Bersani contro Renzi: "Verdini è una scelta non una necessità"

Italicum Pd Bersani

Pier Luigi Bersani torna all'attacco di Matteo Renzi. E lo fa conversando con i cronisti a Montecitorio, a cui ha detto: "non è vero che abbiamo bisogno di Verdini come non era vero che avevamo bisogno di Berlusconi con il Patto del Nazareno. E' una scelta, Renzi scelga se vuol fare quello che rottama o quello che resuscita e su questo bisognerebbe fare una discussione anche congressuale".

Insomma, l'ex leader del Partito Democratico ribadisce quelli che erano i suoi timori alla viglia del voto sulle unioni civili. Timori che sono stati confermati, visto che Ala di Denis Verdini ha dato al fiducia al governo. Per Bersani, ma questa non è solo una sua opinione, il provvedimento originario si poteva votare in aula con i 5 Stelle, soprattutto dopo che Grasso aveva dichiarato inammissibile "il canguro".

Che la vicenda del ddl Cirinnà si sia trasformata nella nascita di una nuova maggioranza, non ci piove. Lo stesso Verdini ha già confermato che da ora in poi il governo potrà contare sul suo gruppo per quanto riguarda i voti di fiducia. Per questa ragione, Bersani è d'accordo con la minoranza del suo partito sul fatto che debba essere indetto un congresso. Cosa che Renzi evidentemente non ha intenzione di fare a breve.

In merito Bersani ha aggiunto: "non si sta capendo cosa sta succedendo. E’ evidente che ci sono dei problemi e una discussione congressuale sarebbe più che utile. Cercheremo comunque di far vivere la discussione nel partito”. Il riferimento è alla riunione della minoranza dem. fissata a metà a marzo.

Certamente Bersani, come più volte ha ribadito, non ha intenzione di mollare il partito: "la scissione la faranno loro (maggioranza), non io. Ci vuole un bel fisico a mandare fuori me”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO