Federica Guidi, in lacrime a telefono. Al compagno: "mi stai utilizzando"

Economic Development Minister Federica Guidi is seen during a debate for a confidence vote at Italian Senate on February 24, 2014 in Rome.  Italy's new Prime Minister Matteo Renzi was to unveil details of his ambitious government programme as he faced a confidence vote in parliament in a key test of his power to unite warring factions and secure a solid majority. The new premier is expected to present plans for rapidly overhauling the tax system, job market and public administration in his speech to the Senate, which will put his newly-formed cabinet to a confidence vote.        AFP PHOTO / ANDREAS SOLARO        (Photo credit should read ANDREAS SOLARO/AFP/Getty Images)

Nelle ultime ore, la posizione di Federica Guidi è diventata più delicata. E' uscita una nuova intercettazione, nella quale pare che l'ex ministro dello Sviluppo economico si sia resa conto che il fidanzato, Gianluca Gemelli, sta mettendo "la sua posizione a disposizione di altri interessi".

A fare uscire l'indiscrezione è il quotidiano Repubblica. Nell'intercettazione, finita nell'inchiesta di Potenza, la Guidi avrebbe detto a Gemelli: "mi stai utilizzando". E mentre pronunciava queste parole sarebbe scoppiata a piangere al telefono.

La Guidi verrà interrogata in settimana a Potenza e dovrà rendere conto degli incontri con la Total alla vigilia dell’inserimento nella lista delle aziende fornitrici e delle pressioni per il noto emendamento. Vicenda, quest'ultima, che ha coinvolto anche Maria Elena Boschi.

Ricordiamo che il caso Tempa Rossa, è partito proprio in seguito ad una intercettazione della Guidi. Nella telefonata l'ex ministro diceva al suo compagno che l’emendamento sul giacimento petrolifero sarebbe passato. Ora Gemelli è indagato per traffico di influenze.

Infine, segnaliamo che Il Corriere della Sera sostiene che ci sarebbero nuove telefonate intercettate dai magistrati di Potenza. Le telefonate delineerebbero "in maniera più evidente il suo (della Guidi ndr.) ruolo nella vicenda e i suoi rapporti con l’imprenditore".

Tra le intercettazioni è finita anche una conversazione tra il dirigente Total, Giuseppe Cobianchi, e Gemelli. Cobianchi avrebbe detto a telefono il 23 ottobre scorso: "lei sa che c’è una parte importante del progetto che si sviluppa a Taranto e la situazione è anche abbastanza complessa diciamo, quindi... stiamo cercando...Vediamo, speriamo bene... So che anche a livello centrale con i ministeri, insomma i colleghi di Roma hanno dei contatti continui, frequenti, quindi mi auguro che quello che viene dichiarato a livello governativo poi possa trovare applicazione insomma".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO