Turchia, il premier Ahmet Davutoglu si dimette

Il premier turco Ahmet Davutoglu ha annunciato oggi che abbandonerà l’incarico che ha ricoperto dal 28 agosto 2014, quando fu nominato primo ministro della Turchia da Recep Tayyip Erdogan, eletto in quell’occasione presidente della Repubblica.

Oggi, dopo giorni di discussioni e scontri con lo stesso Erdogan a causa della sua politica troppo moderata, che va a scontrarsi quindi con quella del Presidente e del Partito per la Giustizia e lo Sviluppo (AKP), Davutoglu ha fatto un passo indietro, annunciando che il suo successore sarà scelto dal congresso il prossimo 22 maggio.

L’annuncio è arrivato stamattina dopo il faccia a faccia di ieri tra Davutoglu ed Erdogan, un’ora e mezza di incontro che non è servito a trovare un punto di accordo tra le due cariche, al punto da portare il premier a farsi da parte:

Non provo disapprovazione, rabbia o risentimento per nessuno. Nessuno ha sentito, e mai sentirà uscire, dalla mia bocca, dalla mia lingua o dalla mia testa una singola parola contro il nostro Presidente.

Non è chiaro, al momento, chi prenderà il posto di Ahmet Davutoglu, ma tra i papabili ci sono l’attuale ministro dei trasporti Binali Yildirim, molto vicino al Presidente, e il ministro dell’energia Berat Albayrak, marito della figlia di Recep Tayyip Erdogan.

ahmet-davutoglu-02.jpg

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO