Donald Trump contro il Nyt: "Disonesti ho sempre trattato bene le donne"

Il NYT ha intervistato decine di donne che negli ultimi 40 anni hanno avuto a che fare con il candidato repubblicano.

15 maggio 2016 - Il candidato alle primarie repubblicane, Donald Trump, sceglie Twitter per replicare all'inchiesta del New York Times di ieri sul suo rapporto con le donne.

Rispetto alle accuse di una trentina di donna che lo accusano di avances e insulti, Trump afferma: "Il fallimentare New York Times ha scritto un altro pezzo su di me. Tutti sono impressionati da come ho trattato bene le donne, non hanno trovato nulla contro di me. È uno scherzo".


Il tycoon newyorchese poi rilancia e accusa i Clinton:"Perché il Nyt non scrive la vera storia sui Clinton e le donne? I mezzi di comunicazione sono totalmente disonesti!"



Donald Trump e le donne: indagine del NYT svela avance, insulti e provocazioni

14 maggio 2016 - Il New York Times infierisce un duro colpo alla campagna elettorale del candidato repubblicano alla Casa Bianca Donald Trump. Il quotidiano newyorkese è andato a indagare più approfonditamente su una questione che legata al magnate americano ha sempre fatto molto discutere: il suo rapporto con le donne.

Ricordiamo che Trump è stato sposato finora tra volte: con Ivana Marie Zelickovà dal 1977 al 1992, con Marla Maples dal 1993 al 1999 e attualmente con Melania Krauss dal 2005, la donna che aspira a diventare First Lady e lo sta affiancando nella sua campagna elettorale.

Ma anche durante i suoi matrimoni Trump, secondo quanto risulta dall’inchiesta del NYT, non ha esitato a fare avance ad altre donne di bell’aspetto e neanche a disprezzare pubblicamente quelle meno attraenti.

L’ex modella Rowanne Brewer Lane ha raccontato di aver partecipato a un party organizzato da Trump a Mar-a-Lago invitando una cinquantina di donne e una trentina di uomini e di averle fatto vedere tutta la sua proprietà tenendola per mano, chiedendole poi di indossare un costume da bagno, facendole apertamente i complimenti quando l’ha vista in bikini.

Temple Taggart, 21enne Miss Utah nel 1997 ha raccontato che Trump, vedendola, nonostante fosse sposato a quei tempi con Marla Maples, la baciò direttamente sulla bocca.

Invece l’architetto Barbara Res, che lavorò alla costruzione della Trump Tower negli anni ‘80, non avendo propriamente il fisico da modella si sentì ripetere speso dal magnate “Ti piacciono le caramelle eh”, perché voleva farle notare che non era in perfetta forma fisica come le donne di cui si circondava in occasioni ufficiali e meeting, isolando invece quelle con fisici “normali”.

Trump ha speso ripetuto che ama lavorare con le donne perché “lavorano sodo, spesso molto più degli uomini”. Insomma, come soprammobili o schiave vanno benissimo, purché siano belle e disponibili.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO