Il Papa ha un tumore? Fukushima: "Mai curato il Pontefice"

Rivelazione in prima pagina del Quotidiano Nazionale ma padre Federico Lombardi smentisce seccamente: "Notizie infondate".

Venerdì 23 ottobre 2015 -Fukushima smentisce tutto e in una telefonata all’Ansa esprime il proprio stupore per l’inattesa sovraesposizione mediatica della quale è stato involontario oggetto in questi giorni:

“Sono state scritte tante falsità, non ho mai curato il Papa: l’ho incontrato solo una volta e non credo si ricordi di me”.

Insomma, a detta del neurochirurgo, la notizia diffusa da Quotidiano Nazionale sarebbe a una bufala priva di qualsiasi fondamento.

Andrea Cangini, direttore di QN, ha replicato al medico con un chiarimento lessicale:

“Il professor Fukushima ha impiegato tre giorni a smentire una notizia che non abbiamo mai dato. Il Quotidiano Nazionale ha riferito che è stato chiamato in Vaticano per un consulto, non per una visita, e questo non fa certo di lui il medico curante del Santo Padre”.

Fukushima ha anche provato a capire come sia nata la bufala che ha portato ipotizzando che il fraintendimento sia sorto dopo che lo specialista ha operato un uomo di età, fattezze e nome simili a quelli del Pontefice.

Il Papa ha un tumore? La Santa Sede smentisce. Il luminare Fukushima cancella due post


Giovedì 22 ottobre 2015

- Takanori Fukushima, il luminare di tumori e aneurismi al cervello al centro del caso del presunto tumore benigno di Papa Francesco, ha cancellato dal suo sito due post sulle sue missioni in Vaticano tra ottobre 2014 e gennaio 2015. Uno dei post cancellati è quello in cui aveva pubblicato una foto ritoccata in cui appariva in udienza privata con il Pontefice quando in realtà l'incontro era avvenuto in pubblico.

Takanori Fukushima e i viaggi in Vaticano


Mercoledì 21 ottobre 2015

20:24 - Continua la diatriba tra il Vaticano e i media (perlopiù italiani, mentre su quelli stranieri la questione è stata trattata in modo decisamente più asciutto) sul tumore, o presunto tale, alla testa di Papa Bergoglio e sul suo volo fino a Pisa, alla clinica San Rossore di Barbaricina. Il medico giapponese Takanori Fukushima avrebbe confermato il suo viaggio a Roma per incontrare il Papa: in effetti, secondo la ricostruzione fornita da Repubblica.it, sarebbe arrivato in elicottero da Pisa (come riportato da Quotidiano Nazionale) ma senza atterrare in Vaticano. La notte avrebbe alloggiato in un convento vicino allo stato pontificio e la mattina dopo ha incontrato il cardinale Angelo Comastri, vicario del Papa per lo Stato vaticano, consegnandogli una donazione di diecimila dollari. Poi il medico avrebbe visitato il soffitto del palazzo apostolico - che ospita la Segreteria di Stato ma non la residenza papale, dato che Bergoglio si è sistemato a Casa Santa Marta e infine si sarebbe trasferito all'ospedale San Filippo Neri di Roma per una dimostrazione di chirurgia della quale ha pubblicato una foto.

13:52 - Imperversa una vera e propria bufera attorno allo scoop di Quotidiano Nazionale sul presunto male, un tumore, che avrebbe colpito Papa Francesco al cervello, un cancro per il quale non sarebbe tuttavia necessario un intervento.

Il Sostituto alla Segreteria di Stato, monsignor Angelo Becciu, in un tweet rilanciato anche dall'Osservatore Romano, ha così commentato:

"Ho incontrato il Papa ieri sera. Sta benissimo e in grande forma! Che è 'sta gazzarra sulla sua salute?"

Stamattina sembrava che il Papa in persona volesse smentire o minimizzare le notizie diffuse da QN: Francesco è entrato in Piazza San Pietro a bordo della papamobile scoperta per fare il consueto giro tra la folla dei fedeli, circa 30mila, prima dell'udienza generale del mercoledì: con il solito atteggiamento sorridente, ha salutato e benedetto i fedeli.

Al termine dell'udienza il Papa ha però invitato gli ammalati a portare "con gioia la croce della sofferenza" citando apertamente l'atteggiamento di Giovanni Paolo II nei confronti della malattia.

Il Papa ha un tumore, la Santa Sede smentisce


21 ottobre, ore 09:01 - Questa mattina il Quotidiano Nazionale ha pubblicato uno scoop che, se confermato, potrebbe rappresentare un motivo di forte preoccupazione per milioni di fedeli cattolici, anche in vista delle celebrazioni del Giubileo: Papa Francesco avrebbe "una piccola macchia nel cervello", un "tumore curabile" che sarebbe emerso in seguito ad una visita in incognito fatta da Bergoglio qualche tempo fa in Toscana, alla clinica San Rossore di Barbaricina, nei pressi di Pisa.

Qui il Papa avrebbe incontrato Takanori Fukushima, docente di Neurochirurgia al Duke University Medical Center e alla West Virginia University Medical Center ed esperto in tumori al cervello e aneurismi, specialista giapponese di fama mondiale, il quale avrebbe riferito al Pontefice della non necessità di un intervento chirurgico di rimozione. La Santa Sede però si è affrettata a smentire e, nel corso della notte, il portavoce del Vaticano ha contattato l'ANSA per una dichiarazione ufficiale:

"Il Papa sta svolgendo come sempre la sua attività intensissima. La diffusione di notizie infondate è gravemente irresponsabile e non è degna di attenzione"

ha detto padre Federico Lombardi. Il QN, che cita fonti anonimche interne alla clinica privata, conferma però le informazioni ricevute e il direttore Andrea Cangini ha spiegato, in un editoriale, le ragioni per le quali si è deciso di pubblicare la notizia.

"Ci siamo seriamente interrogati se pubblicarla o meno. Abbiamo ritenuto che quel che a nostro avviso vale per un capo di Stato o di governo valga anche per il Papa: l'enorme responsabilità pubblica di cui queste personalità sono gravate ci porta a credere che il diritto alla riservatezza sia meno importante del diritto dell'opinione pubblica ad essere informata"

scrive oggi il direttore Cangini, citando la malattia di Giovanni Paolo II e Ronald Reagan che, una volta reso pubblico il loro male incurabile, hanno visto rafforzarsi molto la propria immagine pubblica e la propria capacità d'influenza.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO