Quarto, Rosa Capuozzo attacca il M5S: "Ha preferito scappare a gambe levate"

rosa-capuozzo2.jpg

Nuovo atto del "caso Quarto": Rosa Capuozzo, sindaco della cittadina in provincia di Napoli, dopo una fase di silenzio lancia un deciso attacco al Movimento 5 Stelle.

Capuozzo utilizza Facebook e parla del M5S, partito con il quale è stata eletta, dal quale è stata espulsa e che ora - a suo dire - preferisce scappare, evitando di combattere la camorra. Ecco il messaggio pubblicato attorno alle 11 di questa mattina:


E' inutile avere le mani pulite se poi le si tiene in tasca.
Il m5s ha avuto l'occasione di combattere il malaffare in prima linea con un suo Sindaco che lo ha fatto, ma ha preferito scappare a gambe levate, smacchiarsi il vestito, buttando anche il bambino insieme all'acqua sporca. Non si governano cosi' i Comuni ed i territori difficili, non si abbandonano così migliaia di persone che hanno creduto in noi e nel movimento. E' una forma di rispetto che Quarto meritava: rimanere e combattere. E' stata fatta una scelta politica in una stanza grigia di Milano. Io ho fatto una scelta di principio per i cittadini onesti di Quarto. Ora lavoreremo per il territorio in modo ancora piu' incisivo con i principi del movimento nell'anima. Mi ripeto citando Don Milani " è inutile avere le mani pulite e poi tenerle in tasca"

È notizia di oggi - riportata dall'Ansa - che il sindaco Capuozzo avrebbe detto al pm che l'interrogatorio fosse noto a Roberto Fico: "Ho informato immediatamente dopo l'onorevole Fico del mio interrogatorio e del suo contenuto", così la risposta ad una domanda del pm Woodcock relativa all'interrogatorio sulle presunte minacce da parte del consigliere comunale Giovanni De Robbio avvenuto il 24 novembre.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO