Gabrielli: reato di tortura ok, garanzie per chi tutela la legge

Si discute molto in queste settimane, ancora una volta, della mancata approvazione del reato di tortura e di come questa legge continui a latitare tra Camera e Senato senza vedere alcuno sbocco verso una sua approvazione.

Oggi è intervenuto sul tema il capo della Polizia, Franco Gabrielli, a margine della presentazione del piano di gestione della mobilità per le partenze di agosto, auspicandosi a nome di tutto il corpo un testo definitivo di legge su cui ragionare e dicendosi convinto che il reato di tortura debba "tradursi in una norma, perchè così ci dicono anche le convenzioni che abbiamo sottoscritto. Chiediamo soltanto che la scrittura del provvedimento punisca sì i comportamenti illeciti penalmente rilevanti, ma non crei un clima di assoluta preoccupazione tra chi è chiamato a tutelare la legge".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO