Unioni Civili, il M5S lascia libertà di coscienza sul voto del Ddl Cirinnà. Alfano esulta

M5S su stepchild adoption

20.00 - Il commento del ministro dell'interno Angelino Alfano dopo il post pubblicato sul blog di Beppe Grillo è affidato a Twitter:


16.45 - La stepchild adoption, il punto più discusso del disegno di legge Cirinnà sulle unioni civili, crea divisioni anche all’interno del MoVimento 5 Stelle che finora aveva promesso di votare compatto a favore del Ddl a patto che fosse lasciato esattamente com’è (quindi con la stepchild adoption inclusa). Invece in un post pubblicato stamattina sul sito di Beppe Grillo, i pentastellati annunciano di essere arrivati alla conclusione che è meglio lasciare libertà di coscienza ai propri portavoce.

Nel post si legge infatti:

“La prossima settimana si voterà al Senato per il DDL Cirinnà sulle unioni civili.
Nel disegno di legge è prevista la stepchild adoption, letteralmente ‘adozione del figliastro’, per le coppie omosessuali. Questo è il punto in cui le sensibilità degli elettori, degli iscritti e dei portavoce MoVimento 5 Stelle sono varie per questioni di coscienza”

Il M5S ricorda di aver stabilito che posizione prendere in relazione alle unioni civili tramite una votazione online cui hanno partecipato tutti gli iscritti e che si è svolta nell’ottobre del 2014, quando ancora non c’erano accenni alle adozioni:

“Nella votazione online che si è svolta a ottobre 2014 non era presente alcun accenno alle adozioni e gli iscritti del M5S non hanno potuto dibattere su questo argomento specifico. In seguito alle tante richieste da parte di elettori, iscritti e portavoce M5S su questo tema etico si lascia pertanto libertà di coscienza ai portavoce M5S al Senato sulle votazioni agli emendamenti della legge Cirinnà e alla legge nel suo complesso anche se modificata dagli emendamenti”

Nel post viene spiegato anche perché non viene svolta una nuova votazione online ad hoc:

“Non si fa ricorso a un'ulteriore votazione online perché su un tema etico di questa portata i portavoce M5S al Senato possono comunque, in base ai dettami della loro coscienza, votare in maniera difforme dal gruppo qualunque sia il risultato delle votazioni”

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO