Che fine hanno fatto i Rolex regalati dagli sceicchi ai funzionari italiani?

Durante la visita del novembre 2015 in Arabia Saudita, si è scatenata una rissa per avere in regalo i Rolex. E adesso nessuno sa più che fino abbiano fatto.

schermata-2016-01-08-alle-17-03-45.png

Lo scorso novembre, una delegazione italiana guidata da Matteo Renzi si è recata in visita in Arabia Saudita. Si sa, gli sceicchi sauditi non hanno problemi di soldi, quindi avevano preparato dei doni niente male per gli oltre 50 ospiti arrivati da Roma. Secondo quanto racconta il Fatto Quotidiano in edicola oggi, si sarebbe trattato di alcuni cronografi prodotti a Dubai, dal valore di 3/4mila euro, e di alcuni preziosi Rolex da decine di migliaia di euro.

E qui si sarebbe scatenato un piccolo parapiglia, causato dal malumore di chi si è visto donare solo alcuni cronografi in luogo dei celebri orologi svizzeri. Il punto, però, non è tanto questo episodio comunque spiacevole (se fosse vero), quanto il mistero sulla fine che questi Rolex avrebbero fatto.

Secondo il capo della delegazione italiana Armando Varricchio, infatti, "i doni di rappresentanza ricevuti dalla delegazione istituzionale italiana, in occasione della recente visita italiana in Arabia Saudita, sono nella disponibilità della Presidenza del Consiglio, secondo quello che prevedono le norme. Come sempre avviene in questi casi, dello scambio dei doni se ne occupa il personale della presidenza del Consiglio e non le cariche istituzionali".

Nessuno, però, sa più dove siano questi doni "nella disponibilità della presidenza del Consiglio". Visto che, stando sempre a quanto riporta il Fatto, non si trovano nella stanza dei regali di Palazzo Chigi al terzo piano. Significa che qualche funzionario se li è portati a casa? Se così fosse, sarebbe un fatto grave, visto che la direttiva voluta dall'ex premier Monti impedisce ai dipendenti pubblici di accettare regali che superino 150 euro. E quindi, sarà meglio che questi Rolex saltino fuori.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO