Ballottaggio Torino 2016: Risultati definitivi, Appendino vince su Fassino

Il candidato del Movimento 5 Stelle, Chiara Appendino, vince il ballottaggio contro Piero Fassino.

Chiara Appendino M5S

0.45 - Con un netto successo al ballottaggio Chiara Appendino, candidata del Movimento 5 Stelle, si prende Torino sconfiggendo il sindaco uscente Piero Fassino.

0.15 - Chiara Appendino si appresta a diventare il primo sindaco del Movimento 5 Stelle a Torino. Dopo lo scrutinio di 726 sezioni su 919 la candidata grillina ha raccolto il 54,4% contro il 45,6& di Piero Fassino

23.37 - Dopo 219 sezioni scrutinate su 919 Chiara Appendino guida con il 54,6% contro il 45,4% di Piero Fassino.

23.25 - Primissimi seggi in arrivo dallo spoglio a Torino. La candidata del Movimento Cinque Stelle, Chiara Appendino, è avanti nelle prime sezioni scrutinate. 57,4% contro il 42,6% di Piero Fassino. Si tratta di solo 22 sezioni.

23.12 – Secondo gli exit poll, Chiara Appendino potrebbe essere il nuovo sindaco di Torino. La candidata del Movimento Cinque Stelle è data avanti con una forbice compresa fra il 50% e il 54%. Fassino (Pd) insegue (46%-50%).

Chiaramente restano dati da prendere con le dovute cautele.

Ballottaggio Torino 2016, Affluenza ore 19 al 38,70%

Ballottaggio Torino, elezioni 2016, Fassino o Appendino sindaco

19.30 - I dati ufficiali dell’affluenza alle ore 19 sono arrivati. Solo il 38,70% degli aventi diritto si è recato a votare (42,16% al primo turno due settimane fa).

19 giugno 2016 – Anche a Torino è il giorno del ballottaggio. Sono Piero Fassino e Chiara Appendino a contendersi la poltrona di sindaco.

L'affluenza alle ore 12 si è assestata al 14,79%, migliorando il dato del primo turno (14,05%). Difficile dire a favore di chi andrà questa situazione in controtendenza con il resto d'Italia dove, fisiologicamente, l'affluenza alle 12 è in calo.

Ballottaggio Fassino-Appendino: il PD trema

piero-fassino-la7jpg

Piero Fassino sperava tanto di riuscire a chiuderla al primo turno ed evitarsi un ballottaggio con una candidata, Chiara Appendino del M5S, che ha raccolto consensi trasversali per le qualità combattive. Purtroppo per Fassino, era chiaro ormai da qualche settimana che la vittoria al primo turno sarebbe stata un miraggio. E così è stato, infatti.

Peggio ancora, Fassino con il suo 41,8% si è fermato lontano dai numeri che pensava di ottenere, mentre la Appendino ha fatto benone conquistando un ottimo 30,8%. Sarà ballottaggio, e nella mente di Fassino non può che ritornare quel mantra che lo ha seguito in questi mesi: "Al ballottaggio Fassino rischia".

Lo hanno detto anche i primi sondaggi, che vedevano i due appaiati in caso di ballottaggio. E adesso come si fa? Bisogna sperare nei voti di Airaudo della sinistra (3,7%), mentre si teme che l'8% di Lega e Fratelli d'Italia vada dritto dritto tra le braccia del Movimento 5 Stelle, per via di una logica antisistema che accomuna queste forze.

Come che sia, per Appendino non sarà facile trovare venti percentuali; mentre per Fassino - considerato l'ampio spettro a cui fa riferimento - può recuperare pescando un po' ovunque il 9% che gli serve. Non bisogna però sottovalutare il fattore entusiasmo, che porterà i pentastellati alle urne carichi come delle molle, capaci sicuramente di coinvolgere e fare campagna elettorale "porta a porta". Per Fassino, invece, c'è da incrociare le dita e sperare di riuscire a frenare la valanga per un pugno di voti.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO