Renzi: “La mozione di sfiducia di Forza Italia e Lega copiata dal Fatto Quotidiano”

Matteo Renzi ha accusato l’opposizione di aver copiato la mozione di sfiducia da un editoriale del Fatto Quotidiano. Attacchi anche a Grillo: “Il quarto grado di giudizio non è il blog dell’illuminato”.

UPDATE: entrambe le mozioni di sfiducia al governo Renzi sono state bocciate. Quella presentata da Forza Italia e Lega ha ottenuto 178 no, 101 sì e un astenuto, la mozione del MoVimento 5 Stelle ha avuto 174 voti contrari, 84 sì e un astenuto.

------

Il Presidente del Consiglio dei Ministri Matteo Renzi è intervenuto oggi pomeriggio al Senato per rispondere alla mozione di sfiducia contro il suo governo presentata dalle opposizioni. Le mozioni in realtà sono due, una di Forza Italia e Lega, l’altra del MoVimento 5 Stelle. Il motivo è il presunto conflitto d’interessi del governo Renzi nella questione del salva-banche e in particolare i legami del ministro Maria Elena Boschi con Banca Etruria.

Durante il suo lungo e accorato discorso Renzi ha neanche troppo velatamente accusato Forza Italia e Lega di aver copiato la loro mozione di sfiducia da un editoriale de il Fatto Quotidiano perché, ha detto, ha trovato addirittura gli stessi errori, che “politicamente non c’entrano nulla”, ma sono la chiara dimostrazione che c’è stato un vero e proprio copia-incolla.

Il Premier ha poi aggiunto:

“Se ci volete mandare a casa per il decreto sulle popolari fatelo. Noi siamo orgogliosi per una riforma che da 25 anni andava fatta e fu tentata da Ciampi e da Draghi. Se fosse stata fatta a fine anni 90 in tante parti di Italia, a cominciare dal nord est, avremmo evitato le scene di questi ultimi 15 anni in termini di contiguità tra il sistema del credito e politica”

e ha insistito sul fatto che ci sia stata un’esagerazione sulla questione di Banca Etruria:

“Nel 2015 gli articoli sulla stampa italiana dedicati a Banca Etruria sono stati più numerosi di quelli dedicati all'immigrazione. Anziché parlare della direttiva europea sul bail-in o dei crediti deteriorati si è parlato di una sola banca, perché si sostiene che ci sia conflitto di interessi. È un'accusa infima e meschina quella di un trattamento diverso, ma bisogna avere il coraggio di guardare la realtà: questo Governo ha commissariato Banca Etruria senza guardare chi sedeva nel Cda”

poi ha difeso esplicitamente il ministro Boschi:

“Banca d'Italia ha sanzionato i familiari di un ministro e non c'è stato neanche un solo avvenimento che possa far parlare qualcuno qua dentro di conflitto di interessi, né per la Boschi né per nessun altro membro del governo. Non potete fare a botte con la realtà”

Attacchi diretti del Premier anche nei confronti del MoVimento 5 Stelle:

“In questo Paese chi ha sbagliato paga e chi paga non lo decidete voi ma i giudici, nel primo, secondo, terzo grado di giudizio. E il quarto grado non è un blog dell'illuminato

ovviamente il blog sarebbe quello di Beppe Grillo. Poi ha concluso dicendo:

“Tenetevi le vostre polemiche, aggrappatevi al fango, noi pensiamo all'Italia e la lasceremo meglio di come l'abbiamo trovata”

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO