Migranti in bicicletta oltre il Circolo Polare Artico [Video]

Sono numerosi i migranti che sfidano ogni giorno la neve, il ghiaccio e il freddo per attraversare le frontiere che separano Russia e Norvegia, a circa 400 km a nord del Circolo polare artico. La Norvegia e la Svezia sono, per loro, una sorta di Eldorado, la meta di un lungo percorso alla fine del quale sperano di ottenere l’asilo politico.

Se nel Mediterraneo i pericoli sono quelli connessi alle mareggiate e alla precarietà delle imbarcazioni, in questi viaggi della speranza oltre il Circolo Polare Artico sono le temperature polari a rendere impervio il raggiungimento delle agognate destinazioni.

“A Murmansk, la polizia ci ha fermato, ci ha chiesto dei soldi. Ha detto se volete andare in Norvegia dovete pagare. Ma io ho risposto: non abbiamo soldi, vogliamo arrivare in Norvegia perché abbiamo dei problemi”,

spiega Rehman, un 34enne pakistano.

I migranti vengono condotti con mezzi motorizzati a ridosso dei confini e da lì, dopo avere acquistato una bicicletta, provano a entrare nei Paesi scandinavi dove faranno richiesta di asilo.

Via | Askanews

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO