Eluana non c'è più: ma restano sul tavolo le stesse questioni

eluana morta questioni

Ieri sera si è chiusa una vita, quella di Eluana Englaro, che non era più tale dal gennaio del 1992: fermo restando il dolore, per qualcuno che non è più tra noi (ma non lo era da diciassette anni: questa è una liberazione, per lei, per la sua famiglia, più che una tragedia) restano sul tavolo le stesse, enormi questioni di prima.

Solo, sono attenuate in queste ore dal lutto obbligato che ha invaso - in parte, vedi Mentana - i mezzi di comunicazione di massa, stretti in un dolore peloso come certa carità da sms solidale. Peloso come la puntata di ieri sera di Porta a Porta, stucchevole, soprattutto in certi momenti melò con suore - in alto, ben visibile, la scritta "ESCLUSIVO" accompagnate da colonne sonore imbarazzanti.

Era difficile capire cosa fosse peggio ieri sera: se il detestabile cazzeggio alla X-Factor/Grande Fratello, e l'umiliante, per chiunque abbia due neuroni due, diretta di Vespa - in cui la medicina, la scienza, veniva parificata alle opinioni e alla fede, e la non-vita veniva parificata, sempre a suon di opinioni, al vero vivere. E se valgono alla pari con i fatti, le opinioni, posso esprimere le mie?

Viviamo semplicemente in un paese demenziale.

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO