Attentati a Parigi, il discorso di Francois Hollande: "Chiudiamo le frontiere"

Breve ma incisivo il discorso del Presidente francese François Hollande subito dopo gli attentati che hanno sconvolto Parigi la sera di venerdì 13 novembre 2015. È stato ovviamente dichiarato lo stato di emergenza, i cittadini sono stati invitati a restare in casa ed è stata annunciata anche la chiusura delle frontiere. Ecco le parole di Hollande:

"Ci sono molti morti e feriti, è un orrore. Stiamo mettendo in moto tutte le forze possibili per prendere i terroristi e mettere al sicuro gli abitanti di parigi. Abbiamo chiesto l’aiuto dei militari per essere sicuri che non ci sfuggano. Ho convocato un consiglio dei ministri straordinario. Ho dichiarato lo stato d'emergenza e chiuderemo le frontiere per assicurarci che nessuno possa entrare per commettere altri crimini e si potranno effettuare delle perquisizioni personali. È un momento molto difficile, sono attacchi senza precedenti, siamo stati colpiti un’altra volta. Chi sono questi terroristi? Ho un pensiero per le vittime, numerose, e per le loro famiglie. La Francia deve essere forte, ognuno è chiamato alle sue responsabilità. I terroristi vogliono farci paura, ma non ci riusciranno. Non dobbiamo avere paura, siamo una nazione che è pronta a difendersi e dobbiamo sconfiggere i terroristi. Le forze di sicurezza devono liberare ancora un luogo a Parigi. Viva la Repubblica"

Discorso Hollande dopo attentati a Parigi

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO