Brasile, proteste contro l’aumento dei trasporti pubblici

Le motivazioni sono le stesse dell’ondata di proteste del 2013

Chi li paga i grandi eventi sportivi? I cittadini ovviamente. Mentre in Italia si smania per riportare le Olimpiadi a Roma e mentre a Torino, a dieci anni dall’appuntamento olimpico, si fanno i conti con una voragine che i cittadini scontano con tasse locali sempre più salate, i disastri finanziari che i grandi eventi sportivi creano sulle comunità che li ospitano appaiono sempre più evidenti in Brasile, primo Paese al mondo ad avere accettato la sfida di ospitare Mondiali di calcio e Olimpiadi a due anni di distanza.

Due anni e mezzo fa, fra la primavera e l’estate 2013, a un anno dall’appuntamento calcistico quadriennale, i biglietti dei mezzi di trasporto erano stati aumentati divenendo insostenibili per molti lavoratori. Ne erano derivate forti proteste, quelle che si stanno ripetendo in questi giorni, dopo un nuovo aumento.

La principale manifestazione si è svolta a San Paolo, dove ci sono stati scontri fra i dimostranti e la polizia, con l’utilizzo di gas lacrimogeni da parte di questi ultimi e il lancio di pietre da parte dei primi.

A indire la protesta è stato Movimiento Passe Livre. Altre proteste sono state organizzate a Rio de Janeiro e Belo Horizonte.

L’amministrazione della regione di San Paolo ha aumentato i biglietti di bus, metropolitana e treni dell’8,57% portandoli a 3,80 reais. Considerando che uno stipendio medio è di 1000 reais (circa 400 euro) si può ben comprendere l’origine della protesta dei brasiliani: per chi lavora e deve spostarsi quotidianamente significa affrontare una spesa eccessiva quando non insostenibile.

Le strade sono state bloccate con pneumatici e contenitori della spazzatura, alcuni dei quali incendiati. In altri casi sono stati distrutti autobus, assaltate pattuglie del servizio di controllo del traffico, infrante vetrine di negozi e banche.

Prima di entusiasmarsi per Roma 2024, dunque, meglio avere chiaro un punto: se Giochi ci saranno, li pagheranno le tasse e gli aumenti dei servizi degli italiani.

Via | O Globo

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO