Ballarò | Puntata 31 maggio 2016

La diretta della nuova puntata di Ballarò stasera.

ballaro-diretta-17-maggio-2016-giannini.jpg

Ballarò | Puntata 31 maggio 2016 | Diretta

  • 21.07

    Giannini anticipa i temi della serata e lancia un'intervista a Fassina, candidato sindaco di Roma (nelle scorse puntate ha ospitato gli altri candidati).

  • 21.08

    Fassina risponde alle domande ed espone un sunto del suo programma.

  • 21.11

    De Bortoli sulle amministrative: "Tre appuntamenti: Roma, Milano e Napoli. Renzi ha depotenziato il valore politico di queste amministrative, ha puntato tutto sul referendum. Rischia sulle 3 città, ma il suo racconto è cominciato. Presto? Sì, iniziata presto la campagna sul referendum, mancano i contenuti. Voterò NO, rispetto chi vota SI. E il Governo dovrebbe rispettare i NO".

  • 21.15

    La copertina della Gialappa's Band: dalla barzelletta sul "carciofo e la supposta" di Berlusconi all'azzurro Christopher Ciccarese ai campionati europei di nuoto che si definisce "l'ultima delle pippe". E la gaffe sulla THC del TG3 Piemonte.

  • 21.24

    La Carpio legge la notizia della conferma della condanna a 16 anni in Appello per Francesco Schettino. Poi la copertina di Alessandro Poggi.

  • 21-30

    Si parla di fisco, crescita economica e povertà. Dai sondaggi emerge che gli italiani non hanno la percezione della ripresa.

  • 21.33

    Salvini: "Banca d'Italia costa 2 milioni di euro all'anno e dovrebbe controllare se le Banche sono a posto. O ci sono o ci fanno visto quello che sta accadendo con le Banche. Più che relazione, mi aspetterei dimissioni del Governatore della Banca d'Italia".

  • 21.37

    Castaldini del NCD: "Ognuno si prenda le sue responsabilità. Sulle Banche non c'è responsabilità della politica, e deve pagare chi doveva fare il suo mestiere e non l'ha fatto".

  • 21.40

    Un milione di bambini in Italia vive in condizioni di povertà: il servizio di Alessio Lasta con protagonisti i bambini poveri del quartiere Zen di Palermo. I sogni di questi bambini tra chi"Voglio fare l'architetto da grande per costruire una casa alla mamma" e chi deve rinunciare alla propria bici per comprare quaderni e libri per la scuola.

  • 21.45

    L'antropologa Amalia Signorelli: "Siamo un Paese ricco, conosciamo il terzo mondo. Abbiamo perso la moralità pubblica, si fa politica per curare le nostre aziende.Non si parla più di redistribuzione, ci sarebbe molto da redistribuire. Non si può affidare l'assistenza dei poveri ai privati. La soglia minima garantita deve essere responsabilità della collettività".

  • 21.46

    Salvini: "L'emergenza è il lavoro. L'unica cosa che può fare il pubblico è permettere agli imprenditori di fare gli imprenditori e assumere artigiani. Ci sono anche nuove forme di povertà, quella dei genitori separati. Mi piacerebbe fosse esteso a livello nazionale il contributo di 400 euro alle mamme o papà separati. In Italia c'è ricchezza, ma la stanno aggredendo. Menomale che c'è il volontariato".

  • 21.58

    De Bortoli sulla povertà diffusa: "Il 7% delle famiglie italiane è in stato di povertà, secondo Eurostat è addirittura l'11%. Il dato più alto in Europa. Concordo con Salvini sulla rete di capitale sociale del volontariato. E' vero che come Paese a lungo non ci siamo occupati di povertà mentre altri Paesi l'hanno fatto".

  • 22.07

    Salvini: "Molti giovani non mettono al mondo un figlio per i costi altissimi degli asili nido. Sono nati gli stessi bambini del 1917. Nel 1917 però c'era la guerra. Dovremmo fare come la Francia in cui gli asili nido son gratis. L'asilo gratis per i bambini fino a 3 anni costerebbe due miliardi". Castaldini: "Non ho mai pensato di fare figli per avere l'asilo nido gratis".

  • 22.14

    Signorelli: "A fare bambini sono solo le donne immigrate".

  • 22.21

    Salvini: "Quando tasseremo la prostituzione? Così con quei soldi potremo avere asilo nido gratuito per i bambini". Castaldini: "Bisognerebbe piuttosto convincere le donne a non vendere il proprio corpo".

  • 22.29

    Clip di Renzi che risponde a Beppe Grillo sulla questione della restituzione degli 80 euro (chi non ne aveva diritto, circa 1,4 milioni di italiani): "Come al solito c'è chi fa le cose e chi urla".

  • 22.34

    Si passa a parlare di migranti. Salvini: "E' normale aver reso il Mediterraneo una fossa comune? Alfano fa tipo booking, ne manda un po' qua, un po' là. Possiamo rimandare indietro le migliaia di immigrati clandestini che stanno nelle nostre città?". Castaldini: "Si chiama accoglienza diffusa non booking".

  • 22.39

    DeBortoli: "Quello sugli immigrati con l'Europa purtroppo è un accordo fallito. L'Italia da sola non ce la può fare però. I muri non si possono erigere. Di Aylan ce ne sono parecchi. Abbiamo delle responsabilità da Paese civile". Seconda parte del reportage di Eva Giovannini da Lampedusa.

  • 22.48

    Nuovo blocco con Lilli Gruber e Massimo Cacciari sempre sul tema dei migranti. Cacciari: "Una vergogna. Sono catastrofi etico culturali da cui un continente non si salverà più". Gruber: "Dietro ci sono delle organizzazioni mafiose. Stanno arrivando dei bambini e delle donne sole. Dietro ci sono fenomi mafiosi".

  • 22.50

    Cacciari: "Le cause sono complesse: guerre, disuguaglianze sociali, problemi demografici. Servono interventi di sistema: piani di aiuti nei territori, anche interventi militari".

  • 22.55

    Gruber: "E' assurdo pensare che un terrorista si metta su un barcone rischiando la vita per arrivare in Italia. Molto più probabilmente arrivano con un biglietto d'aereo di prima classe. Lo hanno detto molti esperti che ho sentito per il mio libro. E anche gli attentati di Francia e Belgio lo dimostrano visto che erano terroristi in casa loro".

  • 22.58

    Gruber: "Senza essere né buonisti né cattivisti penso che si debba governare il fenomeno. Non possiamo chiuderci ed è irresponsabile da parte di certa politica aizzare la paura. Dobbiamo cercare di integrarli, non vedo altra strada. In un programma d'integrazione intelligente che tenga conto anche delle paure di un Paese che viene da 8 anni di crisi economica". Cacciari: "Un'Europa che ha trattato la Grecia in quel modo figurarsi se ha in mente strategia di aiuto in quei Paesi. Il vero realismo politico sarebbe quello di audaci programmi in questi Paesi. Come si fa anon capire che il Mediterraneo è parte dell'Europa".

  • 23.02

    Gruber: "Non bisogna guardare al fenomeno solo con pessimismo. Ci sono tanti esempi di integrazione riuscita".

  • 23.10

    Gruber: "I ragazzi non hanno così paura. Sono meglio di noi. Hanno meno pregiudizi". Cacciari: "E' a scuola che avviene l'integrazione. E' per questo che esistono le scuole nel nostro continente. E' un lavoro difficile, mica costa poco".

  • 23.17

    Consueto ultimo blocco dedicato alle tematiche di sicurezza alimentare e cibo: si parla di pesce.

  • 23.20

    Servizio di Claudio Pappaianni su Acciaroli, frazione di Pollica dove statisticamente si vive di più (maggior numero di ultranovantenni). E Ballarò si trasforma in un programma del mattino.

  • 23.24

    Missori (medico): "C'è confusione sulla dieta mediterranea. Si pensa che c'entri pane, pasta e pizza. Invece riguarda verdura e frutta di stagione, a km zero. E il pesce". Giannini: "Sì lo manderemo in loop così risolviamo il problema degli ascolti".

  • 23.40

    Tepedino (EuroFish Marketing): "Siamo tra i Paesi che controllano meglio il pesce". Donatella Bianchi: "Oggi abbiamo solo 30mila pescatori. il nostro era un Paese di pescatori e dobbiamo difenderli. Quelli che fanno pesca legale".

  • 23.45

    La Bianchi regala un tonnetto di peluche a Giannini: "Il tonno è stato salvato. bisogna porsi il problema delle quote di distribuzione e delle politiche di pesca proprio per salvare i piccoli pescatori che rispettano le regole".

  • 23.53

    Palma di Assoittica: "Le etichette che abbiamo visto nel servizio erano corrette. La differenza tra una seppia sbiancata e una normale è che la seconda ha la pelle, gran parte del colore viene eliminato per renderla più presentabile al consumatore". Picchi: "Secondo quale canone estetico? E' uno straordinario nutriente".

  • 23.56

    Picchi: "Quali sono i quantitativi di acqua ossigenata consentiti? Non è possibile controllarlo". Palma: "Il massimo consentito è l'8%, ma si trova comunemente il 4%". Picchi: "Ma se non si può controllare?!".

  • 00.00

    "Pesce o carne?" chiede Giannini sul finale. Picchi: "Non comprare carne o pesce sotto prezzo". Bianchi: "Mangeremo quello che mangiano ora le balene: plancton e plastica. Dobbiamo difendere i pescatori che fanno uno dei mestieri più rischiosi e valorizzare il loro prodotto".

  • 00.01

    Puntata finita.

Ballarò | Puntata 31 maggio 2016 | Anticipazioni

In onda stasera, martedì 31 maggio 2016, alle 21:10, la trentasettesima puntata di questa stagione di Ballarò, il talk show di approfondimento politico di Rai 3 condotto dal giornalista Massimo Giannini.

Ballarò | Puntata 31 maggio 2016 | Temi e ospiti


"Mentre riesplode la tragedia dei migranti, l’Italia è di fronte a un’altra emergenza: con la crisi almeno un milione di bambini vivono in condizioni di povertà assoluta. Cosa si può fare per aiutare le famiglie? Il Governo annuncia nuovi sgravi fiscali e bonus bebè raddoppiato. Ricette giuste o solite promesse da campagna elettorale?"

sono i temi al centro della nuova puntata di Ballarò che vedrà tra gli ospiti: il leader della Lega Nord Matteo Salvini, l’editorialista del Corriere della Sera Ferruccio de Bortoli e l’antropologa Amalia Signorelli. Si aggiungono alla lista degli ospiti anche Lilli Gruber, Massimo Cacciari e Donatella Bianchi.

ballaro-diretta-15-marzo-2016-salvini-3.jpg

Come di consueto poi saranno ospiti anche Alessandra Ghisleri, direttrice di Euromedia Research, che darà in diretta i risultati dei sondaggi realizzati per Ballarò e la giornalista Cecilia Carpio per aggiornare con notizie che arrivano dalla rete. Ancora, come in ogni puntata, la Gialappa’s Band irromperà con la sua satira attraverso una classifica semiseria sui temi dell’attualità e della politica della settimana.

Ballarò, dove vederlo in tv e in streaming

Il talk show va in onda ogni martedì, a partire dalle 21:05, su Rai 3. Ma si può seguire la puntata anche in streaming sul sito Rai.tv e, naturalmente, seguire e commentare la nostra diretta su Polisblog, magazine di Blogo.

Ballarò, come seguirlo sui social network

Oltre a poter rivedere i contenuti video sul sito ufficiale del programma www.ballaro.rai.it Ballarò si può seguire anche sulla pagina Facebook e sull'account Twitter oltre che commentare usando l'hashtag #ballarò.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO