Spagna, Mariano Rajoy nuovo premier incaricato

Il premier spagnolo uscente, il conservatore Mariano Rajoy, ha accettato l'incarico propostogli da re Felipe VI al termine del primo giro di consultazioni con i vari partiti e cercherà di formare un nuovo governo nonostante alle urne non abbia ottenuto il sostegno necessario in Parlamento.

Rajoy ha reso noto di aver trasmesso agli altri partiti un documento con delle proposte per un patto di legislatura con l'obiettivo di creare un governo di coalizione il più ampio possibile:

"Non è il momento delle rivalità, è il momento di costruire e di superare le divergenze: la Spagna ha bisogno di un governo"

Rajoy cercherà quindi di utilizzare l'incarico della Corona come arma di pressione politica nei confronti degli altri partiti, come i socialisti o Ciudadanos, per convincerli a collaborare. Il tempo sembra possa essere dalla sua parte, lui stesso ha definito la tempistica "ragionevole", ma non è affatto chiaro invece quale possa essere l'alternativa alla bocciatura di Rajoy: Psoe e Podemos insieme raccolgono solo 156 seggi ed occorrerebbe il sì dei nazionalisti catalani e baschi, un sostegno che rischia di far perdere ai socialisti moltissimi voti in altre regioni.

Quel che è certo è che senza un accordo di qualche genere la Spagna si troverà a dover affrontare le terze elezioni politiche nel giro di un anno, con partiti e leadership sempre più a corto di idee.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO