Al-Qaeda, nuovo appello audio di al-Zawahiri: "Musulmani uniti contro il nemico"

Ayman al-Zawahiri ha rivolto un appello a tutti i mussulmani invitandoli a smettere di combattere fra loro, per unire le forze contro l'occidente e la Russia. Il messaggio è contenuto in un audio diffuso domenica su internet. Non è chiaro quando sia stato registrato, ma il riferimento ai bombardamenti russi in Siria fa capire che deve essere abbastanza recente, o comunque successivo al 30 settembre quando sono iniziati ufficialmente i raid aerei russi contro l'Isis e i gruppi ribelli in Siria.

"Gli americani, i russi, gli iraniani, gli alawiti e Hezbollah stanno coordinando la loro guerra contro di noi. Non siamo capaci di smettere di combatterci a vicenda in modo da poter dirigere tutti i nostri sforzi contro di loro?", sono queste le parole usate dal leader di Al-Qaeda per invitare i mussulmani ad unirsi e fare fronte comune contro il nemico.

In una precedente registrazione diffusa a settembre al-Zawahiri sosteneva che l'Isis e il suo leader al-Baghdadi fossero illegittimi, con quest'ultimo messaggio sembra lasciare aperta una porta per il dialogo se l'obbiettivo è quello di combattere le coalizioni guidate dall'occidente in Iraq e in Siria: "Fratelli miei mujaheddin, stiamo fronteggiando un'aggressione da parte del'America, dell'Europa e della Russia. Bisogna stare uniti, dal Turkestan orientale fino al Marocco".

L'Isis ha chiamato alla guerra santa tutti i fedeli in Siria e in Iraq, il nemico è stato individuato negli Stati Uniti e nella Russia. Un alleanza tra gli uomini del califfato e Al-Qaeda renderebbe ancora più difficile, secondo gli esperti, la stabilizzazione in Medio Oriente.

Ayman al-Zawahiri

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO