Statue coperte per Rouhani, Palazzo Chigi apre indagine interna

La Soprintendenza non ne sa nulla, Franceschini e Renzi nemmeno…

Chi ha coperto le statue dei Musei Capitolini per la visita del Presidente iraniano Hassan Rouhani? Da chi è partito l’ordine di coprire le opere d’arte con i genitali in vista per non urtare la sensibilità dell’ospite e metterlo in imbarazzo? E chi, alla fine, in imbarazzo ha messo tutta l’Italia? Questa polemica che dura ormai da più di 24 ore è diventata un vero e proprio giallo: le statue si sono coperte da sole? Da qualche parte al Campidoglio c’è una sorta di tavola di Ahkmenrah come nei film con Ben Stiller in cui gli abitanti del museo si animano di notte?

Dopo che il ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini ha definito come incomprensibile la scelta di coprire le statue facendo capire che il governo Renzi non ne sapeva niente, la Soprintendenza è intervenuta dicendo di non avere alcun ruolo nella vicenda e che l’organizzazione era di Palazzo Chigi.

Ecco allora che adesso il segretario generale di Palazzo Chigi Paolo Aquilanti ha dovuto avviare un’indagine interna per capire di chi è la responsabilità e ottenere tutti i chiarimenti necessari per fare luce sull’organizzazione della visita di Rouhani presso i Musei Capitolini.

Intanto questa bizzarra vicenda sta rischiando di far fare una brutta figura all’Italia a livello internazionale e chiaramente l’opposizione al governo Renzi ne approfitta per calcare la mano.

Alessandro Di Battista del MoVimento 5 Stelle ha scritto:

“Questi non sanno mai nulla. Come ai tempi dei funerali dei Casamonica. Quella volta pagò il pilota, ora troveranno un 'custode espiatorio'. Intanto l'Italia continua a collezionare figure di merda internazionali. Il che significa sempre meno “potere”, meno turisti, meno investimenti. Ma a loro che gli importa? Sono abituati a coprire. Statue, scandali, connessioni tra Banca Etruria e massoneria, condanne dei loro esponenti”

Chi sarà questa volta il Benjamin Malaussène della situazione?

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = "//connect.facebook.net/it_IT/sdk.js#xfbml=1&version=v2.3"; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs);}(document, 'script', 'facebook-jssdk'));

Questi non sanno mai nulla. Come ai tempi dei funerali dei Casamonica. Quella volta pagò il pilota, ora troveranno un “...

Pubblicato da Alessandro Di Battista su Mercoledì 27 gennaio 2016

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO