Elezioni 2008: la colonna sonora

È da poco finito Sanremo, con la vittoria dei due semi sconosciuti Ponce-Di Tonno. Ma all’orizzonte si prospetta una gara canora molto più interessante e coinvolgente. No, non parlo né di Little Tony né di Loredana Bertè, bensì di Silvio Berlusconi e Walter Veltroni. I due protagonisti delle prossime elezioni hanno da poco cominciato il loro personale Festival di Sanremo.

Da una parte Veltroni che ha scelto personalmente l’inno della sua campagna elettorale: “Mi fido di te” di Jovanotti. Dall’altra parte Berlusconi che è impazzito per una canzone scritta per lui da Andrea Vantini. Il titolo? “Meno male che Silvio c’è”.
La canzone di Jovanotti, per volontà dello stesso Veltroni, aprirà tutti gli appuntamenti del suo Partito Democratico.

Una canzone perfetta, a suo dire, per rappresentare quello di cui gli italiani hanno bisogno: fidarsi di Lui, il grande Walter, l’uomo nuovo. Lo stesso Lorenzo Cherubini, autore della canzone, si dice contento e soddisfatto della scelta. "Tutti sanno che ho stima di Veltroni. Il fatto che abbiano scelto "Mi fido di te" mi fa piacere perché è una canzone che parla di partecipazione e di apertura al futuro".

Ben più singolare, come al solito, la scelta di Silvio Berlusconi. Quasi per caso, poco tempo fa, l’on. Brancher, di Forza Italia, gli ha fatto ascoltare una canzonetta simpatica e poco impegnata che gli era giunta tra le mani. Immagino che alle parole “Presidente, questo è per te: meno male che Silvio c’è!” il Cavaliere abbia fatto uno dei suoi soliti sorrisi.

Quale migliore colonna sonora per la sua nuova campagna elettorale? Quale migliore canzone per soddisfare il suo ego smisurato? Ed ecco che la canzone scritta da Andrea Vantini è stata scelta come nuovo inno di Forza Italia, con grande sorpresa e orgoglio del suo stesso autore, che l’ha scritta un po’ di tempo fa in difesa del suo Silvio, demonizzato, come al solito, dai comunisti.

L’ho scritta di gesto, in un quarto d’ora, dopo aver visto alla televisione una puntata di Sciuscia ( il programma di Michele Santoro ) che demonizzava il Cavaliere. Un massacro che mi ha indignato e provocato, per impulso, la reazione di scrivere in versi qualcosa in difesa di Silvio.Mi fido di te o Meno male che Silvio c’è?

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO