Virus - Il contagio delle idee | Puntata 8 ottobre 2015

Virus | La puntata dell'8 ottobre 2015.

  • 23:57

    La puntata di stasera termina qui.

  • 23:55

    Nicola Porro intervista Giorgio Squinzi: "I sindacati, per l'impostazione che hanno, sono un freno per il paese. Il sindacato ideale dovrebbe rendere più competitive le aziende. Ci sono sindacati con i quali è difficile colloquiare. Le aziende familiari devono essere capaci di reinvestire tutto il denaro che generano per far crescere l'azienda. La mia famiglia ha fatto così. Non abbiamo mai staccato dividendi in famiglia. Abbiamo sempre reinvestito tutto. Siamo un paese talmente complicato dal punto di vista burocratico che non riusciamo ad esprimerci al meglio delle nostre qualità. Il Jobs Act è stato un primo passo per individuare le riforme che vanno fatte ma facciamole fino in fondo. L'esperienza di Confindustria mi ha intrigato moltissimo ma quando sono in azienda è un'altra cosa".

  • 23:34

    In questo servizio, ascoltiamo le dichiarazioni di Graziella Quattrocchi: "Avrei voluto che lo Stato avesse pagato il riscatto per mio fratello Fabrizio. Forse non ci fu il tempo". Albanese: "Se alcuni rapimenti avvengono in altri paesi, non c'è lo stesso interesse mediatico". Sallusti: "Il caso Quattrocchi avrebbe dovuto aprire gli occhi sui rischi che si corrono, andando in quei posti ma non è stato così". Magris: "Vige l'obbligo dei training particolari richiesti dalle assicurazioni prima di partire all'estero per giornalisti e cooperanti". Albanese: "Il mondo del volontariato rappresenta il valore aggiunto della nostra società". Sallusti: "Ogni riscatto pagato aumenta il numero di armi".

  • 23:27

    Magris: "E' inutile continuare a ragionare se è giusto o non è giusto pagare il riscatto. Si può ragionare dopo sul modo in cui si può risarcire lo Stato". Sallusti: "Negli Stati Uniti, un privato può pagare il riscatto. In questo modo lo Stato non finanzia il terrorismo". Albanese: "Ma lo Stato siamo noi".

  • 23:24

    In collegamento c'è Sabrina Magris: "La vita umana va salvata. Paghiamo i riscatti perché è possibile seguire il flusso di denaro e arrivare ai terroristi". Sallusti: "E' fantascienza. Se si smette di pagare, nessuno sequestrerà più". Albanese: "E' possibile monitorare i flussi di denaro".

  • 23:18

    Albanese: "C'è un accanimento nei confronti di Greta e Vanessa. Hanno sbagliato perché non si sono preparate a sufficienza. Mi auguro che il loro errore possa servire ad altri. Non criminalizziamole. In questo paese, spendiamo miliardi per il mal governo". Sallusti: "Difendo la sacralità della vita umana delle persone che verranno uccise per colpa di quel riscatto pagato. Uno Stato non deve finanziare il terrorismo. I governi non ammettono i riscatti perché non si possono giustificare".

  • 23:15

    Sallusti: "Per salvare una vita umana, ne moriranno altre". Albanese: "La società occidentale non si accanisce sul traffico di armi. L'Isis non si regge solo sui riscatti".

  • 23:13

    Inizia Il Corpo a Corpo. L'argomento è il presunto riscatto pagato per liberare Greta e Vanessa. In studio ci sono Alessandro Sallusti e Padre Giulio Albanese. Sallusti: "La bugia di Gentiloni è una bugia grave. I riscatti non si devono pagare perché si finanzia il terrorismo". Albanese: "Le missioni non si improvvisano. Bisogna prepararsi prima di partire. Quando si lavora in queste zone, si sa in partenza che tutto potrebbe succedere. Il valore della vita umano è sacrosanto".

  • 23:06

    Migliore: "Lo svuotacarceri non c'entra con i rapinatori". Va in onda un servizio dedicato ai familiari dei due rapinatori uccisi a Ercolano. Fassina: "Il problema non è il gioielliere che porta la pistola, il problema è la sua insicurezza che lo porta ad armarsi. Bisogna potenziare le forze dell'ordine e poi c'è il problema del lavoro e dello sviluppo". Zancan: "Continuerò a portare avanti questa lotta. Chi si difende dai delinquenti non può andare in galera".

  • 22:58

    Migliore: "Non si deve generalizzare sulla provenienza etnica. I criminali devono essere presi per quello che fanno e non per il luogo da dove provengono". Zancan: "Le forze dell'ordine devono essere tutelate".

  • 22:53

    In collegamento c'è Roberto Zancan, il gioielliere del caso Stacchio. Zancan: "Da 9 anni, difenso la mia incolumità e quella dei miei dipendenti. Chi ci governa non sta facendo nulla per la sicurezza". Migliore: "Stiamo lavorando per la sicurezza. Il lavoro sarà sempre più difficile". Zancan: "Dobbiamo prendere esempio dagli americani che sono tutti armati?".

  • 22:48

    Fassina: "E' ovvio che se ti trovi davanti un uomo armato, ti difendi. E' anormale il fatto che un commerciante sia costretto ad andare in giro armato per difendersi. Il problema fondamentale è questo. Il gioiellere è indagato per eccesso di legittima difesa ma non è stato condannato". Migliore: "Si può valutare la modifica della legge della legittima difesa". Lezzi: "Non ci dovrebbe essere leggerezza perché comunque ci sono due persone morte". Belpietro: "Dobbiamo pensare di più alle persone spaventate".

  • 22:45

    Migliore: "Nell'ultima legislatura, i fondi per le forze dell'ordine sono stati aumentati". Lezzi: "Le risorse sono state tagliate anche in quest'ultimo anno". Francesca Parisella è in collegamento da Ercolano: alcuni cittadini sono dalla parte del gioielliere che ha sparato.

  • 22:40

    Vanno in onda due servizi dedicati alla sicurezza nelle città. Migliore: "A Ercolano, i magistrati hanno decapitato i vertici della camorra. Il gioielliere è la persona che sta più male in questo momento. Uno dei due banditi apparteneva ad un clan. Questo governo sta dando più risorse alle forze dell'ordine, soprattutto nei territori più minacciati". Lezzi: "E' un clima esasperato. Non ci sono vittime e non ci sono carnefici. Negli ultimi anni, le forze dell'ordine hanno risparmiato 5 miliardi. Ci sono stati solo tagli".

  • 22:23

    In collegamento c'è Stefano Fassina. Fassina sull'Atac: "Anche i lavoratori sarebbero d'accordo nel non scioperare. L'Atac, durante la giunta Alemanno, è stata infestata da persone che hanno influito sulla qualità del servizio. La giunta Marino è dovuta intervenire anche in maniera brutale". Belpietro sui musei: "La colpa è delle regole che non sono state applicate. I cittadini vedono manifestazioni e scioperi ingiustificati e la rabbia sta montando". Fassina: "Non mi risulta che ci sia un'indisponibilità dei sindacati a rivedere le regole riguardanti il Giubileo".

  • 22:16

    Cusenza: "Abbiamo avuto un'operazione politica che è fallita completamente e che rischia di fare il bis alle prossime candidature. Chi l'ha detto che tutti sono capaci a fare tutto? Marino è una lezione per la politica italiana. Al momento, il partito favorito per Roma è il Movimento 5 Stelle". Va in onda un servizio dedicato ai disservizi nei musei di Roma.

  • 22:12

    Belpietro: "Buzzi era un iscritto del PD. La campagna elettorale di Marino è stata finanziata dalla cooperativa di Buzzi. Marino ha conosciuto Buzzi. Marino ha raccontato piccole e grandi bugie". Migliore: "Buzzi è stato un cancro all'interno del PD e noi abbiamo posto rimedio. La destra non ha fatto la stessa cosa con Gramazio e Alemanno". Cusenza: "Si va verso il Giubileo con le condizioni peggiori. L'unica garanzia che abbiamo è Gabrielli".

  • 22:05

    Migliore: "E' vero che ci vogliono le persone giuste. Una di queste persone è il senatore Esposito che ha fatto dimettere il presidente arrestato del municipio e che ha portato le ruspe per le spiagge libere". Lezzi: "Non dovete avere paura di richiedere la fiducia ai cittadini. Abbiamo perso molto tempo. Roma non è governata". Migliore: "Voi avete chiesto gli scontrini e non avete chiesto quello che abbiamo fatto bene noi". Lezzi: "Diverse proposte del M5S sono state accettate e non attuate".

  • 22:00

    Migliore: "Il codice degli appalti è stato migliorato". Lezzi: "In Italia, le leggi ci sono, eppure si infrangono. Servono le persone giuste. Mi auguro che i romani mettano alla prova il M5S".

  • 21:58

    Migliore: "Probabilmente si voterà nel giorno dell'Election Day. Anch'io sono rimasto sconcertato dai comportamenti personale di Marino ma il PD ha difeso la discontinuità". Lezzi: "Il M5S, in questi due anni, ha proposto tantissime soluzioni. Noi siamo soddisfatti per aver portato bene a termine il nostro obiettivo ma il vero obiettivo è governare Roma. E' inevitabile associare il governo nazionale a Roma".

  • 21:54

    Va in onda un servizio dedicato alle spese di Marino. In collegamento c'è Virman Cusenza. Cusenza: "Marino paga il conto di una gestione claudicante. La pagina delle note spese è la più dolorosa per Marino. I disastri di Roma risalgono a molto tempo fa e Marino ha comunque compiuto qualche sforzo per migliorare la situazione". Belpietro mostra la prima pagina di Libero: "Dimissioni per finta, Marino affossa Renzi". Belpietro: "Marino è una mina che esplosa tra le mani di Renzi. Le elezioni di Roma potrebbero essere la prima grande sconfitta di Renzi".

  • 21:42

    Belpietro: "Mafia Capitale è nata con Buzzi coccolato dalle giunte di sinistra. Il malaffare ci fu anche con Alemanno ma è nato prima". Lezzi: "Mafia Capitale è stato lo specchio dell'alleanza tra centrosinistra e centrodestra. Il Movimento 5 Stelle era il partito di cui Mafia Capitale aveva più timore". Vediamo le immagini del video delle dimissioni di Ignazio Marino.

  • 21:35

    In collegamento c'è Maurizio Belpietro. Belpietro: "Marino era finito da settimane. E' successo che è stato tenuto in piedi perché Marino non se ne voleva andare ma voleva andarsene solo in cambio di qualcosa, Marino minaccia di tenere in scacco il comune di Roma per ancora altri 20 giorni". Migliore: "Sono allibito dai alcuni comportamenti personali del sindaco ma non bisogna fare di tutta l'erba un fascio. Mafia Capitale si è consolidata con Alemanno sindaco".

  • 21:32

    In studio ci sono Gennaro Migliore e Barbara Lezzi. Migliore: "Marino si è dimesso. La vicenda si è conclusa. Nei prossimi 20 giorni, non ci sarà nessuna verifica. Marino è stato il sindaco che ha portato le carte a Pignatone che ha poi scoperchiato Mafia Capitale". Lezzi: "Il M5S ha chiesto le dimissioni di Marino perché è sempre stato curioso il fatto che lui non sapesse nulla. Doveva richiedere subito la fiducia dei cittadini, Marino si è dimesso grazie al M5S".

  • 21:28

    La puntata inizia con l'editoriale di Nicola Porro: "Non è detto che Marino si dimetterà. Le dimissioni possono essere ritirate entro 20 giorni. Quanto sono vere queste dimissioni?". Va in onda un servizio dedicato alle dimissioni del sindaco di Roma.

  • 21:26

    Inizio trasmissione. La puntata inizia con gli Sgarbi di Virus. Sgarbi: "Renzi è un mago perché ha fatto sparire Marino solo per aver mangiato insieme alla moglie. Neanche con l'amante ma con la moglie! Il prete omosessuale deve rispettare la castità esattamente come il prete eterosessuale".

virus-1-10-15-6.jpg

Virus - Il contagio delle idee è un programma d'approfondimento giornalistico, in onda su Rai 2 ogni giovedì a partire dalle ore 21:10, condotto dal giornalista Nicola Porro.

Il programma, oltre alle interviste con gli ospiti in studio e in collegamento e ai reportage, è composto da una serie di rubriche come il Fact-Checking di Pagella Politica, la Social Room con Greta Mauro, gli Sgarbi di Virus con Vittorio Sgarbi, il Corpo a Corpo e l'intervista di Nicola Porro in chiusura di puntata.

Virus | Rai 2 | Anticipazioni puntata 8 ottobre 2015


Questa sera, andrà in onda la quinta puntata della terza edizione.

Il titolo della quinta puntata è Ottobre Rosso.

Si parlerà del braccio di ferro sulla riforma della rappresentanza sindacale e della disciplina sugli scioperi, alla luce dell’aggressione ai manager di Air France nella sede parigina della società.

Gli ospiti in studio saranno il senatore del Movimento 5 Stelle, Barbara Lezzi, il deputato del Partito Democratico, Irene Tinagli, il direttore del quotidiano Libero, Maurizio Belpietro, il direttore de Il Giornale, Alessandro Sallusti, e il deputato di Sinistra, Ecologia, Libertà, Giorgio Airaudo.

A fine puntata, Nicola Porro intervisterà Giorgio Squinzi, presidente di Confindustria.

Virus | Rai 2 | Dove vederlo


Virus - Il contagio delle idee andrà in onda questa sera su Rai 2 a partire dalle ore 21:15.

In streaming, il programma è visibile sul sito Rai.tv.

La puntata intera sarà disponibile il giorno dopo sempre sul sito Rai.tv, nella sezione Rai Replay.

Virus | Rai 2 | Second Screen


Il programma condotto da Nicola Porro ha un sito ufficiale.

Virus - Il contagio delle idee è presente anche su Facebook con una pagina ufficiale

La trasmissione ha anche un account ufficiale su Twitter.

Durante la messa in onda del programma, sarà possibile esprimersi a favore di uno dei due ospiti in studio attraverso gli hashtag che verranno comunicati durante la puntata.

Per il liveblogging, invece, il consueto appuntamento è su Polisblog, magazine di Blogo, a partire dalle ore 21:15.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO