Virus - Il contagio delle idee | Puntata 15 ottobre 2015

Virus | La puntata del 15 ottobre 2015.

  • 23:56

    La puntata di stasera termina qui.

  • 23:48

    Nicola Porro intervista l'attore Pierfrancesco Favino: "In Suburra, interpreto un politico corrotto. Un personaggio di fantasia! Suburra è un film su una realtà avvenuta ambientato nel 2010-2011. Roma ha una caratteristica particolare: se scavi, trovi. Non si può ridurre tutto comunque su Roma. Quando ci occupiamo di Mafia Capitale, chissà quante altre mafie stanno nascendo. Roma la amo sempre. Siamo su un tesoro pazzesco che non riusciamo a valorizzare".

  • 23:31

    Gasparri: "Ci vorrebbero politiche fiscali che dovrebbero difendere la natalità e la famiglia. Non si può basare il sistema previdenziale sull'immigrazione". Kyenge: "Oltre 2.300.000 lavoratori danno 4 miliardi alle casse dello Stato". Gasparri: "Fermeremo questa legge al Senato e la abrogheremo con un referendum". Kyenge: "Chi cresce e nasce in Italia deve essere italiano. Finalmente l'Italia è pronta".

  • 23:25

    In collegamento c'è Mohamed Rmaily: "Sono cresciuto in Italia e mi sento italiano. Non sono ancora cittadino italiano per motivi burocratici". Gasparri: "Non ha bisogno della legge nuova per diventare italiano". Kyenge: "Nel caso di Mohamed, c'è la mancanza di un casellario giudiziale che a soli 3 anni non poteva avere".

  • 23:20

    Kyenge: "L'Italia sta investendo sul proprio futuro". Ascoltiamo alcune dichiarazioni della Boldrini sulla cultura dell'accoglienza. Kyenge: "Io sono sempre stata sulla stessa linea di Boldrini. Chi non nasce in Italia, c'è lo Ius Culturae per chi arriva in Italia prima dei 12 anni". Gasparri: "E' una legge aggirabile. L'accoglienza in Italia ha raggiunto i limiti".

  • 23:17

    Gasparri: "L'Italia non è un paese razzista. Noi siamo un paese democratico e non c'è reciprocità". Kyenge: "Quando non ci sono contenuti, si passa agli attacchi".

  • 23:14

    Gasparri: "In Italia, lo Ius Soli già esisteva. All'età di 18 anni, si può diventare cittadino. E' una norma demagogica che rischia di attirare ancora più stranieri, un incoraggiamento per venire in Italia". Kyenge: "Sono orgogliosa. Ho festeggiato per questa legge. L'Italia ha fatto una scelta giusta e sta investendo sul futuro. Stiamo andando verso una società più inclusiva. Parliamo di persone che vivono regolarmente in Italia e pagano le tasse".

  • 23:11

    Nicola Porro lancia Il Corpo a Corpo di questa sera che riguarderà lo Ius Soli e lo Ius Culturae. In studio ci sono Maurizio Gasparri e Cecile Kyenge.

  • 23:04

    Ascani: "I bandi servono per premiare l'associazione migliore". Briatore: "Non vedo gli estremi per arrestare una persona". Nicola Porro intervista Carlo De Romanis: "Io fui il primo firmatario della sfiducia di Fiorito e non me ne sono mai pentito. La famosa festa risale a due anni prima dei fatti. Io sono stato prosciolto da tutte le accuse che Fiorito mi fece. L'accusa era di aver usato fondi pubblici per la festa. I soldi li avevo messi io. La festa non c'entrava nulla con lo scandalo".

  • 22:57

    Ascoltiamo l'intercettazione tra Mario Mantovani e Massimo Garavaglia. Ascani: "Sono garantista ma l'idea di Salvini, secondo la quale l'associazione va aiutata perché ha conoscenze, non è giusta". Civati: "E' una storia che ci fa ragionare sulla questione burocrazia". Ascoltiamo le dichiarazioni di Salvini a riguardo: "L'assessore Garavaglia ha la coscienza pulita. E' un'evidente attacco politico alla Lega".

  • 22:52

    Ascani: "La pubblica amministrazione deve continuare ad esistere e non deve essere un peso". Va in onda un servizio dedicato alle tangenti in Sanità nella regione Lombardia.

  • 22:47

    Briatore: "E' un caso estremo ma di casi estremi in Italia ce ne sono tanti. All'estero, prima dei controlli, la gente ti avvisa e ti aiuta. E' un collaborare per fare meglio. In Italia, i controlli hanno lo scopo di farti chiudere. L'Italia è un paese ingessato per colpa della burocrazia. Perché lo Stato non dà i musei ai privati? Lo Stato non li sa gestire". Ascani: "La pubblica amministrazione deve funzionare. La cultura deve essere pubblica e non privata". Briatore: "La cultura è pubblica ma bisogna fornire un servizio".

  • 22:41

    Nicola Porro intervista Elena Guidotti, imprenditrice di Lucca, racconta la propria storia: "Un mio socio ha pulito un tappetto d'ingresso, portando il tappeto fuori nella strada. I vigili urbani, chiamati da un privato, sono arrivati nel negozio. Dopo due mesi, è arrivato un verbale strano: il tappeto non si poteva lavare su suolo pubblico. Mi è arrivata una multa di 77 euro. Li abbiamo pagati ma è una multa talmente ridicola che ne stiamo discutendo".

  • 22:33

    Ascani: "Gli 80 euro sono 80 euro in meno di Irpef per milioni di italiani. La pressione fiscale, quindi, si è abbassata". Civati: "Se si riducono le tasse, mantenendo i servizi, io sono sereno. Ma in questa manovra non c'è lotta alla disuguaglianza".

  • 22:23

    Ascani: "Io credo che questo governo stia facendo quello che era nel programma di Bersani. Non credo che il PD abbia tradito l'idea di un'Italia più giusta". Civati: "Io sono stato eletto con il programma di Bersani. Io sono uscito dal PD con grande dispiacere e sto all'opposizione perché quel programma è stato tradito". Va in onda un servizio dedicato alla visita di Renzi all'assemblea di Unindustria di Treviso.

  • 22:13

    Ascani: "Il tema delle coperture esiste sempre quando questo governo fa qualcosa. Le coperture vengono dalla flessibilità, da alcune misure una tantum e dalla spending review. Le clausole di sopravvivenza, inoltre, vengono disattivare". Civati: "Il problema delle clausole è stato spostato in avanti. Penso che l'Europa deve pagare la quota dell'immigrazione. Spero che Renzi ce la faccia con i burocrati europei". Briatore: "Spero che il governo riesca a tagliare la spesa. Si potrebbe risparmiare fino al 15%. La spesa e gli sprechi, invece, aumentano".

  • 22:07

    Civati: "Non capisco tutta questa paura di usare la carta dei credito per un acquisto di mille euro". Briatore: "Credo che molti negozi abbiano perso del business per colpa di questa misura dei mille euro. Ora i negozi hanno un po' più di entusiasmo. Il costo del lavoro andrebbe abbassato per ripartire". Va in onda un servizio dedicato alle coperture della manovra e alle lobby.

  • 22:02

    Briatore: "La Francia ha abbassato l'Iva sul turismo. Noi siamo scesi al quinto posto, eravamo secondi al mondo. Se recuperiamo i turisti, recuperiamo 2 punti di PIL. Ma i turisti noi facciamo di tutto per mandarli via". Ascani: "I paesi che hanno la somma dei contanti bassa, hanno un'elevata economia sommersa". Civati: "In Italia, la mafia gestisce parte del turismo. Abbassare la somma dei contanti è una cosa negativa. La proposta è di Alfano". Va in onda un servizio dedicato all'opinione dei commercianti sull'uso dei contanti.

  • 21:56

    Ascani: "Il PD arriverà in fondo. Sul contante a 3mila euro, il governo Renzi ha introdotto il reato di antiriciclaggio, la fatturazione elettronica è partita e le commissioni bancarie sono state abbassate". Civati: "La fatturazione elettronica non è ancora operativa". Briatore: "Questa riforma serve molto agli stranieri".

  • 21:52

    Briatore: "La tassazione in Francia è inferiore all'Italia e in Inghilterra è la stessa cosa. Le tasse in Italia non sono chiare e gli stranieri hanno paura di comprare in Italia. E anche la burocrazia frena gli investimenti". Va in onda un servizio con le dichiarazioni di Vincenzo Visco sulla manovra: "Le case di lusso e le case normali non possono essere trattate allo stesso modo. Aumentare l'uso del contante è un errore grave".

  • 21:40

    In collegamento c'è Peppe Civati: "Io non penso che questa manovra di Renzi sia perfetta. Questa misura introduce più disuguaglianza. Inoltre, c'è troppo contante in Italia e troppa evasione e vorrei capire dove sono le coperture. Le clausole di sopravvivenza sono una scommessa rischiosa di Renzi". Va in onda un servizio sull'Imu sulle case di lusso.

  • 21:36

    In studio, ci sono Flavio Briatore e Anna Ascani. Briatore: "E' un segno di ottimismo, soprattutto per il turismo. Alzare l'uso del contante a 3mila euro dà entusiasmo. E' un inizio. Renzi sta facendo buone cose". Ascani: "Oltre ai tagli delle tasse, ci sono anche altre cose. Tagliare di tasse non è né di destra, né di sinistra. La lotta alla libertà si fa combattendo la povertà". Va in onda l'intervento odierno di Renzi a Palazzo Chigi.

  • 21:33

    La puntata inizia con le immagini della manifestazione dei sindacati della Polizia di Roma. L'editoriale di Nicola Porro: "La legge di stabilità è una coperta corta. La finanziaria di Renzi, premier di centrosinistra, è una finanziaria di centrodestra. Per la prima volta, un leader di centrosinistra abbassa le tasse e parla di fiducia".

  • 21:26

    Inizio trasmissione. La puntata di stasera inizia, come di consueto, con gli Sgarbi di Virus, a cura di Vittorio Sgarbi che parla di unioni civili: "Un bambino ha una sola madre. La madre è una, non due, ma una". Sgarbi, tra le varie citazioni, legge la Supplica a mia madre di Pasolini.

virus-9-10-15-2.jpg

Virus - Il contagio delle idee è un programma d'approfondimento giornalistico, in onda su Rai 2 ogni giovedì a partire dalle ore 21:15, condotto dal giornalista Nicola Porro.

Il programma, oltre alle interviste con gli ospiti in studio e in collegamento e ai reportage, è composto da una serie di rubriche come il Fact-Checking di Pagella Politica, la Social Room con Greta Mauro, gli Sgarbi di Virus con Vittorio Sgarbi, il Corpo a Corpo e l'intervista di Nicola Porro in chiusura di puntata.

Virus | Rai 2 | Anticipazioni puntata 15 ottobre 2015


Questa sera, andrà in onda la sesta puntata della terza edizione.

Si parlerà di legge di stabilità e dei casi di Roma e Milano.

Gli ospiti in studio e in collegamento saranno Giuseppe Civati di Possibile, l’imprenditore Flavio Briatore, Anna Ascani del Partito Democratico e Massimo Garavaglia della Lega Nord, assessore lombardo al bilancio coinvolto nell’inchiesta sugli appalti in sanità.

A fine puntata, Nicola Porro intervisterà l'attore Pierfrancesco Favino, protagonista del film Suburra.

Virus | Rai 2 | Dove vederlo


Virus - Il contagio delle idee andrà in onda questa sera su Rai 2 a partire dalle ore 21:15.

In streaming, il programma è visibile sul sito Rai.tv.

La puntata intera sarà disponibile il giorno dopo sempre sul sito Rai.tv, nella sezione Rai Replay.

Virus | Rai 2 | Second Screen


Il programma condotto da Nicola Porro ha un sito ufficiale.

Virus - Il contagio delle idee è presente anche su Facebook con una pagina ufficiale

La trasmissione ha anche un account ufficiale su Twitter.

Durante la messa in onda del programma, sarà possibile esprimersi a favore di uno dei due ospiti in studio attraverso gli hashtag che verranno comunicati durante la puntata.

Per il liveblogging, invece, il consueto appuntamento è su Polisblog, magazine di Blogo, a partire dalle ore 21:15.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO