Referendum costituzionale 2016, Boschi: "sinistra che vota no è come Casa Pound"

boschi.jpg

La campagna referendaria del governo parte nel peggiore dei modi. Prima Matteo Renzi sceglie di personalizzare la consultazione sulla riforma costituzionale, minacciando dimissioni in caso di sconfitta, e poi ieri sono arrivate delle dichiarazioni da parte del ministro Maria Elena Boschi non proprio da donna delle istituzioni. "Sappiamo che parte della sinistra non voterà le riforme costituzionali e si porranno sullo stesso piano di Casa Pound e noi con Casa Pound non votiamo", ha dichiarato a Desenzano del Garda.

Boschi ha poi aggiunto: "dobbiamo sfidare punto su punto le opposizioni. C'è la seconda parte della Costituzione che va rivista per andare a riempire pagine rimaste bianche [...] spesso le opposizioni tentano di spostare la discussione su altri argomenti e lanciano fango".

Ma quale sarebbe il fango lanciato dalle opposizioni? Se il ministro si riferisce alla possibile deriva autoritaria che potrebbe causare la combinazione di Italicum e Nuovo Senato, ci pare che l'opinione, per quanto discutibile, sia legittima. Il suo intervento, invece, lascia intravvedere quale sarà lo stile dei renziani nella prossima campagna elettorale.

Inoltre, se l'accusa di contiguità con Casa Pound è rivolta anche all'area di sinistra che si oppone fuori dal Parlamento al ddl Boschi, allora è francamente grottesca. Fino ad oggi non abbiamo percepito toni estremisti, anzi le critiche sono state spesso ragionate o circostanziate. Non pensiamo, ad esempio, che gli interventi del professor Gustavo Zagrebelsky sulle ragioni del "no" siano accostabili all'estrema destra italiana.

A rispondere, in maniera concisa al ministro, è Nicola Fratoianni. L'esponente di Sinistra Italiana dichiara alla stampa: " Forse il ministro non si è accorta che tra chi come noi voterà no a una pessima e pasticciata controriforma della Costituzione c’è l’Anpi che rappresenta più di ogni altro i valori di chi i fascisti li ha combattuti a costo della vita. La ministra Boschi si preoccupi piuttosto del fatto che con la destra lei e il suo partito governano da tempo, a livello nazionale come in molte realtà locali”.

E poi Fratoianni replica anche su Twitter:

croppercapture2.jpg

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO