DiMartedì | Puntata 15 marzo 2016

DiMartedì: la puntata del 15 marzo 2016

  • 00.26

    Finisce la puntata. Alè.

  • 00.23

    Mercalli: "Dipendiamo molto dal petrolio, è un elemento energetico strategico e fondamentale".

  • 00.21

    Con Luca Mercalli si parla di petrolio.

  • 00.20

    Andreoli: "Ammazzare dà una sensazione titanica, fa sentire eroi".

  • 00.18

    Andreoli: "C'è una distinzione tra bene e male, ma non tra uomo del bene e uomo del male".

  • 00.16

    Andreoli spiega che "nell'uomo c'è una pulsione, la voglia di ammazzare, ma i freni inibitori ci impediscono di eseguire".

  • 00.13

    Andreoli: "Con la testa presa dal desiderio erotico e con la droga si perdono i freni inibitori e si sviluppa la violenza".

  • 00.12

    In studio lo psichiatra e scrittore Vittorino Andreoli, che ha pubblicato il suo ultimo libro La gioia di vivere. Si parla dell'omicidio Varani.

  • 23.56

    Viene riproposta la copertina satirica di Maurizio Crozza della settimana scorsa.

  • 23.50

    Aggiornamenti in diretta sui fatti di Bruxelles.

  • 23.47

    Monti: "Sul tema immigrazione in Europa Renzi trovo che sia molto solido e coerente; sulla politica economica in Europa sono meno d'accordo".

  • 23.46

    Monti: "Chi prende le decisioni in Europa non prende decisioni comuni ma per un interesse nazionale e di partito".

  • 23.42

    Monti spiega: "Avrei dato priorità alla riduzione del cuneo fiscale che fa crescere la competitività, non avrei dato gli 80 euro".

  • 23.40

    Monti: "Il mio governo ha introdotto la patrimoniale sulla prima casa. Siamo riusciti a farlo con una coalizione che includeva Berlusconi, Casini e Bersani. Poi è stata tolta, non mi chiede perché".

  • 23.39

    Monti: "Perché si crei lavoro non basta una legge, serve la crescita".

  • 23.37

    Monti: "L'Italia è stata scassata da decenni di politica dissennata". In un servizio si parla di voucher.

  • 23.33

    Monti: "Il sistema pensionistico fino a qualche anno fa scaricava oneri sulle generazioni futuri, era insostenibile. Abbiamo dovuto apportare delle modifiche. Non lo abbiamo reso perfetto, ma l'abbiamo migliorato, pur facendo aumentare l'età pensionabile".

  • 23.28

    Zanetti conferma, ma precisa: "È stata aumentata la tassazione sui rendimenti finanziari".

  • 23.27

    Un servizio tratta di pensioni integrative. Belpietro: "Il governo ha però deciso di aumentare le tasse sul sistema previdenziale privato".

  • 23.25

    Martone condivide: "I conti dell'Inps iniziano a non tornare".

  • 23.24

    Belpietro sull'Inps: "Si gioca molto con il fuoco, i conti non stanno bene e ogni giorno c'è una modifica".

  • 23.16

    Cofferati: "La flessibilità in uscita è un diritto che si può costruire per chi deve ancora entrare nel mondo del lavoro. Ma non ha una efficacia particolare. È una soluzione usata da chi ha un altro reddito. È utile, ma non è un miracolo".

  • 23.13

    Sotis: "In Italia 4 milioni di indigenti".

  • 23.11

    In un servizio si torna a parlare di stipendi e pensioni.

  • 23.06

    Raggi sul circuito di biglietti in nero in Atac: "Tutti guadagnano dai biglietti in nero, per questo non si risolve il problema".

  • 23.05

    Raggi: "Atac non controlla l'evasione dei biglietti, perde 100 milioni di euro l'anno".

  • 23.03

    Raggi: "Il servizio trasporti va migliorato. Bisogna incidere sui contratti autisti. Ma Atac deve mettere in condizione gli autisti di lavorare. Serve tagli agli sprechi per comprare mezzi nuovi".

  • 23.02

    Raggi: "Atac? I dipendenti sono da riorganizzare. Molti servizi sono appaltati all'esterno. Bisogna tagliare consulenze".

  • 23.00

    Raggi: "Non lavoravo nello studio che difendeva Previti. Ero praticante nello studio Previti".

  • 23.00

    Raggi: "Rilevo un apprezzamento sia dal centrodestra sia dal centrosinistra. Il nostro modo di fare, quello che diciamo piace a destra e a sinistra".

  • 22.56

    Raggi su Bedori: "La pressione mediatica è tanta, bisogna avere tanto coraggio. Nei primi giorni dopo mia candidatura sono stata pedinata e ho avuto paura. Bedori persona onesta che ammette di non potercela fare".

  • 22.55

    Raggi: "Noi del M5S non facciamo politica per rubare, ma per ridare quello che la politica ha rubato. Che gli altri partiti abbiano rubato è sotto l'occhio di tutti. I ladri sono ovunque? Noi quando succede li espelliamo subito".

  • 22.52

    Virginia Raggi in studio: "Una mamma può fare tutto quello che può fare un uomo".

  • 22.50

    In un servizio si paga di multe e degli interessi su di esse.

  • 22.51

    Marella spiega che in caso di morosità di un condomino "si può arrivare anche al pignoramento". Secondo Catricalà è "necessaria una nuova legge affinchè i morosi di acqua possano avere almeno 50 litri al giorno".

  • 22.45

    Testa consiglia di controllare se nella bolletta i consumi segnalati corrispondono a quelli del contatore. Salvatore: "Le bollette italiane sono scritte malissimo, non si capisce".

  • 22.44

    Del Santo sostiene che sia "difficile capire se l'importo in bolletta è giusto" spiega che è "necessario controllare il contatore".

  • 22.41

    Bertucci (Aduc): "Anche in Italia il silenzio assenso è illegale ma non funziona perché le sanzioni previste sono basse per le compagnie".

  • 22.37

    Salvatore: "In America il silenzio assenso è illegale. C'è maggiore tutela".

  • 22.36

    In un servizio si spiega che un piano tariffario può cambiare anche solo con un sms.

  • 22.35

    Catricalà spiega come difendersi dalle telefonate call center: "Bisogna stare attenti all'autorizzazione della privacy. Ci si può iscrivere al registro delle opposizioni per evitare le telefonate".

  • 22.25

    Damiano tira in ballo le pensioni dei giornalisti: "Siete privilegiati", dice rivolgendo a Rizzo.

  • 22.23

    Belpietro: "Il direttore dell'Inps ha spiegato che se ricalcoliamo le pensioni d'oro col contributivo c'è il rischio che le pensioni incassate vengano aumentate". Damiano: "È vero. Ma non si può ricalcolare con il contributivo perché il pubblico impiego non ha i dati".

  • 22.21

    Cazzola ricorda di essere stato S"protagonista della riforma della pensione dei deputati".

  • 22.20

    Sotis: "A giugno scadrà la mobilità per milioni di lavoratori, che si farà?"

  • 22.19

    Sotis: "Ogni italiano i conti se li è fatti e non può permettersi un assegno più basso".

  • 22.17

    Secondo Damiano il costo iniziale per l'introduzione della flessibilità "sarà compensato dal risparmio nei successivi 20 anni". Per Cazzola, invece, i costi peseranno fino al 2060.

  • 22.13

    Cazzola: "La legge Fornero consente col sistema contributivo di andare in pensione a 63 anni".

  • 22.11

    Belpietro: "Sono favorevole alla flessibilità. Ma la flessibilità costa. È una scelta politica, di dove mettere i soldi".

  • 22.10

    In un servizio si parla, non a caso, di età pensionabile.

  • 22.08

    Cazzola: "Un conto è aumentare l'età pensionabile in modo flessibilità, un altro è ridurla in nome della flessibilità. Tutti raccomandano che l'età pensionabile aumenti. Se fosse così facile la flessibilità in uscita lo avrebbero già fatto..."

  • 22.05

    Damiano: "Contento della mobilitazione sindacale del 2 aprile per sostenere anche il tema della flessibilità. Dal mondo del lavoro si può uscire prima".

  • 22.02

    Bersani: "Bisogna fare investimenti e recuperare produttività, che è la cosa che ci manca. Servono investimenti nei settori innovativi e flessibilità nelle aziende".

  • 22.00

    Bersani: "Renzi dovrebbe ringraziare Visco che ha suggerito due misure - che Padoan ha fatto sue - che hanno tirato subito 5 o 6 miliardi di euro".

  • 21.58

    Bersani: "Lasciare il Pd? No, il mio posto è lì. Il mio problema è tenere dentro quelli che si disinnamorano".

  • 21.55

    Bersani: "Non è vero che c'è bisogno numericamente e politicamente di Verdini".

  • 21.53

    Bersani: "Se Andreatta vedesse Carboni con il papà della Boschi... non so cosa penserebbe!"

  • 21.52

    Per Bersani è "necessaria maggiore mobilitazione" ed è "inaccettabile per la sinistra che le banche popolari diventino Spa".

  • 21.48

    Bersani: "Da subito dissi che il governo non mostrava molta umiltà. Un pezzo di base è con Renzi, un pezzo meno. La domanda è: quanta base abbiamo?".

  • 21.46

    "Un pezzo della cultura del centrosinistra non ha abbastanza espressione. Il principio di uguaglianza non viene rispettato".

  • 21.45

    Bersani: "I 101 che non votarono Prodi al Quirinale? Chi sono è un mistero. Non si può scherzare sul centrosinistra che ha vinto tre volte".

  • 21.40

    Bersani: "Il Pd come sta? Così così. Noi minoranza Pd attorno a Prodi abbiamo fatto l'Ulivo e col centrosinistra abbiamo smacchiato Berlusconi tre volte, compresa l'ultima. Certo, non alla grande, ma abbastanza per far governare Renzi tranquillamente".

  • 21.35

    Crozza: "Il problema a Roma non sono le mamme. Ma che ci sono i figli di troia!".

  • 21.32

    Berlusconi contro l'ipotesi che una mamma faccia il sindaco: "Per me è una mamma deve stirare e guardare Rete 4".

  • 21.31

    Maurizio Crozza nei panni di Berlusconi.

  • 21.28

    Cazzola spiega che nessuno è andato sotto casa sua a protestare dopo le parole pronunciate la settimana scorsa a proposito di esodati e pensionati.

  • 21.20

    Dopo l'Abracadabra baby, in studio Virginia Raggi candidata sindaco a Roma del M5S.

  • 21.17

    Inizia la puntata.

giovannif

Andrà in onda stasera a partire dalle 21:10 una nuova puntata di DiMartedì, il talk show di La7 condotto da Giovanni Floris, che seguiremo in liveblogging su Blogo.

DiMartedì | Anticipazioni puntata 15 marzo 2016

DiMartedì: tra gli ospiti il parlamentare europeo Sergio Cofferati e lo psichiatra e scrittore Vittorino Andreoli.

DiMartedì | Maurizio Crozza

crorr

In apertura di puntata la tradizionale copertina satirica di Maurizio Crozza.

DiMartedì | Come vederlo in tv e in streaming

Tutte le puntate di DiMartedì, in onda su La7 a partire dalle ore 21.10, sono visibili in diretta streaming sul sito ufficiale di La7. Su Blogo il liveblogging.

DiMartedì | Second screen

DiMartedì ha un sito ufficiale ed ha attivi gli account su Facebook e Twitter.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO