Iraq: le forze irachene entrano a Fallujah, 50 mila civili intrappolati in città

Secondo l’Onu ci sono circa 50mila persone intrappolate a Fallujah.

18.20 - L’assalto finale contro lo Stato Islamico a Falluja è in corso ormai da ore. Sarebbero almeno 50 mila, secondo quanto riferiscono fonti locali, i civili intrappolati all’interno della città, usati come scudo dai jihadisti che non vogliono arrendersi. I militanti dell’ISIS avrebbero risposto all’assalto con un’ondata di bombardamenti che avrebbe provocato il decesso di almeno una ventina di persone.

Le troppe irachene sono comunque riuscite ad entrare in città, come confermando dal comandante dell’operazione, il generale Abdelwahab al-Saadi:

Le forze irachene sono entrate a Falluja grazie alla copertura aerea della coalizione internazionale, dell’aviazione irachena e quella dell’esercito, supportate da artiglieria e carri armati.

L’assalto, secondo le ultime previsioni, potrebbe durare qualche giorno. Circa 800 civili, lo riferisce l’ONU, sarebbero riusciti a scappare dalla città negli ultimi giorni fuggendo a piedi, ma crescono le preoccupazioni per i circa 50 mila cittadini rimasti in città: le scorte di cibo e acqua scarseggiano e c’è la reale minaccia che i jihadisti vogliano usarli come scudi umani per tentare di bloccare l’avanzata dell’esercito.

30 maggio 2016 - Dal 23 maggio procedono le operazioni delle forze irachene contro l’Isis nei villaggi introno a Fallujah, la città irachena che, insieme a Mosul, è la più importante tra quelle ancora nelle mani dell’Isis, che la occupa dal gennaio 2014. È stato infatti lunedì scorso che il ministro degli Esteri iracheno Haide al-Abadi ha annunciato l’inizio della battaglia in quella zona, ma da oggi le forze irachene stanno entrando nella città.

Secondo il sito filocurdo Bagadad Shafaq, per l’attacco nei sobborghi di Fallujah saranno schierati quasi 20mila uomini tra esercito, polizia, forze dell’antiterrorismo, combattenti delle tribù locali e milizie in maggioranza sciite.

Un portavoce del servizio antiterrorismo ha confermato che le truppe irachene sono entrate a Fallujah da tre diverse direzioni e stanno incontrando parecchia resistenza. A capo dell’operazione c’è il comandante Abdelwahab al-Saadi, il quale ha spiegato che la coalizione internazionale e l’aviazione militare irachena hanno messo a disposizione i proprio uomini per proteggere l’area.

Secondo quanto trapela da fonti locali, inoltre, le forze di sicurezza irachene avrebbero scoperto decine di tunnel che i miliziani jihadisti avrebbero scavato per fuggire dalla linea del fronte.

Intanto, l’Onu fa sapere che a Fallujah, città a maggioranza sunnita della provincia di Anbar, sono rimaste intrappolate circa 50mila persone.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO