Beppe Grillo sul sindaco islamico di Londra: "Voglio vedere quando si fa saltare in aria a Westminster"

Beppe Grillo in Piazza Montecitorio

La distinzione tra politica è spettacolo è saltata. E le principali testate italiane seguono gli spettacoli di Beppe Grillo, a pagamento, come se fossero delle conferenze stampa. Ecco allora che tutti si affrettano a dire la propria sulla "battutaccia" del comico genovese, pronunciata ieri al Gran Teatro Geox (Padova), sul nuovo sindaco islamico di Londra, Sadiq Khan.

Grillo ha prima espresso grande soddisfazione per il fatto che sia stato votato come primo cittadino della City un "bangladesciano", che tra l'altro ha un'esperienza politica significativa (non come certi candidati "pentastellati"). Poi, però, si è lasciato andare ad un'esternazione delle sue: "voglio poi vedere quando si fa saltare in aria a Westminster...". Era solo un'uscita paradossale? Un modo per attirare anche qualche elettore un po' destrorso?. Francamente non ci interessa.

Non ci interessa perché era uno spettacolo a pagamento, per l'appunto. Se poi quella di Grillo è stata una trovata di marketing per attirare l'attenzione sul suo ultimo tour, lo valuterà chi sceglie di andare o non andare a vederlo. Il comico ha parlato anche di altri temi politici, indirettamente del caso Pizzarotti, del presidente della Regione Sicilia, Rosario Corcetta, e delle sue proposte politiche.

Noi, però, non le riporteremo. Il reddito di cittadinanza, ad esempio, è un tema molto interessante, ma per noi non è oggetto di spettacolo. Se avete voglia di saperne di più seguite il dibattito politico, il sito del Movimento 5 Stelle o andate ai comizi.

Siamo stanchi di fare pubblicità (anche se in un certo senso siamo comunque costretti a farla per dovere di cronaca) agli spettacoli del signor Giuseppe Piero Grillo. Il suo portafoglio ne ha beneficiato abbastanza. Si dirà: "ma così ammazzi il diritto di satira". No, Grillo lasci il Movimento al suo destino e torni a fare satira, e non comizi a pagamento. A quel punto parleremo diffusamente dei suoi spettacoli, anche su un blog politico. Altrimenti prenderemo sul serio Beppe solo quando scrive sul suo blog o in occasioni pubbliche.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO