Ballarò | Puntata 5 aprile 2016

Ballarò, la puntata di stasera, 5 aprile 2016, in diretta su Blogo.

ballaro-29-marzo-2016-diretta-anteprima.jpg

Ballarò, Diretta puntata 5 aprile 2016

  • 21.10

    Anteprima di Ballarò, Giannini: "Il governo è in mano alle lobby o sta cercando di rilanciare l'economia? La vicenda che ha travolto la Ministra Guidi che si è dimessa, la Procura di Potenza ha aperto un'inchiesta. Il M5S chiede che il governo vada a casa.. Ne parleremo con Di Battista, Fiano, Travaglio".

  • 21.16

    Ospiti del primo talk: Di Battista, Fiano, Travaglio, Sorgi. Ma si parte con la copertina satirica della Gialappa's.

  • 21.19

    La rassegna della Gialappa's passa dalla gaffe di Trapattoni durante la telecronaca della Nazionale ai 4 minuti di problemi tecnici del giornalista del TgR Umbria

  • 21.25

    Il caso Guidi nel servizio di Filippo Barone.

  • 21.29

    Di Battista: "Io son contento che c'è Fiano a metterci la faccia. Son due mesi che cerco confronto tv con la Boschi e lei nega. Guidi scelta da Renzi, lavora nel settore energia, ha fidanzato che si occupa di energia. Si tratta di potenziale a reale conflitto d'interessi. Grazie a quell'intercettazione abbiamo capito che piazzava emendamenti utili al fidanzato. Sarà o non saranno responsabili anche Renzi e la Boschi? Sono stati approvati sei provvedimenti sulle banche in questi tre anni, secondo voi a chi rispondono questi politici del PD? Dovrebbero rispondere ai cittadini". Fiano: "L'opposizione fa il suo lavoro. Bisogna dare un contenuto. La Ministra Guidi ha fatto bene a dimettersi. Secondo noi l'emendamento è corretto, il conflitto di interessi è se tu fai prevalere il tuo interesse privato sul pubblico".

  • 21.37

    Travaglio: "Renzi ha parlato di "sbloccare un'opera pubblica". Uno, è un'opera privata. E' della Total e di altri due soci. Poi per sbloccare è necessario che sia bloccata. E non lo è mai stata. La Regione Puglia ha chiesto venissero pagate royalties per le emissioni. Questa cosa viene bloccato dall'emendamento Renzi - Boschi. Ha bloccato l'obbligo di pagare questi rischi. Emendamento marketta a queste compagnie per evitare di pagare. Se ci fosse stata una suora di clausura e non la Guidi sarebbe passato lo stesso. Renzi ha detto che è strategico. Sì, per la Total, la Shell e Eni. La Guidi ha fatto bene a dimettersi, anche altri dovrebbero farlo. La Guidi si è dovuta dimettere per quello che ha fatto o perché è stata beccata? Non l'ha fatto lei l'emendamento, l'ha fatto il governo. Lei ha solo avvertito il fidanzato di una cosa che di lì a poco sarebbe stato pubblico".

  • 21.43

    Fiano a Travaglio: "Puoi chiedere scusa per la frase che hai scritto oggi sul Ministro Boschi 'In quel mentre La Boschi veniva trivellata dai pm di Potenza'? Su questo referendum c'è stata una campagna sessista sulle donne, frase schifosa del tuo editoriale". Travaglio: "Ma smettiamola, ma parliamo di cose serie".

  • 21.46

    Sorgi: "Penso che l'errore principale che ha fatto Renzi è stato di affidare alla Guidi un compito come quello. La Basilicata è un territorio desolato.. E' possibile che sui requisiti ambientali debba decidere un piccolo comune che non ha neanche un geometra? La Basilicata non è stata in grado di far partire l'estrazione di idrocarburi. Il Governo è dovuto intervenire". I sondaggi sulla vicenda:

  • 21.52

    Di Battista: "E' un mio dovere presentare quella mozione di sfiducia perchè così Renzi si presenta in Parlamento a rispondere alle domande. A prescindere dal risultato. Noi vogliamo un governo che non sia succube delle grandi lobbies. La Francia usa la Basilicata come una colonia. Gli interessi dei cittadini in Parlamento non li considera nessuno". Fiano: "Ci mancherebbe che l'opposizione non facesse mozioni di sfiducia..".

  • 21.53

    Fiano: "L'opera di estrazione del petrolio può essere data in concessione pubblica. E' a metà tra pubblico e privato. Per svolgere le opere private in concessione pubblica servono le autorizzazioni dello Stato".

  • 22.05

    Travaglio: "Nel petrolio lavorano solo 300persone in Basilicata.Forse bisognerebbe puntare sul turismo che crea più posti di lavoro".

  • 22.15

    Fiano: "I ladri sono ladri, vanno messi in galera e buttate via le chiavi". Travaglio: "E voi gli avete fatto l'emendamento". I 300mila euro di royalties, sono gli stessi soldi che Renzi ha buttato non facendo le elezioni e il referendum lo stesso giorno. E' bene che questo petrolio venga sfruttato dagli italiani, non da compagnie francesi che pagano royalties da fame. E basta trivellare i nostri mari, per questo il 17 bisogna andare a votare SI".

  • 22.22

    Fiano: "Penso che in questo Paese vada affrontato il discoprso energetico. Non possiamo fare a meno dei combustibili fossili. Speriamo di esserne sempre più indipendenti". Chiuso questo primo blocco si passa al secondo: debito pubblico. Servizio sui falsi invalidi.

  • 22.28

    Ospiti Carlo Cottarelli e Maurizio Landini e si parlerà di taglio della spesa pubblica. Alle spalle di Giannini il contatore del debito pubblico.

  • 22.33

    Cottarelli: "Il debito pubblico ci fa male. Non ci libera dagli attacchi speculativi dall'esterno e soprattutto potrebbe essere utilizzato per altro. E' sempre cresciuto per due motivi: per la crisi e poi perché è sceso il PIL". Landini: "Io vedo due cose. Se ragioniamo del debito pubblico è un problema perché ruba risorse all'occupazione. Più che tagli lineari bisognerebbe vedere come fare la spesa. L'altro problema sono le entrate, abbiamo evasione fiscale e costi di corruzione che altri Paesi non hanno".

  • 22.38

    Cottarelli sulle "scorciatoie" per il taglio selettivo: "Le riforme istituzionali al primo posto, e si stanno facendo. Non pagare il debito pubblico? Ricadrebbe sempre sugli italiani? Uscire dall'Euro o emettere più moneta? Ci sarebbe inflazione. Sperare che la Germania se l'accolli? Non succede. La direzione è quella di un misto tra riforme strutturali e un po' di austerità. Un po' di riforme si stanno facendo, quella dell'acquisto di beni e servizi, quella sulla PA".

  • 22.53

    Si parla di pensioni, ospiti: Zanetti, Dini, De Romanis, Damiano, Barbagallo, Brambilla. La Fagnani è a Padova dalla Civitas Vitae, un centro ricreativo per anziani.

  • 23.05

    Barbagallo: "Le pensioni complementari sono state scoraggiate per incentivare le assicurazioni private". Zanetti: "Chiedere dei ritocchi sulla Fornero è comprensibile. Nell'ordine della ragionevolezza. Possiamo andare a prendercela con chi ha impostato male il nostro sistema. Nel 2011 è stato messo in sicurezza il sistema".

  • 23.20

    Damiano: "Confuto l'idea che questo sistema non sia stabile. Per la flessibilità in uscita, la mia proposta di uscita 4 anni prima con penalità dell'8%. Conti alla mano, il costo iniziale è compensato dal risparmio nei 20 anni. Andranno solo coloro che sentono il bisogno di andare in pensione, non tutti i lavori sono uguali. Dico a Renzi che il 2016 deve essere l'anno della flessibilità"

  • 23.23

    Dini: "Penso che il governo debba fare bene i conti. Se lo Stato trova le risorse, diamo priorità a questa misura. Non c'è dubbio che quando sento delle pensioni minime venga una grande tristezza. Bisogna dare priorità a questo aspetto".

  • 23.26

    De Romanis: "La Fornero rischia di non essere prevedibile. Sugli 80 euro ai pensionati minimi, può avere senso se viene tolto da una parte e data ad altri. Se abbiamo dei soldi in più da spendere andrebbero dati ai giovani disoccupati".

  • 23.27

    Cartello sugli 80 euro sulle pensioni. Poi servizio di Sandrucci sulle pensioni d'oro che mi sembra essere stato già proposto in un'altra puntata di Ballarò.

  • 23.32

    Brambilla: "Si può fare un patto tra generazioni. I giovani pagano con i loro contributi le pensioni correnti".

  • 23.44

    Zanetti: " Il patto tra generazioni c'è già stato perchè i giovani andranno in pensione col sistema contributivo". Ottimista, a mio avviso non ci andranno affatto in pensione i giovani". Barbagallo: Stanno trasformando l'Inps da istituto di previdenza sociale a istituto di povertà sociale". Dini: "Non capisco perchè Boeri continua a parlare di contributi di solidarietà. Si aumenti progressività sul reddito e si taglino le pensioni alte".

  • 23.55

    Momento finale dedicato ai sondaggi. Il PD perde quasi 2 punti nel sondaggio dìsulle intenzioni di voto.

  • 00.00

    Puntata finita.

Ballarò, anticipazioni puntata 5 aprile 2016

In onda stasera, martedì 5 aprile 2016, alle 21:15, la ventinovesima puntata di questa stagione di Ballarò, il talk show di approfondimento politico di Rai 3 condotto dal giornalista Massimo Giannini.

Ballarò, ospiti puntata 5 aprile 2016: temi e ospiti della puntata

Tra i temi al centro del dibattito della puntata di questa sera di Ballarò l'inchiesta della procura di Potenza sull'impianto di Tempa Rossa che ha portato alle dimissioni del Ministro dello Sviluppo economico Federica Guidi e la grande battaglia sul debito pubblico e sulla Riforma definitiva delle pensioni.

Tra i tanti ospiti della puntata del talk show ci saranno, tra gli altri, Alessandro Di Battista (M5s), il vicepresidente del Pd Matteo Ricci, il direttore esecutivo del FMI Carlo Cottarelli e il segretario della Fiom Maurizio Landini.

ballaro-15-settembre-2015-diretta-dibattista.png

Come di consueto sarà ospite anche Alessandra Ghisleri, direttrice di Euromedia Research, che darà in diretta i risultati dei sondaggi realizzati per Ballarò e in studio ci sarà, ad aggiornare sulle notizie che arrivano dalla rete, la giornalista Cecilia Carpio. Ancora, come in ogni puntata, la Gialappa’s Band irromperà con la sua satira attraverso una classifica semiseria sui temi dell’attualità e della politica della settimana.

Ballarò, come vederlo in tv e in streaming

Il talk show va in onda ogni martedì, a partire dalle 21:05, su Rai 3. Ma si può seguire la puntata anche in streaming sul sito Rai.tv e, naturalmente, seguire e commentare la nostra diretta su Polisblog, magazine di Blogo.

Ballarò, come seguirlo sui social network

Oltre a poter rivedere i contenuti video sul sito ufficiale del programma www.ballaro.rai.it Ballarò si può seguire anche sulla pagina Facebook e sull'account Twitter oltre che commentare usando l'hashtag #ballarò.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO