Ballarò, la puntata del 3 novembre 2015: tutte le dichiarazioni degli ospiti

Ballarò, stasera la puntata in diretta del talk show di Rai3.

ballaro-6-ottobre-2015-diretta-editoriale.png

Ballarò, puntata 3 novembre 2015: diretta

  • 21.06

    Ci siamo, Ballarò comincia. Apre Giannini che dice "Vi risparmio il sermoncino" e legge "Alla mia nazione" di Pier Paolo Pasolini: "Sembra averla scritta stamattina". Poi pubblicità.

  • 21.17

    SI parla dello scandalo della fuga di documenti segreti in Vaticano. Da Palestrina in collegamento Mons. Domenico Sigalini: "Un'attenzione al Papa che si dice rattristato, ma non c'è nessuno che gli toglierà il sorriso. Il Vaticano non è la Chiesa, è uno strumento che il Papa usa per governare la Chiesa. E' come una corte, c'è chi svolge servizi e chi tradisce. La colpa è anche dei giornalisti che divulgano queste cose". Il vice-direttore dell'Espresso Marco Damilano difende la categoria.

  • 21.25

    Damilano scherza "Sembra l'Atac" mentre Giannini legge il quadro che emerge dalle intercettazioni. Sigalini: "Riconosciamo la bella persona che è il Santo Padre". Giannini fa presente che non è in dubbio questo, ma si parla della "Corte". Damilano: "Mons. Sigalini dovrebbe essere contento del lavoro svolto dai giornalisti che stanno facendo emergere un po' di verità".

  • 21.27

    Damilano chiede conto dell'attico di Bertone. Sigalini: "Non so se è vero, il Papa ha smentito. Se temo la solitudine di Papa Bergoglio?Secondo me ce la fa. Secondo voi questi due libri lo aiuteranno?".

  • 21.29

    Copertina di Alessandro Poggi. C'è di tutto, da Marino ("La politica sta usando ogni strumento possibile per evitare ogni dibattito pubblico") alla Boschi che dice di gradire l'Expo. La Camusso invece chiede a Poletti "Quando apre il tavolo delle pensioni". La risposta del Ministro: "Quando il dialogo è maturo".

  • 21.36

    Entra l'unico ospite annunciato di stasera, Luigi Di Maio del M5S. Si parla di Mezzogiorno, Eva Giovannini è a Messina che è ancora senz'acqua. Francesca Fagnani è a Bagheria (Palermo): 22 boss ed estorsori sono sotto custodia cautelare grazie alla denuncia di trentasei imprenditori che hanno ammesso di avere pagato il pizzo per anni. Lasta, invece, è a Manfredonia (Foggia) dove 400 lavoratori del vetro sono senza lavoro e senza ammortizzatori sociali da ottobre 2014 a causa della chiusura dello stabilimento Sangalli Vetro.

  • 21.45

    Di Maio su Expo 2015: "L'unico dato che cita Renzi è l'unico spendibile, i 21 milioni di visitatori. Ci è costato 14 milioni di euro. Per il Governo andavano spesi in una Fiera piuttosto che in dissesto idrogeologico. E' una questione di priorità. Non dimentichiamo che sono scoppiati anche inchieste per tangenti. Potevamo investire in turismo. Dittatura dell'ottimismo di Renzi e la sua propaganda sui 21 milioni. Noi in crisi? Mi fa piacere che Renzi pensi a noi. E' bene che imiti un po' il M5S. Un giorno Renzi mi spiegherà chi finanziò la sua campagna elettorale delle europee".

  • 21.52

    Di Maio sull'Italicum: "Nessun appoggio alla Legge elettorale. Va cambiata, ma in favore dei cittadini.La stabilità taglia la Sanità". Su Roma: "Dobbiamo dire una cosa: Marino si doveva dimettere un anno fa quando è scoppiata Mafia Capitale. Un anno di accanimento terapeutico. Stiamo selezionando un candidato per competenze. Tutti gli incensurati con meno di due mandati sono candidabili".

  • 21.54

    Il sondaggio "Chi voterebbe in caso di ballottaggio?" vede in vantaggio il M5S. Si parla di "sorpasso". Il commento di Di Maio: "Siamo pronti a governare. Abbiamo avuto anche i complimenti del Presidente della Repubblica per come lavoriamo nelle commissioni. Siamo pronti perché non c'è altra soluzione. Io premier? Discussione non all'ordine del giorno, presenteremo una squadra di Governo. La vittoria sarà merito della coerenza. Noi ci diamo delle regole e le rispettiamo. E rispetteremo i soldi dei cittadini".

  • 21.58

    Servizio sui cantieri di Roma e le opere incompiute. Il tutto in vista del Giubileo.

  • 22.10

    Meloni su ROma: "Noi FDI vorremmo una proposta seria e credibile che possa mettere insieme il centrodestra. Noi abbiamo detto NO a Alfio Marchini perché è abbastanza dentro le dinamiche di potere di Roma. Se devo candidare sindaco il promotore della fondazione di Massimo D'Alema faccio prima a candidare Massimo D'Alema. Se sono in campo per Roma? Errore partire dai nomi, si parte dal progetto".

  • 22.15

    Romano: "Il candidato del PD per Roma? Lo sceglieranno i cittadini attraverso le primarie. Marino? Uno dei problemi della vicenda Marino è che ha pensato di poter fare a meno della politica, di poter fare da solo".

  • 22.20

    Carla Cantone: La responsabilità dell'antipolitica è della politica. Ecco perché si cerca fuori dalla politica, delle persone di buon senso e oneste". La Meloni replica: "I politici sono lo specchio della società che rappresentano. Alla retorica della società civile non ho mai creduto".

  • 22.33

    Romano: "Mi aspetto che l'Inps aiuti il governo a trovare le soluzioni fornendo dei dati reali. Dobbiamo intervenire su pensioni d'oro e vitalizi ma bisogna fare una legge a prova di ricorso. Se no si paga di più dopo".

  • 22.50

    Alfano sul caso degli imprenditori di Bagheria che hanno denunciato il pizzo: "Li abbiamo mandati in galera grazie alla collaborazione di due e all'accettazione degli altri. A Bagheria hanno transitato i bossi più importanti. Il fatto che si sia squarciato il velo dell'omertà è fondamentale. Bisogna creare dei fondi di garanzia per tutelare gli imprenditori che denunciano chi chiede il pizzo".

  • 22.56

    Alfano sulle elezioni a Roma: "Noi crediamo che ci siano un insieme di movimenti civici che hanno le risorse migliori. Marchini risponde all'identikit di chi viene dalla società civile e non appartiene alle liste di partito. La manovra di centrodestra? La prima prova è la tassa sulla casa e l'innalzamento del tetto del contante. Su questa misura faccio ragionamento liberale. Se in Europa la media è 6000mila euro perché in Italia è 1000 euro? Perché gli italiani sono evasori per definizione? Continueremo su questa linea". Sulle unioni civili: "Sì a maggiori diritti, no all'equiparazione del matrimonio e all'adottabilità di bambini. Perché sulle adozioni non si scherza".Dopo l'intervista ad Alfano si parla della situazione di Messina, da 10 giorni senza acqua corrente. Ad accendere i riflettori su Messina è stato Fiorello con un Periscope.

  • 23.04

    Zaia: "Ci sono pezzi di Paese dimenticati. Basta guardare Messina ma anche le zone alluvionate del Veneto. Il fatto che ogni palazzo abbia una cisterna lì è la prova che il problema si è secolarizzato".

  • 23.09

    Cecilia Carpio da Roma annuncia che tre deputati domani lasceranno il PD: D'Attorre, Folino e Galli. Romano: "Non capisco dove vanno. Nel Pd tante posizioni diverse e il Pd unico partito europeo".

  • 23.30

    Zaia: Noi non applichiamo i ticket regionali e la nostra è la sanità migliore d'Italia. Sul tagliare gli sprechi sono d'accordo, ma non accetto tagli orizzontali sulla sanità". Romano: "La legge di stabilità sulla sanità concede finanze in più. Non è giusto comunque, ed è il risultato del federalismo della Lega, che un veneto abbia una buona sanità e un siciliano no".

  • 23.45

    Pugliese: "sui problemi del Sud questo Paese si sta fratturando". Cantone: "Al Sud vanno date infrastrutture, ma nel frattempo che fanno quelli lì muoiono di fame?". Zaia: "I soldi per fare le infrastrutture al Sud sono stati dati, ma se li sono rubati".

  • 23.55

    Negozi liberi di essere aperti h24. Pugliese: "Non capisco perché solo in Italia non si potesse fare". Zaia: "I lavoratori devono restare a casa la domenica e non lavorare".

  • 23.56

    Momento sondaggi. Il 49,1% degli italiani sente che sta uscendo dalla crisi. Beati loro, aggiungerei io. Intenzioni di voto: dati stabili rispetto alla settimana scorsa. La fiducia in Renzi cresce di mezzo punto percentuale.

  • 00.00

    Il Blob dei principali fatti della settimana in rete di Federico Mello: dal videoclip musicale della Pezzopane con il fidanzato a Silvio Berlusconi. Senza dimenticarele peripezie di Renzi con lo spagnolo in SudAmerica, Marino e il Papa alle prese con i corvi. Alla fine del servizio Giannini saluta e chiude la puntata.

Ballarò, puntata 3 novembre 2015: anticipazioni e ospiti


In onda stasera, martedì 3 novembre, alle 21:05, la nona puntata della nuova edizione di Ballarò, il talk show di approfondimento politico di Rai 3 condotto dal giornalista Massimo Giannini.

Come sempre, la giovane giornalista cinese Mary Pan, farà da interfaccia con il mondo Web e leggerà le domande arrivate agli ospiti in studio attraverso l'hashtag #chiediaballarò.

Oltre ai fatti della stretta attualità politica, dall’addio di Ignazio Marino al Campidoglio al percorso della legge di stabilità la puntata di Ballarò aprirà tre finestre su altrettante emergenze che stanno scuotendo il Paese. In Aspromonte tra le province di Catanzaro, Vibo Valentia e Reggio Calabria, piogge straordinariamente intense unite a forti mareggiate hanno provocato una serie di esondazioni che hanno devastato interi paesi. A Manfredonia (Fg) i 400 lavoratori del vetro sono senza lavoro e senza ammortizzatori sociali da ottobre 2014 a causa della chiusura dello stabilimento Sangalli Vetro, produttore di primo piano nel settore in Italia. A Bagheria (Pa), per anni feudo e rifugio, in latitanza, del padrino di Corleone Bernardo Provenzano, 22 boss ed estorsori sono sotto custodia cautelare grazie alla denuncia di trentasei imprenditori che hanno ammesso di avere pagato il pizzo per anni.

Non sono ancora noti gli ospiti della puntata. Unica informazione che riusciamo a ricavare dai profili social del programma è la presenza di Luigi Di Maio. L'esponente del M5S sarà intervistato da Massimo Giannini che gli rivolgerà le domande arrivate all'hashtag #chiediaballarò.

Chiedi a Ballarò: mandateci le vostre domande a Luigi Di Maio.

Posted by Ballarò on Martedì 3 novembre 2015

Ballarò, puntata 3 novembre 2015, come vederlo in tv e in streaming

Il talk show va in onda ogni martedì, a partire dalle 21:05, su Rai 3. Ma si può seguire la puntata anche in streaming sul sito Rai.tv e, naturalmente, seguire e commentare la nostra diretta su Polisblog, magazine di Blogo.

Ballarò, puntata 3 novembre 2015, come seguirlo sui social network

Oltre a poter rivedere i contenuti video sul sito ufficiale del programma www.ballaro.rai.it Ballarò si può seguire anche sulla pagina Facebook e sull'account Twitter oltre che commentare usando l'hashtag #ballarò.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO