano a dicembre 2014".

  • 23.05

    Cottarelli: "Prima della fine dell'anno dovranno arrivare decreti di tagli, vedremo come influenzeranno la spesa". Rizzo sulle Province: "Non sono state cancellate e hanno aumentato le tasse".

  • 23.03

    Giordano: "Abbiamo avuto più rapporti noi che Ilona Staller, altro che rapporti sulla spending review".

  • 23.01

    Carlo Cottarelli e Mario Giordano in collegamento. In studio Rizzo.

  • 22.58

    In onda un servizio sugli enti inutili.

  • 22.56

    Brunetta: "Renzi è un imbroglione politico". E aggiunge: "Renzi punta sulla riforma del Senato che non servirà assolutamente a niente".

  • 22.53

    Brunetta: "Renzi fa le cose che suonano bene. Non è vero che ha fatto 300 mila posti di lavoro in più. La metà (i nuovi) sono a tempo determinato. Nel resto d'Europa il miglioramento dell'economia è molto più consistente".

  • 22.48

    Brunetta: "La pressione fiscale è aumentata di due decimali l'anno scorso. Gli 80 euro dati Renzi li ha coperti con altre tasse".

  • 22.48

    Brunetta: "Nel Def c'è scritto che la pressione fiscale nei prossimi tre anni salirà; Le tasse calano solo se si eliminano le clausole di salvaguardia".

  • 22.47

    Brunetta: "È vero che l'Italia ha il segno più, ma è l'ultima in Europa".

  • 22.47

    Brunetta: "Non è vero che scendono le tasse. Non ci sono le condizioni oggi in Italia per far scendere le tasse. Renzi racconta storie non vere".

  • 22.46

    In studio Renato Brunetta, Alessia Calessi di Libero e Battista.

  • 22.40

    Alfano: "In Siria dobbiamo evitare di fare qualcosa che poi ci torni contro".

  • 22.40

    Il ministro Alfano: "Siamo in guerra contro il terrore, l'Isis è un criminale megalomane. In Iraq già ci siamo, siamo già operativi. Il bombardamento in Iraq è solo una ipotesi, va discusso con gli alleati. E si deve passare dal Parlamento".

  • 22.36

    Il ministro: "Non sarà tagliata la spesa sulla sanità".

  • 22.34

    A proposito dell'abolizione della tassa sulla prima casa, Alfano: "L'Imu la vogliamo togliere per tutti. Diciamo a Renzi di non dare retta alla sua minoranza interna che vuole fare distinguo. La tassa sulla prima casa è per noi una questione imprescindibile".

  • 22.33

    Battista: "Le cose sono migliorate, timidamente, lo dicono i numeri".

  • 22.33

    Come usare i soldi in caso di taglio alle tasse.

  • 22.32

    Sondaggi.

  • 22.32

    Alfano: "Non si possono tagliare le tasse con la mano destra e rimetterle con la mano sinistra".

  • 22.30

    Fusani: "Se ho un televisore non devo essere obbligata a guardare la Rai".

  • 22.30

    Alfano: "Assoelettrica dice che non si può mettere il canone in bolletta? Le leggi non le fa Assoelettrica!".

  • 22.28

    Alfano insiste: "Stiamo diminuendo il canone Rai!". Battista: "Lei risponda alla domanda 'perché si paga?'.

  • 22.27

    Battista: "Perché devo pagare come tassa per forza l'intrattenimento del sabato sera di Rai1?".

  • 22.27

    Alfano: "La manovra è in deficit? È migliorato il rapporto deficit/pil e così usiamo quel margine per abbassare la spesa pubblica".

  • 22.26

    Alfano: "Il governo Renzi finora ha diminuito spese e tasse".

  • 22.22

    Alfano: "Il canone diminuisce, è una bella notizia!". In onda un servizio sulla manovra (da 27 miliardi) per il 2016.

  • 22.21

    Alfano precisa: "Il canone Rai in bolletta si farà per il 2016".

  • 22.20

    Alfano: "Il canone Rai in bolletta si farà, ma non sono certo si farà nella legge di stabilità prossima".

  • 22.20

    Claudia Fusani, Pierluigi Battista e il ministro Alfano in studio.

  • 22.12

    Le tasse più fastidiose.

  • 22.09

    In un servizio si parla di bollette.

  • 22.07

    Trefiletti: "Chi ha fatto questa proposta non l'ha fatta per il bene della Rai". Francesca Schianchi de La Stampa: "Chicco Testa sostiene questo governo". Testa: "Il mio sostegno non verrà meno".

  • 22.06

    Trefiletti: "Va benissimo che il canone costi di meno e che venga pagato da tutti. Ma non mi sta bene che le famiglie che non usano un servizio lo debbano pagare".

  • 22.04

    Testa elenca 5 problemi relativi alla proposta del canone tv in bolletta.

  • 22.02

    Rizzo: "Si paga per un servizio pubblico, ma perché? Dobbiamo ripianare il buco della Rai?"

  • 21.59

    Trefiletti: "Se non ho l'apparecchio televisivo il canone non va pagato!".

  • 21.58

    Trefiletti: "Per leggere la bolletta elettrica serve il manuale dei geroglifici".

  • 21.58

    Giordano: "Il canone tv nella bolletta elettrica è una follia".

  • 21.56

    La Del Santo spiega chi è tenuto a pagare il canone.

  • 21.55

    Ospiti Chicco Testa, Sergio Rizzo, Laura Del Santo, Rosario Trefiletti in studio e Mario Giordano in collegamento.

  • 21.49

    Di Battista: "La Rai è totalmente asservita al governo".

  • 21.48

    Di Battista: "Renzi ha lottizzato la Rai, con la nuova legge la Rai sarà in mano al governo"

  • 21.44

    In un servizio si racconta chi a Treviso si arma per difendersi.

  • 21.44

    Di Battista: "Se il reddito di cittadinanza non si fa non è per i costi ma perché non c'è volontà politica".

  • 21.42

    Di Battista: "Roma negli ultimi 30 anni è stata male amministrata anche perché la politica è scesa a compromessi col malaffare".

  • 21.41

    Un servizio racconta il degrado di Roma.

  • 21.37

    Di Battista: "A Verdini serve un sostegno per i suoi processi. E oggi dichiara che è disposto a votare la riforma della giustizia".

  • 21.35

    Di Battista: "D'Anna e Barani sono due miserabili. Verdini è indecente ed è stato scelto da Renzi". E mostra il titolo de l'Unità di qualche anno fa.

  • 21.34

    Razzi: "Berlusconi non lo lascerei mai, neanche per tutto l'oro del mondo. L'amicizia conta di più".

  • 21.32

    Alessandro Di Battista in studio. Il parlamentare M5S conferma che il voto di scambio esiste ancora oggi in Italia.

  • 21.26

    Crozza-Renzi: "L'Italia bombarderà Rai3. Ah, no scusate, l'Isis! Vabbè, sempre di terrorismo si tratta!"

  • 21.23

    In studio il ministro Alfano, convinto che Ncd sia ancora oggi "determinante" per il governo. Tra gli altri ospiti Alessandro Di Battista del M5S.

  • 21.20

    Abracadabra baby.

giovannif

Andrà in onda stasera a partire dalle 21:10 una nuova puntata di DiMartedì, il talk show di La7 condotto da Giovanni Floris, che seguiremo in liveblogging su Blogo.

DiMartedì | Anticipazioni puntata 6 ottobre 2015

DiMartedì: tra gli ospiti l'ex commissario per la revisione dei conti pubblici Carlo Cottarelli

All'interno della puntata i sondaggi Ipsos di Nando Pagnoncelli. In chiusura la visita al Foro di Giulio Cesare con Piero Angela.

DiMartedì | Maurizio Crozza

crorr

In apertura di puntata la tradizionale copertina satirica di Maurizio Crozza.

DiMartedì | Come vederlo in tv e in streaming

Tutte le puntate di DiMartedì, in onda su La7 a partire dalle ore 21.10, sono visibili in diretta streaming sul sito ufficiale di La7. Su Blogo il liveblogging.

DiMartedì | Second screen

DiMartedì ha un sito ufficiale ed ha attivi gli account su Facebook e Twitter.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO