Referendum costituzionale: la minoranza Pd non lo firma

Secondo Cuperlo, Bersani, Speranza & Co. spetta alle opposizioni invocare il referendum.

20:07 - Il premier Matteo Renzi è intervenuto sulle resistenze della minoranza interna al partito in merito alle date del referendum costituzionale da Città del Messico, dove si trova in visita di Stato.

"Se qualche politico, anche del mio partito, ha cambiato idea sulla riforma e il referendum ce ne faremo una ragione. Quel che deve essere certo è che non ci fermiamo, noi comunque andiamo avanti. Queste riforme riguardano il numero di politici ed è chiaro che parte dei politici non vuole cambiare perché si riducono le poltrone e il Senato non sarà più un luogo dove prendere lo stipendio".

20 aprile 2016, ore 18:07 - La maggioranza di governo ha oggi depositato in Cassazione la richiesta di referendum sul disegno di legge Boschi, quello che riguarda la riforma costituzionale. Ebbene, manco le firme di gran parte della minoranza del Pd, inclusi Pier Luigi Bersani, Gianni Cuperlo e Roberto Speranza.

Il motivo ufficiale è che le firme non sono state apposte per “galateo istituzionale”, nel senso che solitamente sono le opposizioni a chiedere il referendum su una riforma, e in effetti è vero. La minoranza Dem, infatti dice che se è la maggioranza a chiedere il referendum su una sua stessa riforma è che se volesse il plebiscito sulla sua legge.

Ieri sono arrivate in Cassazione anche le firme delle opposizioni: i rappresentanti dei gruppi di MoVimento 5 Stelle, Forza Italia, Lega e Sinistra Italiana hanno depositato 166 firme, raccolte in 24 ore.

Il referendum costituzionale previsto a ottobre sarà dunque certamente preceduto da una fervente campagna elettorale con da una parte i comitati per il “No” della sinistra e del centrodestra e dall’altra i comitati per il “Sì” dei partiti di maggioranza del governo.

Matteo Renzi ha già preannunciato che i comitati per il “Sì” saranno guidati da personalità e studiosi.

Ettore Rosato, capogruppo del Pd alla Camera, ha annunciato nel primo pomeriggio di oggi di aver depositato le firme per il referendum costituzionale, aggiungendo che “saranno i cittadini a confermare riforma attesa da anni”. Ecco il tweet:

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO