Brexit, Boris Johnson: "L’Unione Europea ha gli stessi obiettivi di Hitler"

LONDON, ENGLAND - FEBRUARY 21:  Mayor of London Boris Johnson announces that he will be backing the 'Leave EU' campaign whilst speaking to the press outside his London home on February 21, 2016 in London, England. Mr Johnson announced his intentions for the EU referendum and to which campaign he will lend his support.  (Photo by Chris Ratcliffe/Getty Images)

Il referendum sulla Brexit del 23 giugno si avvicina e le dichiarazioni sopra le righe non mancano. Boris Johnson, anti-europeista convito ed ex sindaco di Londra, ha rilasciato un'intervista decisamente dai toni poco british. Al Sunday Telegraph, ieri 14 maggio, "il Donald Trump inglese" ha detto che l'Unione Europea "persegue lo stesso obiettivo di Adolf Hitler", cioè la creazione di un super Stato europeo. Sebbene, precisa, "usando metodi differenti".

L'esponente dei Tory, che sogna di arrivare al vertice del suo partito, ha anche fornito una sua personale analisi storica sull'Europa. A sua avviso, negli ultimi duemila anni, ci sarebbero stati vari tentativi di riunificazione continentale per far rivivere “l’età dorata dell’impero romano”. Ed ha aggiunto: "Napoleone, Hitler, varie persone ci hanno provato, ed è finita tragicamente”.

Per la verità, qualcosa di più razionale e meno propagandistico Johnson è capace di dirla. "Non esiste una singola autorità che tutti rispettino o capiscano. Questo crea un grande vuoto democratico", dichiara al giornale inglese. Tuttavia, gli slogan qualunquisti prevalgono sempre. Come quando, recentemente, ha definito, in maniera spregiativa, Barack Obama "un mezzo keniano".

Carenza di contenuti si ravvisa anche nella campagna del premier David Cameron, favorevole alla permanenza nell'Unione. Qualche giorno fa ha ricordato che quando il Regno Unito ha "voltato le spalle" all'Europa gli effetti sono stati disastrosi. Anche qui c'è un richiamo alla seconda guerra mondiale.

Dei rischi che corre l'economia globale in caso di uscita dalla Ue e, per converso, della questione Brexit connessa la mercato unico europeo, che ha prodotto diseguaglianze e bolle speculative, si parla poco. Sia tra i laburisti sia tra i conservatori prevalgono argomenti da campagna elettorale. Inoltre, nelle fila della maggioranza e in quelle dell'opposizione, ci sono molte prese di posizione dettate dall'opportunità politica.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO