Rischio terrorismo, Renzi: "Più soldi per la sicurezza e la cultura"

Il Presidente del Consiglio a Roma enuncia stanziamenti straordinari per sicurezza e cultura: 150 milioni a cybersecurity, 50 alle forze dell'ordine

22988160465_9c29eafaf5_h.jpg

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi è intervenuto oggi pomeriggio all'evento "Italia, Europa: una risposta al terrore" organizzato nella Sala degli Orazi e Curiazi dei Musei Capitolini di Roma.

Il primo ministro ha quantificato in due miliardi di euro complessivi i fondi che verranno stanziati, probabilmente al di fuori del patto di stabilità, per garantire più controlli e una maggior sicurezza e per la cultura. Il binomio "sicurezza-cultura" è infatti centrale nella ricetta dell'antiterrorismo renziano. A enunciarla è stato personalmente Matteo Renzi:

"Per ogni euro in più investito sulla sicurezza ci deve essere un euro in più investito sulla cultura. Per ogni intervento sulla cyber security deve crescere una startup. Ci deve essere più pulizia nelle nostre periferie. La risposta non può essere solo securitaria [...] Ogni centesimo speso in sicurezza non sarà un costo ma un investimento se ci ricordiamo cosa stiamo difendendo: la nostra identità. [...] Ciò che è accaduto a Parigi ha segnato un salto di qualità nella battaglia culturale che stiamo vivendo: sono stati scelti obiettivi comuni, i simbolo di una generazione che ha conosciuto solo la pace e la libertà. Immaginano il terrore, noi rispondiamo con la cultura. Distruggono le statue, noi amiamo l'arte. Distruggono i libri, noi siamo il Paese delle biblioteche. Noi non cambieremo mai il matto modo di vivere, si arrenderanno prima loro"

Ci si aspettava che Renzi prendesse il toro per le corna, dopo la scivolata di sabato scorso sulla necessità di "taggare i terroristi" (termine infausto per un concetto altresì corretto), ma così non è stato. E così "risposta al terrore" renziana riparte da uno dei cavalli di battaglia del primo ministro fiorentino, gli 80 euro: il bonus verrà infatti esteso agli operatori di Polizia ma non è chiaro come questo rappresenti un "rafforzamento della sicurezza", cosa certamente più facile da immaginare nella lettura dello stanziamento di 150 milioni di euro per la cybersicurezza.

Insomma, dei due miliardi fuori Patto 1 solo andrà alla sicurezza e 1 alla cultura, in forma anche di una "card": 550mila italiani che compiono diciotto anni potranno usufruire di una carta, una sorta di bonus per poter partecipare a iniziative culturali, ha spiegato Renzi.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO