La Gabbia Open, puntata 13 luglio 2016

La Gabbia Open: la puntata di mercoledì 13 luglio 2016

  • 23.53

    Consorte: "L'Euro può saltare. Io mi sento ancora un banchiere di sinistra". Finisce la puntata.

  • 23.53

    Consorte: "Perché l'economia riprenda servono i crediti, che ne sono la benzina".

  • 23.45

    In studio Giovanni Consorte, ex ad di Unipol: "Per molti anni ho lavorato a contatto con Mps, di cui mi ha compito sempre la gestione molto chiusa e accentrata".

  • 23.41

    In un servizio si parla di bancopoli: "il pericoloso gioco delle banche". Il caso di Monte dei Paschi di Siena.

  • 23.35

    Paolo Barnard parla di "ricatti dei poteri forti sul referendum".

  • 23.30

    La nuova Costituzione nasce sponsorizzata dalla finanza. Il retroscena di Nessuno.

  • 23.19

    Barisoni e Greco concordano sul fatto che siano state le piccole banche e non le grandi a fregare peggio gli investitori.

  • 23.16

    Nel servizio ora in onda si parla delle buonuscite dei manager delle banche che affondano.

  • 23.14

    Barisoni: "Renzi sulle Popolari sta facendo bene". Greco: "il governo Renzi è tra quelli che ha fatto più riforme per le banche".

  • 23.11

    Greco: "Le banche sicuramente usano due pesi e due misure nella restituzione dei soldi". Barisoni spiega di non voler prendere lezioni sulla gestione bancaria né dai tedeschi né dagli inglesi.

  • 23.06

    Barisoni: "Il problema delle nostre banche è stato dovuto al combinato disposto della crisi e dei banchieri che non hanno voluto vederla. Ma anche dei soldi prestati alle imprese degli amici".

  • 23.00

    In un servizio si racconta "lo sciopero fiscale dei triestini troppo arrabbiati".

  • 22.59

    L'esito del sondaggio su Twitter.

  • 22.58

    Andrea Greco e Sebastiano Barisoni in studio.

  • 22.47

    In un servizio la storia di Gaetano, un imprenditore di Avellino che dice di essere stato truffato dalla banca0

  • 22.45

    Toscani: "Per me l'Europa è il futuro. Bisogna superare il campanilismo. L'Europa è un sogno da fare".

  • 22.43

    Toscani: "Ci vuole una sovversione, scorrerà sangue!".

  • 22.40

    In onda un servizio sui dipendenti pubblici "geni del cartellino con la scatola in testa" per non farsi riconoscere dalla telecamera.

  • 22.37

    La riflessione di Freccero: "Abbiamo guadagnato i diritti civili, ma purtroppo abbiamo perso i diritti del lavoro. La disoccupazione è l'ennesimo modo per renderci schiavi". Toscani: "Stiamo buttando la vita per pagare i debiti".

  • 22.32

    Toscani rivela: "Ho chiesto di avere una cattedra in sovversione, ma non mi hanno mai preso sul serio".

  • 22.27

    In un servizio si racconta come "Equitalia se la prende anche con i pensionati". La storia del 70enne Andrea.

  • 22.26

    Il risultato del sondaggio su Twitter.

  • 22.16

    Freccero: "La rivoluzione? Siamo ingabbiati e anestetizzati. E abbiamo capito che non ci può essere un sistema alternativo".

  • 22.15

    Toscani: "La rivoluzione? Non abbiamo il temperamento, siamo corrotti, corruttori e corruttibili".

  • 22.10

    Freccero ricorda che quello di Monti al governo fu "un colpo di Stato".

  • 22.08

    Toscani: "Abbiamo delegato i bocconiani a condurre la nostra vita. E non hanno studiato nemmeno storia dell'arte".

  • 22.07

    Freccero: "Il potere economico ci sovrasta, oggi comanda solamente la mano invisibile del mercato".

  • 22.05

    Toscani: "L'Italia è sempre stato alla ricerca del Duce, abbiamo bisogno dei duci".

  • 22.05

    In studio Toscani, in collegamento Freccero.

  • 22.01

    In onda un servizio sui parlamentari "bocciati all'esame di economia": tra di loro Fassina, Rabino e Razzi. Meloni promossa.

  • 21.59

    Feltri: "Confindustria è un ente inutile e dannoso. Fanno previsioni, ma farebbero meglio a fare oroscopi".

  • 21.57

    Travaglio sul referendum costituzionale: "Confindustria sostiene che se vincesse il no ci sarebbero più poveri in Italia. Ma è uno studio senza fonti scientifiche, sono cifre sparate a casaccio. È una operazione terroristica e falsaria".

  • 21.50

    Travaglio: "Il Bail in non ci è stato imposto, è il Pd che lo ha votato; sulle banche l'Italia non deve dare la colpa all'Europa perché ha fatto tutto da sola".

  • 21.48

    Travaglio sull'annuncio di Renzi: "Non ho mai visto un governo che abbia fatto preoccupare i banchieri".

  • 21.47

    Feltri: "Le banche oltre che idiote sono criminali perché prestano soldi a chi non li restituisce".

  • 21.42

    Travaglio: "Renzi finora ha fatto saltare solo le teste che non appartenevano al giglio magico".

  • 21.41

    Travaglio ricorda che Renzi non si recò in Liguria quando ci fu l'alluvione. Sulla sua presenza in Puglia: "Non mi scandalizza".

  • 21.38

    Feltri: "Il nuovo Senato è una cosa ridicola, era preferibile chiudere Palazzo Madama trasformandolo in un hotel a 5 stelle. Le Regioni sono associazioni per delinquere".

  • 21.36

    Travaglio: "Il governatore Emiliano è molto dinamico, si dà molto da fare, ma le Regioni italiane negli ultimi anni hanno sperperato denaro pubblico. Centinaia di casi".

  • 21.35

    Feltri: "La Regione aveva i soldi necessari a mettere in sicurezza la linea già anni fa".

  • 21.33

    Feltri: "Il binario esiste in tutta Europa, anche in chilometraggi maggiori. Il problema sono i controlli e la tecnologia".

  • 21.32

    Travaglio: "Il problema non è il binario unico, ma il fatto che fosse impossibile rispettare i protocolli di sicurezza".

  • 21.30

    Travaglio: "Sarebbero occorsi pochi soldi per mettere a posto quella linea, abbiamo buttato tanti soldi per il Tav".

  • 21.25

    Inizia la puntata, con il breve monologo di Paragone. Poi il servizio sulla tragedia in Puglia.

la-gabbia-open-1-1-6.jpg

La Gabbia Open, spin-off estivo de La Gabbia, è un programma di approfondimento politico condotto da Gianluigi Paragone e in onda ogni mercoledì sera, a partire dalle ore 21:10, su La7.

La Gabbia Open | Puntata 13 luglio 2016 | Anticipazioni

Questa sera andrà in onda la terza delle sei puntate previste. Tra i temi il tragico incidente ferroviario di ieri in Puglia e la resa dei conti tra Renzi‬ e l’Europa sul ‪Salvabanche‬.

Tra gli ospiti Vittorio Feltri, Marco Travaglio, Oliviero Toscani, Carlo Freccero, Giovanni Consorte, Sebastiano Barisoni, Andrea Greco e Paolo Barnard.

La Gabbia Open | Dove vederlo

La puntata de La Gabbia Open di stasera andrà in onda su La7, a partire dalle ore 21:10.

Il programma è disponibile anche in streaming sul sito live.la7.it.

La puntata intera sarà successivamente disponibile sul canale YouTube di La7 Attualità.

La Gabbia | Second Screen

Il programma d'approfondimento politico di La7 ha una sezione sul sito ufficiale di La7.

Una pagina ufficiale è disponibile anche su Facebook.

Per quanto riguarda Twitter, invece, esiste un account ufficiale e l'hashtag ufficiale con il quale si può commentare la puntata è #lagabbiaopen.

Per quanto riguarda il liveblogging, infine, il consueto appuntamento è su Polisblog, magazine di Blogo, a partire dalle ore 21:10.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO