Usa 2016, Barack Obama lancia Hillary Clinton alla Casa Bianca: "Con lei il futuro è nostro"

Proprio nel giorno in cui l'Fbi l'ha scagionata dall'emailgate, Hillary Clinton incassa l'endorsement di Barack Obama. Dal palco di Charlotte, il presidente degli Stati Uniti, accanto alla candidata democratica alla Casa Bianca, ha scandito parole importanti, che hanno scaldato la folla. Dopo le polemiche e le numerose e inaspettate sconfitte nelle primarie contro Bernie Sanders, ora l'ex segretario di Stato sembra lanciata più che mai verso la presidenza.

"La mia stima in lei (Clinton ndr.) è stata sempre ripagata”, ha dichiarato Obama, che poi ha aggiunto:

"Dovete scegliere tra due visioni molto diverse su dove l’America può andare. Non è una scelta tra destra o sinistra, ma è una scelta tra andare verso un passato immaginario o verso il futuro. Hillary Clinton non ha paura del futuro, crede che sia nostro e che gli possiamo dare forma"


Ovviamente il riferimento polemico del presidente è nei confronti di Donald Trump, che ha recentemente rimesso in questione gli accordi di libero scambio ed è tornato a parlare di un american dream tradito dalle élite. Clinton, per parte sua, ha elogiato il presidente ed ha tirato una serie di stoccate al tycoon newyorchese, definendolo "inadatto e non qualificato" per la Casa Bianca. E lo ha anche esortato a rendere pubblica la sua dichiarazione dei redditi, cosa che finora l'esponente repubblicano si è rifiutato di fare.

Segnaliamo intanto che l'ultima parola sull'emailgate toccherà al Dipartimento di Giustizia. In ogni caso, il direttore dell'Fbi, James Comey, ha annunciato l'archiviazione dell'inchiesta sull'uso di account e-mail e server privati nel periodo in cui Clinton ricopriva il ruolo di segretario di Stato. La polizia ha precisato che il comportamento della candidata democratica alla Casa Bianca è stato "estremamente negligente", ma non che non c'erano gli estremi per procedere con un'incriminazione. E Trump ha subito preso la palla al balzo, accusando il sistema di essere corrotto.

La campagna elettorale è ancora lunga, ma attualmente Clinton appare saldamente in testa nei sondaggi. Si entrerà nella fase calda solo dopo le convention nazionali di luglio di Repubblicani e Democratici, quando Trump e Clinton riceveranno formalmente le nomination.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO