Danimarca: approvata la legge sulla confisca dei beni ai rifugiati

PADBORG, DENMARK - JANUARY 06:  A sign marks the border to Denmark along the A7 highway on January 6, 2016 near Padborg, Denmark. Denmark introduced a 10-day period of passport controls and spot checks on Monday on its border to Germany in an effort to stem the arrival of refugees and migrants seeking to pass through Denmark on their way to Sweden. Denmark reacted to border controls introduced by Sweden the same day and is seeking to avoid a backlog of migrants accumulating in Denmark. Refugees still have the right to apply for asylum in Denmark and those caught without a valid passport or visa who do not apply for asylum are sent back to Germany.  (Photo by Sean Gallup/Getty Images)

Aggiornamento 17:35 - La confisca dei beni dei rifugiati è diventata legge in Danimarca. Il parlamento oggi ha infatti approvato con una larghissima maggioranza la riforma del diritto d'asilo che prevede di privare i richiedenti del denaro e dei beni di un valore superiore a 1350 euro per "contribuire alle spese di mantenimento e alloggio". Lo scopo di questo provvedimento è quello di scoraggiare i rifugiati che avevano intenzione di stabilirsi in Danimarca. Sono stati ben 81 i voti favorevoli su i 109 parlamentari perché la legge è stata approvata anche con il sostegno del partito socialdemocratico che siede nei banchi dell'opposizione. Ventisette invece i voti contrari oltre ad un astenuto.

Danimarca: oggi si vota la confisca dei beni ai rifugiati

Oggi il Parlamento della Danimarca voterà la controversa legge sull'immigrazione, che contempla, tra le altre cose, la confisca di denaro e beni di valore ai richiedenti asilo. Tale disposizione, secondo Copenaghen, dovrebbe servire a coprire le spese per la permanenza entro i confini nazionali degli immigrati che scappano dalle guerre e dalla fame. La proposta è stata presentata dall'esecutivo nel dicembre scorso e, ovviamente, ha suscitato aspre polemiche in patria e all'interno dell'Unione Europea. Qualcuno ha parlato di qualcosa di non così distante dalle spoliazioni dei nazisti ai danni degli ebrei deportati nei campi di sterminio.

Il governo conservatore, presieduto da Lars Lokke Rasmussen (Partito Liberale), che gode dell'appoggio della formazione di estrema destra, Partito del popolo, ha comunque difeso le sue scelte. Per il premier danese, le misure previste dalla legge sui migranti prevedono le stesse condizioni inerenti ai cittadini disoccupati. Questi, infatti, se desiderano accedere al sussidio hanno l'obbligo di vendere tutti i loro beni di valore superiori a 10 mila corone (circa 1.350 euro).

Ma non è finita qui, l'esecutivo farà votare anche un'altra misura che dispone l'allungamento dei tempi per il ricongiungimento familiare, fino a tre anni (prima era di 12 mesi). L'obiettivo è quello di dissuadere i parenti dei rifugiati a recarsi in Danimarca.

La Danimarca attende circa 20 mila richiedenti asilo nel 2016, 5 mila in più rispetto allo scorso anno. Copenaghen insiste sul fatto che le nuove norme sono fondamentali per arginare il flusso di rifugiati. Eppure, insieme alla Svezia, destando malumori a Bruxelles, ha già chiuso le frontiere e reintrodotto i controlli di confine.

Il governo ha risposto agli attacchi dell'opposizione specificando che la legge ha subito modifiche. Ad esempio, è stato chiarito che i rifugiati (che in linea di principio non hanno il permesso di lavoro) possono mantenere i beni personali di valore "sentimentale". Inoltre, ha anche voluto sostenere le sue posizioni facendosi scudo di uno studio del Fondo Monetario Internazionale, che afferma che il costo fiscale dei rifugiati in Danimarca nel 2015 è stato pari al 0,47% del Pil, il più alto dopo quello svedese (0,5%).

Andreas Kamm, segretario generale del Danish Refugee Council, una Ong che lavora in trenta paesi, ha invece definito "disumana" la nuova legislazione, perché rientra nella "concorrenza al ribasso in Europa, dove la maggior parte dei paesi sta provando a diventare sempre meno attraente per i rifugiati".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO