Anm prende le distanze da Morosini: "se vere sue parole inopportune"

Matteo Renzi su attentati Parigi

6 maggio 2016 - Riguardo all'intervista pubblicata da Il Foglio al consigliere del Csm Piergiorgio Morosini, la giunta dell'Associazione nazionale magistrati interviene con una nota.

Nel testo la Anm afferma: "ribadito il diritto del singolo magistrato ad esprimere opinioni, le dichiarazioni (di Morosini ndr.), se confermate, sarebbero inopportune e ingiustificate". Inoltre, viene specificato che gli interventi su "temi e argomenti non di pertinenza" di un magistrato del Csm "incidono sul prestigio della magistratura e sul leale rapporto tra poteri e organi dello Stato".

Bufera sul consigliere del Csm Morosini per un'intervista: il ministro chiede chiarimenti


5 maggio 2016

- E' in atto una vera e propria bufera sul membro del Consiglio Superiore della Magistratura Piergiorgio Morosini, in seguito a un'intervista a quest'ultimo pubblicata dal quotidiano Il Foglio: nell'intervista Morosini usa parole dure contro il governo, in particolare contro "il rischio di democrazia autoritaria":

"Bisogna guardarsi bene dal rischio di una democrazia autoritaria. Un rapporto equilibrato tra Parlamento e organi di garanzia va preservato. Per questo occorre votare No ad ottobre [...] Il problema è che sono dei mestieranti, buoni a gestire il potere. Che discorso di prospettiva può fare uno come Luca Lotti? E vogliamo parlare della Boschi? Se uno la accosta ad altre personalità impegnate sul fronte delle riforme costituzionali, ad Augusto Barbera o a Giuliano Amato, vengono i brividi"

dice Morosini, tra le altre cose. Parole che sono risuonate fino a via Arenula, al Ministero della Giustizia: il ministro Andrea Orlando ha chiesto al vice presidente del Csm Legnini "un incontro formale per un chiarimento" sulla vicenda dell'intervista del consigliere del CSM. Il governo sembra temere manovre contrarie della magistratura contro l'entourage del Presidente del Consiglio Matteo Renzi, almeno secondo quanto scrivono tutti i giornali, e Morosini nella seduta del plenum del CSM di oggi ha subito l'attacco proprio di Legnini, difendendosi sostenendo che le sue parole "sono state travisate. Mi sono state attribuite delle affermazioni che non ho mai fatto e dalle quali prendo con nettezza le distanze. Prima fra tutte quella del titolo: non ho mai detto che Renzi va fermato.".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO