Colombia in festa: firmato l'accordo di pace governo-Farc

Il popolo colombiano ha accolto con gioia e sollevazione, inscenando festeggiamenti per le strade di tutto il Paese, l'accordo di cessate il fuoco tra il governo di Bogotà e i ribelli delle Farc: si tratta di uno degli ultimi atti della trattativa governo-Farc, tenuta a Cuba, e che potrebbe potrebbe portare alla fine di decenni di guerra civile.

L'accordo è stato firmato all'Avana dal presidente colombiano Juan Manuel Santos e dal dirigente delle Forze armate rivoluzionarie colombiane Timoleon Jimenez: presenti a un evento storico per il paese latinomaricano anche il segretario generale dell'Onu Ban Ki-moon e il padrone di casa, il presidente cubano Raul Castro.

"Possa questo essere l'ultimo giorno di guerra. [...] La pace è diventata possibile. La pace è possibile. La costruiremo da oggi"

è stata la dichiarazione congiunta di Jimenez e del presidente Santos dopo la firma.

L'accordo non fissa una data precisa per l'entrata in vigore ma stabilisce le modalità per "l'abbandono delle armi, le garanzie di sicurezza per i ribelli e la lotta contro le organizzazioni criminali".

Anche la Casa Bianca si è congratulata con la Colombia nella speranza che si chiuda una guerra civile che dura da 52 anni e che conta 260mila morti, 45mila dispersi e 6,9 milioni di sfollati.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO