Usa 2016, Trump: "Il Messico pagherà la costruzione del muro al 100%"

Il candidato repubblicano alla Casa Bianca, Donald Trump, è tornato sulla questione della costruzione del muro al confine con il Messico. In un suo intervento in Arizona, dedicato all'immigrazione, il magnate ha confermato che la barriera sarà eretta nel caso in cui diventerà presidente; ed ha aggiunto che a pagarne la realizzazione sarà lo Stato centroamericano.

Ecco cosa ha dichiarato Trump nello specifico:

"Ergeremo un grande muro lungo la frontiera meridionale e il Messico pagherà per la sua costruzione. Al 100%. Non lo sanno ancora, ma pagheranno per il muro. Useremo la tecnologia più avanzata, compresi sensori di superficie e sotterranei, torri e sorveglianza aerea, e il Messico lavorerà con noi. Lo credo fermamente, soprattutto dopo aver incontrato il presidente messicano"

Subito è arrivata la replica di Enrique Peña Nieto, che aveva incontrato Trump poche ore prima. Il presidente del Messico ha precisato su Twitter che, in apertura del vertice con il candidato repubblicano, aveva chiaramente rimarcato che il suo Paese non pagherà per la realizzazione del muro.


Peña Nieto, a Città del Messico, ha accolto ieri Trump con tutti gli onori. Dopo le frasi razziste nei confronti dei latinos pronunciate dal magnate, il presidente messicano sembrava interessato a dargli una mano nel ricostruire la sua immagine presso la minoranza messicana negli Stati Uniti.

Ovviamente, Trump ha dovuto ascoltare in riverente silenzio tutte le valutazioni di Peña Nieto, che ha ricordato l'importanza del suo Paese nell'economia americana, facendo riferimento al ruolo dell'export e della manodopera messicana. Il politico repubblicano, a sua volta, ha cercato di lisciare i presenti alla conferenza stampa. "Ho grande rispetto per milioni di messicani che lavorano negli Stati Uniti. Ho tanti amici fra loro. Sono persone straordinarie", ha dichiarato con astuzia in diretta televisiva.

Trump, evidentemente, ha scelto di dare messaggi contrastanti nel giro di poche ore. Per un verso, si è voluto presentare come partner affidabile del Messico, pur ribadendo che il trattato di libero commercio con il paese confinate andrà rivisto perché non favorirebbe Washington. E d'altro canto è tornato a cavalcare la questione del muro per accontentare il suo elettorato più reazionario. Pagherà questa strategia? Al momento, Hillary Clinton rimane avanti nei sondaggi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO