Elezioni in Sardegna: trionfo di Cappellacci. I risultati definitivi



Ieri notte ci eravamo lasciati con la metà delle sezioni scrutinate e un risultato pressoché certo: la netta vittoria del candidato Pdl Ugo Cappellacci e della sua coalizione. Ora che i risultati sono quasi definitivi nell'entourage del governatore uscente Renato Soru si respira l'aria della disfatta. Soru subisce infatti un divario di quasi 80.000 voti e 9 punti percentuali, ma ancora peggio va alle singole liste che lo sostenevano.

La prima conseguenza di tutto ciò è l'inesorabile bocciatura del fondatore di Tiscali come possibile leader nazionale del centro-sinistra. La sconfitta è infatti di proporzioni troppo ampie per salvare le sue responsabilità rispetto ai partiti cui si appoggiava. Ma lasciamo la parola alle cifre, sottolineando anche l'ennesima cantonata presa da Crespi, che aveva previsto un lieve margine (+1,5%) a favore di Soru.

sez. 1658/1812

Renato Soru 42,89% - 378.246 voti
(Pd, Prc, Pdci, Idv, La sinistra e Rossomori);

Ugo Cappellacci 51,90% - 457.676 voti
(Pdl, Udc, Mpa, Riformatori, Uds-Nuovo Psi e Psd’Az)

Peppino Balia 1,56%
(Partito Socialista)

Gavino Sale 3,07%
(Irs Indipendentzia Repubrica de Sardigna)

Gianfranco Sollai 0,55%
(Unidade indipendentista)

Dopo il salto i dati sul voto di lista.

Voto di lista - sez. 1658/1812

Pd 24,4%
Prc 3,1%
Pdci 2,0%
Idv 5,2%

Pdl 30,5%
Riformatori sardi 7,0%
Uds-Psi 3,3%
Psd’Az 4,4%
Udc 9,4%

Irs 2,1%

Foto: la vignetta di Giannelli sul Corriere della Sera di oggi

  • shares
  • Mail
60 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO