Sondaggi politici, 9 maggio 2016: il Movimento 5 Stelle attaccato al PD

Gli ultimi sondaggi politici mostrano un Movimento 5 Stelle ormai a un passo dal Partito Democratico.

Gli ultimi sondaggi politici Ixè confermano la tendenza cui si sta assistendo, lentamente, ormai da settimane, se non mesi: il Movimento 5 Stelle continua a rosicchiare consensi al Partito Democratico e si sta sempre più avvicinando. Il PD paga sicuramente gli ultimi scandali che hanno coinvolto esponenti del suo partito e del governo Renzi, così come paga l'inevitabile logorio di un governo che ha ormai concluso la sua luna di miele con l'elettorato e che sta mostrando chiari segni di logoramento.

Il Partito Democratico, questa settimana, perde 4 decimali e scende fino al 30,5%. Un numero importante, visto che scendere sotto quota 30 sarebbe un colpo anche a livello psicologico: una sorta di normalizzazione quasi bersaniana di un partito che finora ha vissuto nella speranza che la leadership di Renzi gli regalasse numeri record per gli anni a venire.

Contemporaneamente, sale il M5S, che guadagna un punto tondo e arriva fino al 28,1%. Tra i due partiti, oggi, ci sono meno di due punti e mezzi: probabilmente il minimo storico di distanza dalle elezioni del 2013. Resta però da vedere come proseguirà l'avventura del M5S, dopo le questioni che hanno coinvolto il sindaco di Livorno Norgarin e il nuovo corso che il partito dovrà per forza di cose intraprendere dopo la morte di Casaleggio.

La Lega Nord perde 3 decimali e scende al 14,8%, risale un po' invece Forza Italia, all'11,6%, mentre cala Sinistra Italiana, al 5,4%. Scende di quattro decimali anche Fratelli d'Italia, che arriva al 3,2%. E questa è una situazione un po' strana: il partito di Giorgia Meloni, candidata sindaco di Roma, non riesce ad avvantaggiarsi della visibilità e del ruolo importante che il suo leader sta giocando. Un segno difficile da interpretare, ma sicuramente non positivo.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO