Il retroscena / Mastella e il patto di ferro col Pdl

Il terzo giorno è arrivato. La risurrezione di Clemente Mastella è vicina. A poco più di anno dall’incredibile vicenda che lo ha visto protagonista (con conseguente caduta del Governo) il leader dell’Udeur sigla un patto di ferro col Pdl. Per lui, poltrona a Strasburgo nelle fila del Popolo della Libertà. Per il suo partito, invece, accordo con le liste di Berlusconi nelle amministrative campane.

Ma quale sarà il futuro del Campanile? Al congresso del Pdl mancano, ormai, poche settimane. Quale sede più opportuna per formalizzare il tutto? E il dubbio resta: partito-satellite o completo scioglimento (come per An)? Un’opzione, quest’ultima, che potrebbe scontentare, tuttavia, i restanti brandelli dell’Udeur. Eppure, non si intravedono altre possibili opzioni. Direbbero a Napoli: che s’adda fa’ pè campà.

UPDATE - Leggo dalle agenzie:

"Non c'e' nessun accordo, io non ne so niente". Cosi' in una nota Clemente Mastella leader dell'Udeur smentisce che sarebbe stato raggiunto un accordo tra il partito del Campanile e i vertici del Pdl.

Ma i suoi uomini in Campania confermano il contrario.

  • shares
  • Mail
56 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO