Berlusconi in ospedale, ultimo bollettino: necessaria sostituzione della valvola aortica

Silvio Berlusconi è ricoverato da ormai più di 48 ore all'ospedale San Raffaele a Milano. Lo stress degli ultimi giorni (con la campagna elettorale per le amministrative e le trattative sulla cessione del Milan) aveva portato martedì al ricovero nella struttura ospedaliera di fiducia dell'ex premier.

Alcuni degli accertamenti e delle analisi erano già in programma, ma sono diventati urgenti in seguito al malore e allo scompenso cardiaco.

Poco fa il medico personale di Berlusconi, Alberto Zangrillo, ha tenuto una conferenza stampa per fare il punto sullo stato di salute del cuore del leader di Forza Italia. Ecco le sue dichiarazioni con l'annuncio della necessità di dover effettuare un'operazione chirurgica:

"Domenica scorsa Berlusconi ha manifestato chiari segni di uno scompenso cardiaco. Ho parlato con lui, mi ha in parte non obbedito per votare a Roma e solo nel pomeriggio ci ha raggiunto. Sono poi iniziati degli accertamenti. Ieri si sono conclusi gli accertamenti ed è stata identificata in modo esatto e certo una patologia della valvola aortica che si chiama insufficenza aortica di grado severo. È necessaria la sostituzione della valvola aortica, sarà un intervento chirurgico convenzionale di circa 4 ore in terapia intensiva cardiochirurgica, dove Berlusconi stazionerà per 1-2 giorni, poi ci sarà il ricovero per la degenza. Auspichiamo che nell'arco di un mese il paziente si riprenda del tutto".

Berlusconi sarà operato "verosimilmente a metà della settimana prossima".

Il dottore ha sottolineato che la malattia avrebbe, senza operazione, un tasso di mortalità del 10%.

Continuano nel frattempo le visite all'ospedale. Presenti tutti i figli del Cavaliere.
Non tutti però hanno potuto incontrare Berlusconi: a Denis Verdini, ex alleato, è stato rifiutato l'ingresso. Le agenzie riportano che a Verdini è stato detto che le visite sono permesse solo ai parenti e ai collaboratori più stetti. Nessun problema invece per Niccolò Ghedini, Adriano Galliani, Gianni Letta e Fedele Confalonieri, fedelissimi che oggi sono stati in ospedale per salutarlo.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO