Usa 2016, Trump ha scelto Mike Pence come suo vice

WESTFIELD, IN - JULY 12:   Republican presidential candidate Donald Trump greets Indiana Gov. Mike Pence at the Grand Park Events Center on July 12, 2016 in Westfield, Indiana. Trump is campaigning amid speculation he may select Indiana Gov. Mike Pence as his running mate. (Photo by Aaron P. Bernstein/Getty Images)

Ad arrivare per primo sulla notizia è stato il sito Roll Call, e successivamente è arrivata la conferma dei più importanti media americani, tra cui il New York Times: Mike Pence (57 anni) sarà il candidato alla vicepresidenza per Donald Trump. L'annuncio ufficiale era programmato per oggi, ma i fatti di Nizza hanno imposto un rinvio.


Trump, che riceverà formalmente la nomination repubblicana la settimana prossima alla convention di Cleveland, ha fatto la sua scelta. Gli altri candidati in ballo per la vicepresidenza erano l'ex presidente della Camera statunitense, Newt Gingrich, e il governatore del New Jersey, Chris Christie.

Alla fine il tycoon newyorchese ha optato per Pence, attuale governatore dell'Indiana. Quest'ultimo, conservatore sociale, è considerato una figura capace di unificare il Gop, lacerato dalla svolta populista di Trump. Nel 2008, lo ricordiamo, ha votato per Barack Obama alla Casa Bianca.

I sostenitori di Pence lo parrezzano per aver ridotto la pressione fiscale in Indiana. Inoltre, è contrario ai matrimoni omosessuali ed ha dichiarato che i gay non dovrebbero far parte dell'esercito. Si è opposto alla chiusura di Guantanamo, ha appoggiato l'intervento in Iraq e ha sostenuto le scelte tutte le scelte dei governi israeliani presieduti da Netanyahu.

Intanto, secondo un sondaggio del New York Times, Hillary Clinton ha perso il vantaggio che aveva accumulato il mese scorso. Ora i due candidati alla presidenza sono testa a testa, con il 40% delle preferenze ciascuno. Ad incidere sull'andamento dei consensi è stato l'emailgate. Tanto che anche il 67% degli elettori dell'ex segretario di Stato la considerano poco affidabile.

Il tycoon ieri ha incassato anche un'altra importante vittoria. La giudice della Corte suprema Usa, Ruth Bader Ginsburg, è stata costretta a scusarsi con lui. Ginsburg, 83 anni, esprimendo forti preoccupazioni per una eventuale affermazione di Trump alle presidenziali di novembre, lo aveva definito un "impostore egocentrico". Ovviamente questa presa di posizione ha mandato su tutte le furie il candidato repubblicano e ha generato anche severe critiche da parte della stampa americana progressista.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO