Papa Francesco apre alla possibilità del diaconato femminile

Papa Francesco ha annunciato oggi l’intenzione di istituire una Commissione di studio sul diaconato nella Chiesa primitiva, convinto che le donne diacono siano una “possibilità per oggi”. Non c’è ancora nulla di certo, si tratta appunto di una possibilità, ma questo è senza dubbio un primo passo verso l’elevazione della donna a ruoli più rilevanti nella Chiesa cattolica di oggi, come accade in altre Chiese.

La possibilità di un donne preti e vescovi era già stata valutata durante il Pontificato di Giovanni Paolo II, ma la questione fu chiusa con un no secco nel 1994:

Al fine di togliere ogni dubbio su di una questione di grande importanza, che attiene alla stessa divina costituzione della Chiesa, in virtù del mio ministero di confermare i fratelli, dichiaro che la Chiesa non ha in alcun modo la facoltà di conferire alle donne l'ordinazione sacerdotale e che questa sentenza deve essere tenuta in modo definitivo da tutti i fedeli della Chiesa.

Quel documento papale, “decisivo, non ammette replica, nè riformabilitàsecondo il cardinale Carlo Maria Martini, partiva però dal sacerdozio e non prendeva in considerazione il diaconato, primo grado dell'Ordine sacro, e starebbe proprio qui la possibilità che si sta paventando in questo periodo.

L’apertura alle donne dell’Ordine sacro della Chiesa cattolica potrebbe quindi partire dal diaconato, che permette comunque la possibilità di amministrare alcuni sacramenti, dal battesimo al matrimonio, su delega del parroco, e impartire benedizioni di persone, luoghi e oggetti.

Al momento, comunque, non ci sono certezze. Quello commissionato da Papa Francesco è soltanto uno studio su questa figura che potrebbe servire, in futuro, a una decisione ufficiale della Chiesa.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO